Archivio per la categoria Nicaragua

Nicaragua: L’obbrobrioso finale di Edén Pastora

Mónica Baltodano

Mentre la dittatura Ortega-Murillo occulta i più di 1.398 morti [1] nel nostro piccolo paese di 6 milioni di abitanti, e non prende delle misure di fronte alla pandemia, la morte per Covid-19 del comandante guerrigliero Edén Pastora Gómez [2] -conosciuto come “Comandante Zero”, Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

“Per Ortega, la pandemia è l’occasione per ricomporre il suo regime”: Mónica Baltodano

Raúl Zibechi

Fu comandante guerrigliera della rivoluzione popolare sandinista e nel decennio del 1980 ministra nel governo. Dopo deputata e membro della direzione nazionale del FSLN. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

La negligenza di Daniel Ortega propaga in Nicaragua il Covid-19

Juan Carlos Bow per Otras Miradas*

Speciale “Coronavirus da altri punti di vista”

Marce politiche, attività di massa, serate di boxe e attacchi del presidente alla campagna #QuédateEnCasa (#RimaniACasa). Il regime di Daniel Ortega sfida le raccomandazioni dell’OMS per prevenire il Covid-19 e impone la segretezza. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nicaragua sotto Daniel Ortega e il coronavirus

Matthias Schindler

“Normalità” due anni dopo il 18 aprile.

Nelle pagine seguenti descrivo i principali incontri ed eventi che ho vissuto durante il mio soggiorno in Nicaragua dal 14 al 28 marzo 2020. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Sotterrato in “segreto” il poeta Ernesto Cardenal nella sua utopica Solentiname

Wilfredo Miranda

Gli amici e i familiari anticipano la sepoltura dopo i disordini provocati al funerale dai seguaci di Daniel Ortega. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Muore il poeta dell’Universo

Iosu Perales

Ernesto Cardenal, sacerdote, poeta, sandinista, ex ministro della cultura del Nicaragua è morto a 95 anni. L’amico dei poveri che mai ha dubitato della propria militanza politica, resistendo anche alle sanzioni del Vaticano contro di lui, era l’anima del Nicaragua, soprattutto del Nicaragua orfano degli ultimi anni. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Ora smettete di rompere le palle, acidi”: Rosario Murillo agli oppositori di Daniel Ortega in Nicaragua

Almeno sei persone sono risultate ferite, inclusi dei giornalisti, quando questo giovedì (12.12.2019) la polizia del Nicaragua si è scagliata con botte, calci e oggetti contundenti contro una protesta di oppositori del presidente Daniel Ortega, hanno denunciato i colpiti. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: La resistenza sotto lo stato d’assedio

Edifici, università ed hotel sono vigilati da pattuglie e poliziotti antisommossa.

In un ufficio situato nel centro di Managua, un gruppo di giovani si riunisce per pianificare un altro “picchetto espresso”. Lo scorso mese questi medesimi ragazzi, tutti laureati, hanno effettuato con successo due azioni di protesta, come dire, senza aggressioni né arresti polizieschi. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

40 anni della rivoluzione sandinista: è necessario dibattere

Raúl Zibechi

A coloro che credono che la critica e l’autocritica siano inutili, o pericolose, consigliamo di leggere i discorsi e gli interventi di Lenin dopo il 1917, davanti ai suoi compagni, nei congressi e nei plenum del partito e dei soviet. Osserveranno il rigore delle sue analisi, implacabili con gli errori e le deviazioni, intransigenti con i suoi compagni più vicini. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Il governo libera 50 oppositori per la nuova legge di amnistia

Foto: tre dei 50 prigionieri dell’opposizione (e familiari) liberati mediante la discussa nuova legge che concede un’amnistia ai manifestanti e ai poliziotti coinvolti nella sollevazione dell’anno scorso contro il presidente Daniel Ortega. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il Nicaragua scarcera 100 persone a sostegno della riconciliazione

L’annuncio è stato fatto dopo che l’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia, all’opposizione, ha detto che non ritornerà al tavolo dei negoziati con il Governo fino a quando non saranno scarcerati i “prigionieri politici”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I ribelli e i devoti nicaraguensi

Fred Ramos

Un anno, 400 morti, 760 prigionieri politici e 65.000 esiliati dopo lo scoppio della crisi nicaraguense, il paese continua ad essere diviso di fronte ad un regime che, di fatto, ha proibito le proteste. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Requiem per Daniel Ortega

Iosu Perales

Sabato 16 marzo sono state arrestate a Managua l’ex guerrigliera Mónica Baltodano e sua figlia Sofana, oltre ad altre quaranta persone tra le quali si trovavano la femminista Sofía Montenegro e Azalea Solís, quest’ultima designata dall’opposizione al tavolo di negoziato con il Governo. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le donne, le più perseguitate in Nicaragua: Ana Quirós

Angélica Mancilla García

Ana Quirós Víquez, nicaraguense e costaricense, è femminista, difensora dei Diritti Umani. Nell’aprile del 2018, fu aggredita da gruppi paramilitari e membri della polizia nicaraguense durante la prima manifestazione contro la riforma promossa da Daniel Ortega, presidente del Nicaragua, che cercava di tagliare le pensioni e aumentare le imposte sulla previdenza sociale. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Bastone e carota

Comunicato dalle Asturie

Venerdì il governo del Nicaragua scarcerava 50 prigionieri e prigioniere, tra le quali varie giovani che in prigione erano in sciopero della fame. Prevedeva anche la possibilità di nuove liberazioni nel quadro delle riunioni di dialogo iniziate di nuovo mercoledì scorso. Prosegui la lettura »

Nessun commento