Archivio per la categoria Porto Rico

“Non sono mai riusciti a piegarmi né a spezzarmi”

Giorgio Trucchi

Intervista esclusiva con Óscar López Rivera dopo la sua scarcerazione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Oscar López Rivera, lottatore indipendentista di Porto Rico, è indultato dopo 36 anni di prigione negli USA

Redazione Desinformémonos

Città del Messico/ Il Governo degli Stati Uniti ha annunciato questo martedì la liberazione di Oscar López Rivera, incarcerato da 36 anni nel paese nordamericano per la sua lotta per l’indipendenza di Porto Rico. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

La Giunta di Controllo Fiscale imposta a Porto Rico

José G. Caraballo

Porto Rico si trova in una grande depressione, la più severa in più di 100 anni (Caraballo y Lara, 2016). Il livello di produzione di beni e servizi nell’anno 2015 -aggiustato con l’inflazione- si trova al livello dell’anno 1999. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Dieci anni fa veniva assassinato dalla FBI il patriota indipendentista portoricano Filiberto Ojeda Ríos

Vilma Soto Bermúdez

Il venerdì 23 settembre 2005, mentre si commemoravano i 137 anni delle nostre gesta di indipendenza contro la Spagna, il Grido dei Lari, i prestanome e i seguaci del regime, per maggiori indizi, la FBI, circondarono la casa del compagno Filiberto Ojeda Ríos, comandante in clandestinità dell’Esercito Popolare Boricua-Macheteros; spararono più di 100 proiettili che si incrostarono nel cuore del suo popolo … Prosegui la lettura »

Nessun commento

Portorico dà il via alla procedura di default

Redazione Contropiano

Ormai tutti la chiamano “la Grecia d’America”. E non è un complimento per l’isola di Portorico, formalmente indipendente ma totalmente dipendente dagli Stati Uniti, di cui hanno adottato anche la moneta, oltre ad ospitare basi militari costruite per blindare il bloqueo contro Cuba.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

Porto Rico: 9 anni fa la FBI assassinava il dirigente indipendentista Filiberto Ojeda Ríos

Nato a Porto Rico il 26 aprile 1933, Filiberto lavorò instancabilmente per ottenere una condizione di dignità per la sua patria. Riaffermava il principio delle lotte legittime e denunciava la viltà del colonialismo, basandosi sulle dichiarazioni delle Nazioni Unite. Nel 1961 si trasferisce con la sua famiglia a Cuba, la traiettoria rivoluzionaria di Filiberto cominciò presto nel decennio dei sessanta, quando ricevette addestramento e servì nei corpi di intelligence e spionaggio della rivoluzione cubana. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento