Archivio per la categoria Bolivia

Tupak Katari vive e torna…cazzo

Raúl Zibechi

(In omaggio di Felipe Quispe, Mallku, 1942-2021)

Ha lottato fino all’ultimo respiro. A 78 anni, nell’agosto del 2020, fu alla testa di più di settanta blocchi contadino-indigeni che sconfissero il governo golpista di Jeannine Añez, forzandolo a convocare le elezioni. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Jallalla El Mallku

Verónica Zapata

Se ne andato El Mallku, dirigente indigeno determinante per rovesciare il golpe in Bolivia.

Amalia Pando: “Felipe Quispe perché lei lotta?”

Felipe Quispe, El Mallku: “NON VOGLIO CHE MIA FIGLIA SIA LA SUA SERVA”. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Bolivia: Un probabile differimento delle elezioni sarà tecnico e non politico

Il Movimento Al Socialismo ha avvisato che se il Tribunale Supremo Elettorale accetta la richiesta o sospende la campagna elettorale, sarà un atto di “sabotaggio” contro i movimenti sociali. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Bolivia: Luis Arce abroga i decreti neoliberisti del governo golpista

Guido Miguel Vassallo

Il presidente boliviano Luis Arce ha reso noto che il governo ha abrogato sette decreti supremi per abbattere l’impalcatura neoliberista creata dalla presidentessa de facto, Jeanine Áñez. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Bolivia: Polemica per alcune designazioni di candidati del MAS

A Plaza Murillo i Ponchos Rojos hanno criticato certe nomine.

Il tema di alcune nuove designazioni di funzionari che nel passato hanno accompagnato Evo Morales nel suo governo, e anche di alcuni candidati per le elezioni del 2021 hanno scatenato una dura polemica. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

2020: l’anno più difficile per i movimenti anticapitalisti

Raúl Zibechi

È stato l’anno in cui si sono accumulate difficoltà: dalla crescita della militarizzazione e dei diversi controlli statali (materiali e digitali) fino all’imposizione di obblighi di soggiorno che hanno impedito la mobilità e hanno accentuato l’isolamento e l’individualismo. Un cocktail oppressivo e repressivo come non vedevamo da molto tempo. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Bolivia: Servizio fotografico dell’arrivo di Evo Morales nella regione di Chimoré

L’ex presidente boliviano Evo Morales è già di ritorno nel suo paese. Una folla lo ha ricevuto all’aeroporto di Chimoré, da dove esattamente un anno fa, il 10 novembre 2019, partì per l’esilio dopo essere stato abbattuto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il presidente eletto della Bolivia esce illeso da un attentato

I media locali hanno informato che il portavoce del Movimento Al Socialismo (MAS), Sebastián Michel, ha denunciato che il presidente eletto della Bolivia, Luis Arce Catacora, è uscito illeso da un attentato nella notte di giovedì scorso dopo che è stata fatta detonare della dinamite contro la casa di campagna di questo partito. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Significati dell’elezione boliviana

Salvador Schavelzon

L’accoppiata Luis Arce e David Choquehuanca si è imposta nelle elezioni boliviane del 18 ottobre con il 55,1% dei voti e una distanza sufficiente sul secondo candidato, Carlos Mesa, che con il 28,8% non ha raggiunto il ballottaggio. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Per le gravi lesioni dopo un attentato muore il dirigente dei minatori Orlando Gutiérrez

La famiglia ha confermato la fatale conclusione. Il presidente eletto Luis Arce e l’ex mandatario Evo Morales hanno espresso le loro condoglianze attraverso le reti sociali.

Il segretario esecutivo della Federazione Sindacale dei Lavoratori Minerari della Bolivia (FSTMB), Orlando Gutiérrez, è morto questa mattina a seguito delle gravi lesioni subite in un attentato dopo le elezioni. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Bolivia: Il dirigente minerario Orlando Gutiérrez è stato attaccato da uomini di destra e si trova ricoverato

Secondo le denunce il dirigente è stato attaccato da un gruppo di persone che protestava contro i risultati delle elezioni di domenica. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

La Bolivia ripudia il neoliberismo: vince il MAS

La vittoria è netta: il MAS a quasi un anno dal colpo di Stato delle destre torna a vincere le elezioni in Bolivia. Lucho Arce, candidato del partito di Morales raggiunge il 53% con 20 punti di distacco su Carlos Mesa Gisbert (31,2%) e quaranta punti su Luis Fernando Camacho (14,1%), il primo esponente della destra ultraliberista, il secondo cattolico fondamentalista, reazionario e misogino. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Bolivia: Governo del popolo e colpo di stato

Eduardo Paz Rada

Sebbene le condizioni sociali e politiche in Bolivia non siano le medesime di novembre 2019 affinché si sviluppi un nuovo Colpo di Stato, il terrore dei settori più conservatori e radicali delle oligarchie locali del trionfo elettorale democratico del Movimento Al Socialismo (MAS), Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Elezioni in Bolivia: violenze paramilitari di destra contro militanti del MAS

Lorenzo Poli

A qualche mese dalle elezioni politiche, le squadracce parafasciste in Bolivia attaccano i manifestanti del Movimento per il Socialismo durante la campagna elettorale. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Jeanine Áñez, presidente della Bolivia, rinuncia alla sua candidatura elettorale

L’ex mandatario boliviano Evo Morales ha precisato che la rinuncia era già stata decisa da molto tempo, mancava solo di negoziare la sua impunità. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento