Articoli con tag Conflitti armati

Anniversario del MIR: L’onore e la ribellione

Manuel Cabieses

Il 15 agosto 1965 fu fondato il Movimento della Sinistra Rivoluzionaria (MIR) del Cile. Nacque in un “congresso di unità rivoluzionaria” che aspirava a mettere fine alla dispersione organizzativa di quel settore. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

“La Colombia ha fatto un salto nel passato”

Mario Hernández

Intervista a Renán Vega Cantor dell’Università Pedagogica Nazionale (Bogotá, Colombia). Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Si mette in moto quello che può essere l’ultimo ciclo di conversazioni con l’ELN

L’arrivo di Iván Duque alla Presidenza della Repubblica sconvolgerà il tavolo dei dialoghi tra il Governo e l’ELN che oggi iniziano all’Avana, Cuba, il sesto ciclo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Le comunità di Argelia non vogliono che si imponga la guerra nel loro territorio

Wilmar Harley Castillo Amorocho

A seguito dei fatti avvenuti questo 3 luglio ad Argelia, dipartimento del Cauca, le comunità contadine rifiutano questi atti violenti con un comunicato pubblico e con mobilitazioni nella località dove sono apparsi i corpi. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Per una Colombia libera, siamo orgogliosamente dei guerriglieri che da più di 54 anni resistono

Comunicato FARC-EP

27 MAGGIO 1964 – 27 MAGGIO 2018

PER UNA COLOMBIA LIBERA, SIAMO ORGOGLIOSAMENTE DEI GUERRIGLIERI CHE DA PIÙ DI 54 ANNI RESISTONO CONTRO: Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’ELN afferma che “nel Catatumbo l’EPL ha un’alleanza con i paramilitari”

Con un comunicato, la guerriglia dell’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) afferma che l’Esercito Popolare di Liberazione (EPL) è alleato di Los Rastrojos (paramilitari) nella regione del Catatumbo, subendo un processo di profondo degrado. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nicaragua: Masaya in lotta

Víctor Peña

La città di Masaya, situata a 30 chilometri ad est da Managua, ha vissuto sabato 2 giugno uno dei suoi peggiori scontri. Una battaglia campale tra gli abitanti e i poliziotti antisommossa, nel centro della città, che ha lasciato un saldo di cinque morti e più di cento feriti. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

La Colombia, braccio armato della NATO in Latinoamerica

Camilo Rengifo Marín

Il presidente Juan Manuel Santos, a due giorni delle elezioni presidenziali e a scarsi 70 giorni dal lasciare il governo, ha annunciato che a fine mese formalizzerà a Bruxelles l’entrata della Colombia nell’alleanza militare NATO, nella categoria di socio globale, fatto che condizionerà il suo successore al Palazzo di Nariño e il consolidamento della pace in America Latina. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Le comunità del Basso Catatumbo sono in allarme per la militarizzazione del loro territorio

Il 17 maggio la comunità di Filo Gringo, municipio di El Tarra, ha denunciato di fronte alla Missione di Verifica della Situazione Umanitaria nel Catatumbo che in numerose occasioni l’Esercito Nazionale ha manifestato ad uno dei dirigenti più riconosciuti la necessità di una riunione da solo, per cui questi si è rifiutato a causa del rischio che può rappresentare la proposta. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Carta aperta agli ex combattenti

Nota di Rebelion.org: Abbiamo ricevuto il seguente comunicato, elaborato da un gruppo coordinato di persone provenienti dalle FARC-EP che si dichiarano in rottura con l’accordo di pace. Lo pubblichiamo nella sua interezza perché lo consideriamo di interesse come un documento per intendere il momento e le contraddizioni del presente. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: “Le radici della violenza continuano ad essere ancora vive”

Il numero 56 della  Revista Noche y Niebla fa una panoramica della situazione in tema di Diritti Umani e violenza politica in Colombia tra i mesi di luglio e dicembre dell’anno 2017. Questa è una pubblicazione semestrale della Rete Nazionale delle Banche Dati di Diritti Umani e Violenza Politica del Programma per la Pace del Centro di Indagine ed Educazione Popolare – Cinep. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Gratitudine al popolo fratello ecuadoriano

La scalata di fatti tragici avvenuti quest’anno, alla frontiera colombo-ecuadoriana, hanno prodotto effetti collaterali contro il Tavolo di Dialoghi tra il Governo di Santos e l’Esercito di Liberazione Nazionale, che fino al 18 aprile ha funzionato a Quito. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Perù: Dopo 30 anni di carcere sono stati trasferiti agli arresti domiciliari

Osmán Morote e Margot Liendo, dopo 30 anni di carcere devono continuare con gli arresti domiciliari. Le resistenze dei poteri dello stato e la protesta per la loro effettiva libertà. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Presidente dell’Ecuador conferma l’assassinio dei tre giornalisti sequestrati

Oggi a mezzogiorno, il Presidente dell’Ecuador, Lenín Moreno, ha confermato l’assassinio dei tre giornalisti ecuadoriani sequestrati dal Fronte Oliver Sinisterra, gruppo dissidente delle vecchie Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, sono stati assassinati. L’Ecuador è in lutto e con quel paese tutta la comunità dei giornalisti a livello internazionale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Un autodenominato Camando Congiunto dell’Occidente delle FARC-EP ha fatto conoscere un comunicato

Mentre alla frontiera colombo-ecuadoriana la situazione si è complicata negli ultimi giorni per il sequestro di tre giornalisti del quotidiano El Comercio, dell’Ecuador, si è conosciuto un comunicato precedente a questi fatti firmato da un comando congiunto guerrigliero che si fanno carico della continuità delle FARC-EP. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento