Archivio per la categoria Nicaragua

Nicaragua: La resistenza sotto lo stato d’assedio

Edifici, università ed hotel sono vigilati da pattuglie e poliziotti antisommossa.

In un ufficio situato nel centro di Managua, un gruppo di giovani si riunisce per pianificare un altro “picchetto espresso”. Lo scorso mese questi medesimi ragazzi, tutti laureati, hanno effettuato con successo due azioni di protesta, come dire, senza aggressioni né arresti polizieschi. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

40 anni della rivoluzione sandinista: è necessario dibattere

Raúl Zibechi

A coloro che credono che la critica e l’autocritica siano inutili, o pericolose, consigliamo di leggere i discorsi e gli interventi di Lenin dopo il 1917, davanti ai suoi compagni, nei congressi e nei plenum del partito e dei soviet. Osserveranno il rigore delle sue analisi, implacabili con gli errori e le deviazioni, intransigenti con i suoi compagni più vicini. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Il governo libera 50 oppositori per la nuova legge di amnistia

Foto: tre dei 50 prigionieri dell’opposizione (e familiari) liberati mediante la discussa nuova legge che concede un’amnistia ai manifestanti e ai poliziotti coinvolti nella sollevazione dell’anno scorso contro il presidente Daniel Ortega. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il Nicaragua scarcera 100 persone a sostegno della riconciliazione

L’annuncio è stato fatto dopo che l’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia, all’opposizione, ha detto che non ritornerà al tavolo dei negoziati con il Governo fino a quando non saranno scarcerati i “prigionieri politici”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I ribelli e i devoti nicaraguensi

Fred Ramos

Un anno, 400 morti, 760 prigionieri politici e 65.000 esiliati dopo lo scoppio della crisi nicaraguense, il paese continua ad essere diviso di fronte ad un regime che, di fatto, ha proibito le proteste. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Requiem per Daniel Ortega

Iosu Perales

Sabato 16 marzo sono state arrestate a Managua l’ex guerrigliera Mónica Baltodano e sua figlia Sofana, oltre ad altre quaranta persone tra le quali si trovavano la femminista Sofía Montenegro e Azalea Solís, quest’ultima designata dall’opposizione al tavolo di negoziato con il Governo. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le donne, le più perseguitate in Nicaragua: Ana Quirós

Angélica Mancilla García

Ana Quirós Víquez, nicaraguense e costaricense, è femminista, difensora dei Diritti Umani. Nell’aprile del 2018, fu aggredita da gruppi paramilitari e membri della polizia nicaraguense durante la prima manifestazione contro la riforma promossa da Daniel Ortega, presidente del Nicaragua, che cercava di tagliare le pensioni e aumentare le imposte sulla previdenza sociale. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Bastone e carota

Comunicato dalle Asturie

Venerdì il governo del Nicaragua scarcerava 50 prigionieri e prigioniere, tra le quali varie giovani che in prigione erano in sciopero della fame. Prevedeva anche la possibilità di nuove liberazioni nel quadro delle riunioni di dialogo iniziate di nuovo mercoledì scorso. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Nicaragua: Arrestata la Comandante Monica Baltodano

Oggi sabato 16 marzo, è stata arresta in modo arbitrario doña Monica Baltodano, insieme a sua figlia Sofana mentre si stavano disponendo ad iniziare una manifestazione per la libertà dei prigionieri politici. In risposta al corteo convocato per le 2.00 del pomeriggio, in differenti punti di Managua è stata aumentata la presenza poliziesca. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: L’Alleanza Civica si ritira dal negoziato

L’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia (ACJD) ha reso pubblico il proprio ritiro dal tavolo di negoziato, fino a quando il regime non dimostrerà la propria volontà di trovare delle soluzioni alla crisi sociopolitica del Nicaragua. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

In Nicaragua, governo e opposizione concordano un’agenda per superare la crisi

Victoria Korn

Mercoledì il governo di Daniel Ortega e l’opposizione hanno concordato un’agenda dei negoziati che sosterranno per incontrare una via d’uscita alla crisi che da 10 mesi vive il Nicaragua. Su una proposta di 12 punti ne sono stati approvati nove, ha informato il nunzio apostolico Waldemar Stanislaw Sommertag. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nicaragua: Lettera Aperta ad Alleanza Civica

Luis Carrión

Luis Carrión Cruz è uno dei nove comandanti dell’ex Direzione Nazionale sandinista. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nicaragua: Il regime orteghista concede la libertà provvisoria a 100 prigionieri politici

In attesa del dialogo nazionale i giudici avrebbero concesso la libertà provvisoria a 100 prigionieri politici. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Accademico francese analizza nella IBERO l’anatomia della dittatura in Nicaragua

Pedro Rendón

Su invito del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche il professore Gilles Bataillon assiste nell’Università.

Gilles Bataillon, professore dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi, ha impartito nell’Università Iberoamericana Città del Messico la conferenza “Anatomia di una dittatura: Nicaragua”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Gioconda Belli: “La sinistra ha una vena autoritaria che non posso continuare a giustificare”

Lorena G. Maldonado

Gioconda Belli (Nicaragua, 1948) ha qualcosa della sciamana: per il ciondolo turchese ed enorme che le pende al centro del petto, per i capelli selvaggi, per la vicinanza saggia con cui guarda il mondo e lo traduce agli sviati. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento