Archivio per la categoria Nicaragua

Terrorismo di stato in Nicaragua: Ernesto Cardenal

Ernesto Cardenal 

Il mondo deve sapere e pronunciarsi riguardo a ciò che sta avvenendo in Nicaragua: una vera crisi dei diritti umani e terrorissimo di stato. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

I vescovi giungono a Masaya per cercare di fermare la repressione

I vescovi della Conferenza Episcopale, CEN, insieme al nunzio Waldemar Stanislaw e ai membri dell’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia sono giunti questa mattina a Masaya, per offrire sostegno a questa popolazione che è stata attaccata da gruppi paramilitari, antisommossa e Polizia, e allo stesso tempo cercare di fermare questa repressione. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Paramilitari e antisommossa si mostrano a Masaya

Questo giovedì, Masaya si è svegliata sotto l’attacco dei paramilitari e degli antisommossa. Secondo Álvaro Leiva, segretario esecutivo dell’Associazione Nicaraguense Pro Diritti Umani, ANPDH, alle 4.30 del mattino si è registrato un forte attacco nel raccordo di Las Flores. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il CENIDH condanna il massacro di sei membri della famiglia Velàsquez Pavòn effettuato da forze parapoliziesche con la complicità della Polizia Nazionale

CENIDH – Centro Nicaraguense dei Diritti Umani

Il Centro Nicaraguense dei Diritti Umani (CENIDH) esprime la propria più energica condanna del massacro effettuato da forze parapoliziesche che con la complicità della Polizia Nazionale hanno incendiato l’abitazione della famiglia Velàsquez Pavòn, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Pace per il Nicaragua

Farrah De La Cruz Cárdenas / Damián Mendoza

“Non vogliamo la rinuncia di Ortega, vogliamo una giunta di transizione che convochi delle elezioni anticipate”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

“Ora la priorità è che non ci uccidano; dopo, la giustizia e la democrazia”

Harley Morales è uno dei 40 rappresentanti studenteschi che prendono decisioni strategiche nella rivolta contro il governo comandato da Daniel Ortega. Harley Morales ammette che, a causa della poca esperienza, gli universitari stanno commettendo errori e che intorno a loro c’è molta gente interessata ad imporgli le proprie agende; tra loro, politici tradizionali e impresari nicaraguensi, sui quali mantiene non pochi sospetti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Scusate per i fastidi, stiamo cambiando il paese

Oscar René Vargas

1) Che può succedere nel paese? Nella lotta quotidiana da parte dei manifestanti si sentono dei logoramenti o piuttosto si stanno aggregando. Il governo cerca di tendere ponti e dialogare o continua a puntare tutto sul logorio della protesta mediante la repressione? Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: La ex comandante sandinista Mónica Baltodano denuncia che hanno fatto un attentato a suo fratello

Mónica Baltodano

Denuncia su un attentato contro la vita di mio fratello

All’alba di oggi, 8 giugno, degli sbirri del regime orteghista hanno sparato contro la casa di mio fratello Ricardo Baltodano, colpendo con 3 proiettili di piombo i muri di casa sua. Secondo tutte le informazioni, gli scagnozzi si sono fermati di fronte al suo domicilio, hanno sparato e sono fuggiti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Se i paesi dell’OEA ignorano le atrocità del governo in Nicaragua, saranno complici del massacro: AI

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / “Il governo del presidente Ortega non ha mostrato la minima inclinazione a mettere fine alla sua sistematica politica di violenta repressione che in meno di due mesi si è già presa più di 100 vite, con un saldo che sale ogni giorno. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: APPELLO ALLO SCIOPERO NAZIONALE CIVICO CITTADINO

Coordinamento di Movimenti Sociali e Organizzazioni della Società Civile

Questo Coordinamento è formato da gruppi studenteschi, ambientalisti, movimenti di donne, femministe, comunità nei blocchi, organizzazioni della società civile, movimento contadino, movimenti sociali dei Caraibi e afrodiscendenti, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Massacro e dolore a Masaya: un minore tra i sei morti

Maynor Salazar

Il proiettile ha attraversato la sua pelle ed è penetrato nel torace. Junior Gaitán, di soltanto 15 anni, è giunto senza vita al posto medico situato nella casa parrocchiale della Chiesa di San Miguel, a Masaya. I dottori hanno fatto di tutto per salvare la sua vita, ma il ragazzo non ha retto per tanto tempo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Di fronte alla violenza in Nicaragua gli studenti fanno appello alla resistenza e promuovono lo sciopero nazionale

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Membri della Coalizione Universitaria del Nicaragua si sono pronunciati contro la violenza nel paese da parte del governo di Daniel Ortega dalla fine di maggio, così come hanno rifiutato l’aumento di assassini e repressione contro il “combattivo popolo di Masaya” Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nicaragua: Masaya in lotta

Víctor Peña

La città di Masaya, situata a 30 chilometri ad est da Managua, ha vissuto sabato 2 giugno uno dei suoi peggiori scontri. Una battaglia campale tra gli abitanti e i poliziotti antisommossa, nel centro della città, che ha lasciato un saldo di cinque morti e più di cento feriti. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Crisi in Nicaragua, inedita: Rodrigo Páez

Fabiola Méndez

Vari settori della popolazione, tra i quali risalta la comunità studentesca che dà l’esempio, protestano nelle strade per chiedere la rinuncia del presidente. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Quindici morti durante una protesta in Nicaragua

La Chiesa sospende il dialogo tra il governo e l’opposizione.

Dopo una giornata di proteste che sono state represse da forze del governo di Daniel Ortega, la polizia nicaraguense ha informato che tra mercoledì e l’alba di ieri 15 persone sono morte per armi da fuoco e altre 199 hanno subito delle ferite. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento