Articoli con tag Virus

Sesta parte: UNA MONTAGNA IN ALTO MARE

COMUNICATO DEL COMITATO CLANDESTINO RIVOLUZIONARIO INDIGENO-COMANDANCIA GENERALE DELL’ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Ci stanno uccidendo

Raúl Zibechi

Il grido risuona in tutto il continente. Si mescola con la circolazione dei fiumi, vola sopra le cordigliere, si addentra nei luoghi impervi delle metropoli e continua ad andare al di là dei paesi. “Ci stanno uccidendo”, si ode da una parte all’altra dell’immensa geografia che va dalle strade resistenti di Portland alle villas di Buenos Aires, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nicaragua: Azione comunitaria di fronte ad una falsa normalità

Estefanía M. Amador

Secondo i dati ufficiali, il Nicaragua è il paese del Centroamerica con il rapporto più basso di casi di coronavirus e il tasso di recupero più alto. Professionisti sanitari e attivisti locali hanno promosso l’Osservatorio Cittadino, che raccoglie cifre molto superiori a quelle del Governo. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Di nuovo in strada

Aureliano Carbonell

La pausa imposta dalla quarantena ha momentaneamente favorito il Governo, facilitandolo ad agire con più libertà e sfacciataggine e a prendere misure che hanno favorito la banca e i grandi capitali che hanno peggiorato le condizioni economiche e di sostentamento della maggioranza della popolazione. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

20 anni di IIRSA in America del Sud. Chi festeggia ora?

Alessandro Peregalli, Alexander Panez Pinto, Diana Aguiar

Questo 31 agosto si completano 20 anni dalla creazione della “Iniziativa per la Integrazione della Infrastruttura Regionale Sudamericana” (IIRSA). A prima vista sembra una storia del passato. Una iniziativa che dopo la sua creazione e gli “anni d’oro” che seguirono, sembra essere “invecchiata male” nell’attuale scenario di crisi politica in America del Sud. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Epidemia di crimini contro i popoli

Raúl Zibechi

I cattivi governi che amministrano stati polizieschi stanno lanciando in tutta l’America Latina una fenomenale offensiva militare contro i popoli. Nelle favelas del Brasile, nelle periferie urbane dell’Argentina, nelle aree rurali della Colombia, nei territori in resistenza mapuche e nel Chiapas zapatista. Prosegui la lettura »

, , , , , , ,

Nessun commento

Ore critiche in Bolivia

Marco Teruggi

In Bolivia si vivono ore critiche. Da più di una settimana ci sono proteste a livello nazionale; il Governo di fatto ha dispiegato poliziotti, militari e gruppi civili armati. La scalata delle proteste non si ferma e si installa l’esigenza della rinuncia di Jeanine Áñez. Ma che conseguenze avrebbe questo? Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Violenta repressione degli indigeni in Perù

Carlos Noriega

Tre membri dell’etnia kukama sono morti durante una protesta. Gli indigeni chiedono medicine e assistenza medica per affrontare il coronavirus. Ci sono 17 feriti, quattro di loro sono gravi. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Il grido “Fuori Bolsonaro!” riempie un’altra volta le strade del Brasile

“Giorno di Lotta e Lutto”

Questo venerdì, in varie città del Brasile come San Paolo, Río de Janeiro, Brasilia (la capitale) e Alagoas, si è registrata una giornata di manifestazioni battezzata “Giorno di Lotta e Lutto” allo scopo di “mettere fine alla politica genocida” del presidente brasiliano Jair Bolsonaro. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Al nostro fratello Oscar Olivera

Redazione Desinformémonos

Città del Messico /  Decine di attivisti e organizzazioni sociali hanno scritto una lettera di incoraggiamento ad Oscar Olivera, uno dei protagonisti nel 2000 della Guerra dell’Acqua di Cochabamba, che soffre di coronavirus. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’Esercito di Liberazione Nazionale propone al governo della Colombia una tregua per la pandemia

Redazione Desinformémonos

Il Governo della Colombia ha rifiutato la proposta di un cessate il fuoco bilaterale per 90 giorni, tenendo conto della risoluzione emessa dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di cessazione degli scontri bellici nel mondo per la pandemia del Covid-19. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Cile: Nemmeno gli elicotteri sulla popolazione sono riusciti a placare la protesta popolare a Valparaíso

Bilancio della giornata di lotta nazionale (Editoriale della rivista El Porteño).

In questo momento piove su Valparaíso e nonostante ciò in tutte le collina del porto, si respira il risultato vittorioso della prima giornata di protesta nazionale sotto l’occupazione militare del paese in Stato d’Emergenza. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Brasile: Vogliamo respirare, la condizione nera ai tempi di Bolsonaro e della pandemia

Da quando ha assunto l’incarico, Jair Bolsonaro ha cercato di mettere in pratica un progetto neofascista basato su un discorso di morte, l’adozione di misure autoritarie destinate a togliere le limitate libertà democratiche esistenti, e la chiusura dittatoriale del regime politico. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Genocidio silenzioso in Bolivia

Raúl Zibechi

Il dirigente operaio e guerriero dell’acqua Oscar Olivera ha il coronavirus. Si è recato in ospedale per uno scompenso ma lo hanno inviato in un altro centro perché lì era straboccante. Dopo sei ore gli hanno dato il risultato: positivo. Non hanno potuto ricoverarlo perché non c’erano letti disponibili. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il capitalismo non è la soluzione, è il problema

David Harvey

Quasi tutte le politiche concepite per lenire la disuguaglianza urbana finiscono con l’essere crocifisse da una contraddizione soggiacente. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento