Articoli con tag Neoliberalismo

Tupak Katari vive e torna…cazzo

Raúl Zibechi

(In omaggio di Felipe Quispe, Mallku, 1942-2021)

Ha lottato fino all’ultimo respiro. A 78 anni, nell’agosto del 2020, fu alla testa di più di settanta blocchi contadino-indigeni che sconfissero il governo golpista di Jeannine Añez, forzandolo a convocare le elezioni. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Perù: Tornano i movimenti sociali

Víctor Caballero Martin

I drammatici scontri che stanno avvenendo nella costa peruviana per lo sciopero dei lavoratori delle imprese agro esportatrici che chiedono migliori condizioni di lavoro e salari giusti, e che lo stato legiferi a favore della popolazione lavoratrice, ci devono portare a comprendere che siamo di fronte ad un movimento sociale che segna l’inizio di nuovi movimenti sociali in Perù. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le urgenze e il pragmatismo hanno demolito il pensiero critico

Raúl Zibechi

Una delle principali caratteristiche del pensiero critico è sempre stata la capacità di guardare lungo e lontano, di scrutare dall’alto degli alberi per scorgere l’orizzonte. Questo sguardo lungo è stato la bussola che non si perdeva nemmeno nelle peggiori situazioni. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cronologia della brutale perquisizione che ha scosso il Wallmapu

Carolina Rojas e Juan Pablo Gonzalez

In trenta anni, dal ritorno alla democrazia, non si era mai visto qualcosa di simile. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Comunicato pubblico di fronte alle massicce perquisizioni in diverse comunità a Ercilla

COMUNICATO PUBBLICO

DI FRONTE ALLE MASSICCE PERQUISIZIONI IN DIVERSE COMUNITÀ A ERCILLA

La nostra comunità mapuche, mediante la presente e di fronte alla gigantesca aggressione da parte dello Stato Cileno segnala quanto segue: Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Nel 2020 lo sfollamento forzato è aumentato del 33%

Himelda Ascanio

Le bande mafiose operano come braccio sicariale al servizio del terrore di stato, mentre il suo braccio legale attraverso la Polizia le dà licenza per continuare a trattare come Guerra la protesta sociale, mediante il nuovo Statuto contro le mobilitazioni. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Argentina – Diciotto anni di lotta: un popolo che fa storia

Julián Raso

In mezzo ad un nuovo assalto delle mega imprese minerarie, la lotta di Esquel e di tutto il Chubut compie diciotto anni. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Brasile – Bolsonaro: “Il paese è fallito, non posso fare nulla”

In mezzo alle contestazioni di diversi settori per la cessazione degli aiuti speciali concessi a 68 milioni di persone e per l’aumento delle famiglie sprofondate nella miseria, il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, martedì ha affermato che il Brasile è “fallito” e che non può far nulla per uscire dalla crisi generata dalla pandemia. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il Treno delle Élite: Imprese beneficiate e progetti energetici nel sudest

Poder

Il Treno Maya ha sollevato forti polemiche per i danni che ci sarebbero nell’ambiente, nel patrimonio storico della regione e nei diritti dei popoli e delle comunità indigene. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

El Salvador, la fabbrica occupata diventa spazio femminista

Maria Teresa Messidoro

La storia di 113 operaie che occupano la fabbrica Florenzi a San Salvador per esigere i propri stipendi e acquisiscono nuove consapevolezze di genere. Una storia molto latinoamericana. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In Perù la repressione della nuova ondata di proteste degli agricoltori fa tre morti

Manifestavano contro la nuova Legge Agraria.

Martedì, dopo l’approvazione della nuova Legge Agraria in Perù, si sono registrati nuovi scontri tra poliziotti e lavoratori agricoli. La repressione ha lasciato un saldo di tre morti e 25 feriti. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

In Cile scoppiano scontri ad un anno dalla morte di un giovane manifestante

Cile è lo scenario di una nuova repressione e di scontri.

Lunedì, a Santiago del Cile (capitale) si sono registrati scontri tra i carabinieri (polizia militare) e manifestanti che partecipavano alla commemorazione del primo anniversario della morte di Mauricio Fredes, che alla fine di dicembre 2019 perse la vita; Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Due anni di AMLO: un governo di sinistra?

Ramón I. Centeno

Un’analisi delle politiche sociali e del lavoro rivela un progressismo fallito che starebbe più al centro che alla sinistra dell’ordine neoliberale, scrive Ramón I. Centeno (Università di Sonora). Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Seggi riservati per i popoli originari Non sono Matematica, è Razzismo. E Punto

Dr. Tito Tricot

Può essere che due più due faccia quattro, ma nel Congresso cileno sommano e sottraggono come vogliono quando si tratta dei popoli originari. O detto meglio, si giunge sempre a zero, perché il tema dei seggi riservati per la Convenzione Costituzionale non è un argomento di Matematica, è Razzismo. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Cile: Nonostante che i carabinieri abbiano creato uno scenario di guerra brutale, migliaia di giovani hanno ricordato i primi 14 mesi della Rivolta

Vedere questi video è accedere a quello che significa una dittatura su tutta la linea, un presidente dispotico con il più basso livello di accettazione, un corpo armato con caratteristiche nazi, come sono i carabinieri, e un importante gruppo di giovani ribelli che non sono disposti a a farsi mettere lo scarpone sopra. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento