Archivio per la categoria Honduras

Il collasso del sistema in Honduras causa l’emigrazione

Laura Carlsen

Quattromilaseicentottantatre chilometri separano Tijuana e Tegucigalpa. La connessione è contrassegnata dalla rotta migratoria di esseri umani obbligati a partire in cerca di un habitat sicuro. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il COPINH denuncia un campagna mediatica contro il processo di Berta Cáceres

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Il Consiglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (COPINH) ha denunciato che a 40 mesi dall’assassinio della dirigente indigena Berta Cáceres non solo “gli autori intellettuali del crimine non sono stati indagati né processati”, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Honduras: Sicario contrattato da David Castillo per assassinare Berta Cáceres appare morto

COPINH

Il Consiglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (COPINH) comunica che, secondo informazioni comunitarie, il signor Olvin Gustavo García Mejía, ieri 4 luglio, è stato trovato morto nella comunità di San Bartolo, nella zona nord di Intibucá, dopo essere stato visto per l’ultima volta sabato 29 giugno. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Honduras: La polizia è entrata nell’Università con brutale violenza

Forti scontri nell’Università Nazionale Autonoma dell’Honduras (UNAH) tra studenti ed agenti antisommossa hanno lasciato almeno tre persone ferite e varie intossicate dai gas lacrimogeni. I membri della Polizia Militare sono entrati nel campus e hanno cominciato a sparare contro i giovani che stavano protestando. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Honduras: Insurrezione popolare in tutto il paese per abbattere il dittatore Hernández

L’ex presidente Zelaya fa appello ad occupare le strade. Tegucigalpa è bloccata dal popolo. Dura repressione. La polizia superata dalla gente ha deposto le armi ed è passata a fianco dei manifestanti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

No all’esercito israeliano in territorio Lenca

Recentemente il governo di Juan Orlando Hernández ha annunciato l’arrivo di mille militari israeliti in Honduras con la presunta missione di controllare la frontiera honduregna di fronte alla crisi umanitaria che continua ad espellere migliaia di persone dal paese in direzione del Messico e degli USA; Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Continua l’ondata di scioperi in Honduras

Sergio Scorza

Il 31 maggio, in Honduras, si è svolto l’ennesimo grande sciopero generale contro il neoliberismo e contro l’ondata di privatizzazioni (ad es. della sanità) messa in atto dal governo del presidente Juan Orlando Hernández del PNH (Partido Nacional Honduregno) che ha assunto il suo secondo mandato il 27 gennaio del 2018. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Honduras: La polizia reprime brutalmente le proteste contro le riforme del sistema dell’educazione e della sanità

Un maestro assassinato.

Dallo scorso venerdì i sindacati si sono mobilitati per denunciare che le riforme approvate cercano di privatizzare i sistemi dell’educazione e della sanità. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Si compiono tre anni dall’assassinio della dirigente honduregna Berta Cáceres

La vita di Berta Cáceres era dedicata alla difesa dei territori indigeni e contadini dell’Honduras, per questo, impresari e governanti decisero di assassinarla. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Honduras: Nonostante la sentenza, gli autori intellettuali dell’assassinio di Berta Cáceres continuano ad essere liberi, COPINH

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / “Il verdetto che è stato appena emesso NON soddisfa le nostre richieste di giustizia come vittime nell’assassinio di Berta Cáceres e del tentativo di assassinio di Gustavo Castro”, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

La carovana migrante in Messico: tra l’esodo, la crisi umanitaria e la criminalizzazione

Guillermo Castillo Ramírez

I migranti centroamericani e la crisi umanitaria

Le migliaia di centroamericani, principalmente honduregni, che nelle settimane passate sono entrati in Messico, sono molto più che una carovana. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Dodici giorni e cinque racconti dalla #CaravanaMigrantes

Andrés Cabanas

Uno, il nostro corpo è il messaggio

In un’epoca in cui la menzogna si istituzionalizza, la  #CaravanaMigrantes informa con la sua presenza, rompe silenzi e riempie vuoti informativi. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Un morto e vari feriti dopo l’arrivo in Messico della seconda carovana di migranti

I pompieri volontari del Guatemala hanno informato che questo lunedì migliaia di persone, nella loro maggioranza honduregni, hanno rotto la rete metallica che separa il Guatemala dal Messico. Almeno un migrante honduregno è morto e altri dieci sono rimasti feriti durante lo scontro con i federali messicani. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’esodo centroamericano continua la sua rotta verso gli Stati Uniti, anche se alcuni sono ritornati nei propri paesi

Lucia Joselin Muñoz

Arriaga, Chiapas. La carovana, o esodo migrante, è arrivata venerdì nel municipio di Arriaga, l’ultimo punto del suo passaggio per il Chiapas. Ieri, durante la loro permanenza a Pijijiapan, riuniti in assemblea hanno deciso che la loro rotta sarà immediata, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Tribunale lascia senza rappresentanza legale le vittime nella causa di Berta Cáceres

COPINH

Tegucigalpa, 20 ottobre 2018 / Questo venerdì 19 ottobre, dopo essere stato convocato in modo illegale l’inizio del primo giudizio per la causa di Berta Cáceres, la Sala I del Tribunale ha deciso, anche in modo illegale, di ritirare dal processo giudiziario i rappresentati privati delle vittime. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento