Archivio per la categoria Haiti

Haiti: Di fronte ad un governo senza legittimità, in tutto il paese aumentano le proteste

María Torrellas

Intervista a Henry Boisrolin, membro del Comitato Democratico Haitiano, che attualmente risiede a Córdoba, Argentina. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Haiti: Violenta manifestazione nelle strade di Port-au-Prince contro il bilancio 2017-2018

Migliaia di manifestanti hanno sfilato per le strade di Port-au-Prince, martedì 12 settembre 2017, per protestare contro l’approvazione del bilancio 2017-2018, considerato controverso. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Haiti: Jovenel consoliderà le politiche neoliberali

Brigada Dessalines

Il 7 febbraio, Jovenel Moise si è insediato nel governo di Haiti, rappresentando il PHTK (Partito Haitiano delle Teste Rasate), un partito di destra che è stato al potere dal 2010 fino agli inizi del 2016 con il presidente Michael Martelly Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’impasse politica di Haiti

Fabrizio Lorusso

Dopo un anno di tensioni politiche, frodi elettorali, calamità naturali, proteste di strada e quattro rinvii del voto popolare, lo scorso 20 novembre Haiti ha vissuto una giornata elettorale nella quale è stato rinnovato un terzo dei congressisti ed è stato eletto il nuovo presidente. Prosegui la lettura »

Nessun commento

La maledizione di Haiti (siamo noi)

Raúl Zecca Castel

Nella terra degli zonbies il confine tra vita e morte è sempre stato straordinariamente labile e, soprattutto, mai definitivo. Eppure, molto spesso, il voudu non ha nulla a che fare con questa folclorica ambiguità esistenziale, mentre c’entrano parecchio gli affari, il business.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Di fronte alla tragedia di Haiti: 346 milioni di dollari per le truppe straniere e 8 milioni per l’acqua potabile e il risanamento

Redazione Desinformémonos

In una lettera diretta al Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban-ki Moon, centinaia di organizzazioni e di persone chiedono a questo ente il rispetto della sovranità di Haiti e di smettere di dare il suo appoggio alla Missione delle Nazioni Uniti Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Cile annuncia il definitivo ritiro delle proprie truppe da Haiti

José Antonio Gómez, Ministro della Difesa, ha confermato la decisione del governo cileno di ritirare in modo definitivo le proprie truppe per il mantenimento della pace, dopo 13 anni di presenza nella Missione delle Nazioni Unite di Stabilizzazione (MINUSTAH) ad Haiti.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ribellione popolare in marcia

Raúl Zibechi

La crisi haitiana è abbastanza più profonda di quello che rivela la frode elettorale, e può essere spiegata solo dall’occupazione militare del paese, dall’aumento della dipendenza e dalla crescente povertà della maggioranza. L’attualizzazione del passato coloniale ha acuito tutti i problemi della nazione più colpita del continente.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Haiti: Violenta manifestazione di protesta contro le elezioni

Due veicoli incendiati, due distributori di benzina semidistrutti, sono alcuni degli avvertimenti che lunedì scorso una grande manifestazione dell’opposizione ha lasciato ad Haiti.

A pochi giorni della controversa elezione presidenziale e legislativa, l’opposizione propone in strada e con un certo grado di logica violenza il proprio disaccordo sulle elezione del giorno 24.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

Haiti: Dichiarazione di Port-au-Prince di rifiuto della MINUSTAH

Riunite a Port-au-Prince, questo 7 ottobre 2015, invitate dal partito politico Rašín Kan Pèp La e dalla Piattaforma Haitiana per uno Sviluppo Alternativo (PAPDA), le organizzazioni nazionali e straniere presenti desiderano esprimere il proprio rifiuto della presenza delle truppe d’occupazione della MINUSTAH che in 11 anni hanno causato un enorme danno violando sistematicamente, massicciamente e permanente, i diritti fondamentali del Popolo haitiano, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Che ne è stato di Haiti? Una voce da Porto Principe

Fabrizio Lorusso e Romina Vinci

[A poco più di cinque anni e mezzo dal devastante terremoto che fece oltre 250mila vittime a Port-au-Prince, capitale haitiana, presentiamo di seguito un aggiornamento da Haiti, un’intervista, che è anche un estratto dal libro di Romina Vinci e Fabrizio Lorusso La fame di Haiti (End, 2015), a Evel Fanfan”, [1] Avvocato e Direttore Esecutivo di AUMOHD – Difensore dei Diritti Umani e del Lavoro. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Violente proteste ad Haiti chiedono la rinuncia del presidente Martelly

La Polizia e i soldati delle truppe della Minustah (ONU) hanno represso con violenza i manifestanti. C’ è per lo meno un morto.

Ha sempre più senso l’esigenza che si ritirino le truppe di occupazione dell’ONU che servono solo a reprimere il popolo haitiano.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Haiti: 10 anni di occupazione militare, chiedono il ritiro immediato delle truppe

Il risultato ad Haiti? Dopo 10 anni di occupazione, per l’organizzazione, il paese si trova in una situazione di grave crisi politica ed istituzionale, con un chiaro deterioramento democratico, una violenta e sistematica repressione delle manifestazioni popolari e attacchi ai dirigenti dell’opposizione.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Haiti : Corteo contro Martelly

Puerto Príncipe, Haiti. Ieri la Polizia haitiana ha disperso, con i gas lacrimogeni, una imponente manifestazione dell’opposizione che cercava di avvicinarsi al Palazzo Nazionale per protestare contro la politica economica del presidente Michel Martelly.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

Migliaia di manifestanti chiedono che il presidente Martelly rinunci e se ne vadano le truppe occupanti

Una protesta contro il governo di Haiti giovedì è diventata violenta quando la polizia ha sparato gas lacrimogeni e dei contromanifestanti hanno lanciato pietre. Persone in borghese hanno sparato in aria.

Prosegui la lettura »

Nessun commento