Articoli con tag Narcotraffico

Ai guerriglieri negli ETCR e a tutti i colombiani

Iván Márquez

Fu un grave errore aver consegnato le armi ad uno stato imbroglione, fiduciosi nella buona fede della controparte.* Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Se piango… smetto di essere giornalista?

Daniel Francisco/Damián Mendoza

Nel Veracruz c’è il narcocimitero più grande dell’America Latina che si trova a Colinas de Santa Fe, nell’ultimo periodo di settembre del 2008 si parla di 305 crani e 21 mila frammenti di resti ossei. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Stati mafiosi e potere politico

Raúl Zibechi

Di fronte ai nostri occhi possiamo osservare come gli stati-nazione stiano scivolando verso istituzioni controllate da gruppi paramilitari, mafie poliziesche e narcotrafficanti. Quello che prima sembrava un’eccezione, limitata a situazioni quasi estreme, ora si sta trasformando in norma, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Messico, Guerrero: Nasce una guardia di autodifesa civile a Técpan, affermano di prevenire l’ingresso di un gruppo simile dalla vicina Petatlán

Ezequiel Flores Contreras

Chilpancingo, Gro. / Alcuni abitanti di Técpan de Galeana hanno annunciato la creazione della guardia comunitaria “Alleanza di Autodifesa Cittadina”, con la quale cercano di impedire l’ingresso del gruppo armato che ha assunto la sicurezza del vicino municipio di Petatlán, nella Costa Grande. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le autodifese disarmano i poliziotti di Petatlán e assumono il controllo della sicurezza

Ezequiel Flores Contreras

Chilpancingo, Gro. / Membri del gruppo di autodifesa Polizia Cittadina della Sierra e della Costra Grande ieri hanno fatto irruzione a Petatlán, hanno disarmato i poliziotti municipali e hanno assunto il controllo della sicurezza di questo municipio della Costa Grande, amministrato dal sindaco del PRD, Esteban Cárdenas Santana, e bastione del narcotraffico. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

I 43 studenti di Ayotzinapa, simbolo del Messico dei desaparecidos

Sergio Scorza

Quattro anni fa il massacro dei 43 studenti della scuola rurale di Ayotzinapa nella città di Iguala, nello stato messicano del Guerrero. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Aumenta il conflitto nella Sierra del Guerrero, in sette comunità gli abitanti si armano

Ezequiel Flores Contreras

Los Morros, Gro. (apro) – Gli abitanti di almeno sette comunità della sierra dei municipi di Eduardo Neri e Leonardo Bravo, hanno deciso di insediare guardie comunitarie per contenere gli attacchi del gruppo di autodifesa di Tlacotepec, stabilitosi nella zona boscosa dell’abitato di Verde Rico, e che minaccia di occupare Filo de Caballos. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

AMLO: non smetteremo di utilizzare l’esercito e la marina nelle attività di pubblica sicurezza

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / “Non smetteremo di utilizzare l’esercito e la marina nelle attività di pubblica sicurezza”, ha dichiarato in una conferenza stampa il presidente eletto Andrés Manuel López Obrador (AMLO), Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“La Colombia ha fatto un salto nel passato”

Mario Hernández

Intervista a Renán Vega Cantor dell’Università Pedagogica Nazionale (Bogotá, Colombia). Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Le comunità di Argelia non vogliono che si imponga la guerra nel loro territorio

Wilmar Harley Castillo Amorocho

A seguito dei fatti avvenuti questo 3 luglio ad Argelia, dipartimento del Cauca, le comunità contadine rifiutano questi atti violenti con un comunicato pubblico e con mobilitazioni nella località dove sono apparsi i corpi. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’ELN afferma che “nel Catatumbo l’EPL ha un’alleanza con i paramilitari”

Con un comunicato, la guerriglia dell’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) afferma che l’Esercito Popolare di Liberazione (EPL) è alleato di Los Rastrojos (paramilitari) nella regione del Catatumbo, subendo un processo di profondo degrado. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Gli Stati Uniti formalizzano la richiesta di estradizione di “Jesús Santrich”

Il documento con cui si formalizza la richiesta di estradizione dell’ex guerrigliero è giunto in Colombia attraverso la Cancelleria. Il Ministero della Giustizia, la Procura e la Giurisdizione Speciale per la Pace (JEP) già conoscono l’ingiunzione. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Gratitudine al popolo fratello ecuadoriano

La scalata di fatti tragici avvenuti quest’anno, alla frontiera colombo-ecuadoriana, hanno prodotto effetti collaterali contro il Tavolo di Dialoghi tra il Governo di Santos e l’Esercito di Liberazione Nazionale, che fino al 18 aprile ha funzionato a Quito. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Solidarietà con il popolo e il governo dell’Ecuador

Delegazione dei Dialoghi dell’ELN

Esprimiamo la nostra solidarietà al Governo e al fratello popolo ecuadoriano, di fronte all’aggressione di gruppi di narcotrafficanti, che hanno assassinato i due giornalisti e il loro autista. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Che non ci sia più un prigioniero, né più un morto delle FARC-EP né del Movimento Sociale e Popolare”

Parole di Santrich, incarcerato con una montatura giudiziaria.

Sciopero indefinito della fame di Jesús Santrich. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento