Terrorismo di stato in Nicaragua: Ernesto Cardenal

Ernesto Cardenal 

Il mondo deve sapere e pronunciarsi riguardo a ciò che sta avvenendo in Nicaragua: una vera crisi dei diritti umani e terrorissimo di stato. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Forte sgombero a Salvador Mazza di più di 100 famiglie e arresto di due militanti sociali

Compagni arrestati a Salta: Nicolas Gabriel Airello, Matias Mora e José Antonio Castro Videla.

A Salvador Mazza, provincia di Salta, oggi è stato effettuato uno sgombero di più di 100 famiglie del quartiere 19 Marzo nel quadro di un’operazione di dubbia legalità. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

A due anni dai violenti fatti di Nochixtlán, a Oaxaca i maestri hanno chiesto giustizia

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I maestri della Sezione 22 del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione (CNTE) ha effettuato un’affollata manifestazione a Oaxaca per commemorare e chiedere giustizia a due anni dai violenti fatti di Nochixtlán, nei quali il governo commise un “crimine di stato” utilizzando la polizia federale e la gendarmeria per disperdere una protesta del sindacato dei maestri contro la riforma dell’educazione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I vescovi giungono a Masaya per cercare di fermare la repressione

I vescovi della Conferenza Episcopale, CEN, insieme al nunzio Waldemar Stanislaw e ai membri dell’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia sono giunti questa mattina a Masaya, per offrire sostegno a questa popolazione che è stata attaccata da gruppi paramilitari, antisommossa e Polizia, e allo stesso tempo cercare di fermare questa repressione. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Paramilitari e antisommossa si mostrano a Masaya

Questo giovedì, Masaya si è svegliata sotto l’attacco dei paramilitari e degli antisommossa. Secondo Álvaro Leiva, segretario esecutivo dell’Associazione Nicaraguense Pro Diritti Umani, ANPDH, alle 4.30 del mattino si è registrato un forte attacco nel raccordo di Las Flores. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Lento parto in Colombia

Atilio A. Boron

Il risultato del secondo turno nelle elezioni presidenziali della Colombia ha sentenziato la vittoria del candidato della destra, Iván Duque, che ha ottenuto 10.362.080 suffragi contro gli 8.028.033 del suo rivale, Gustavo Petro, candidato della coalizione Colombia Humana. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Presentata una denuncia contro i Carabinieri per i bambini/e obbligati a denudarsi

Il 2 marzo 2018 quattro bambini/e membri della comunità Huañaco Millao dai 12 ai 14 anni sono stati obbligati dai Carabinieri a denudarsi durante un controllo di identità. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La crisi brasiliana, parte della crisi mondiale

Leonardo Boff

Non si può analizzare il Brasile solo a partire dal Brasile. Nessun paese, neppure la chiusa Corea del Nord, è fuori dalle connessioni internazionali che la pianetizzazione ha inevitabilmente creato. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Storico: otto milioni di persone hanno scommesso su Colombia Humana

8.016.402 sono stati i voti che ha ottenuto il candidato progressista Gustavo Petro nelle elezioni presidenziali della Colombia; questa è stata la maggiore votazione che abbia ottenuto un candidato alternativo in questo paese. In contrasto con le elezioni presidenziali precedenti (2006) dove Carlos Gaviria, candidato della sinistra, aveva ottenuto 2.613.157 voti e quelle (2014) in cui Clara López ottenne 1.958.410 voti. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Corteo ad Asunción per richiedere giustizia e libertà dopo 6 anni dal Massacro di Curuguaty

Cittadini hanno sfilato questo venerdì per le strade di Asunción per ricordare i sei anni dal massacro di Curuguaty. Hanno rifiutato la condanna dei contadini e hanno denunciato irregolarità nel processo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nuova lettera di Lula al popolo brasiliano

Luiz Inacio Lula da Silva

Da due mesi sono prigioniero, ingiustamente, senza aver commesso nessun crimine. Da due mesi mi hanno impedito di percorrere il paese che amo, portando il messaggio di speranza in un Brasile migliore e più giusto, con opportunità per tutti, come ho sempre fatto in 45 anni di vita pubblica. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il CENIDH condanna il massacro di sei membri della famiglia Velàsquez Pavòn effettuato da forze parapoliziesche con la complicità della Polizia Nazionale

CENIDH – Centro Nicaraguense dei Diritti Umani

Il Centro Nicaraguense dei Diritti Umani (CENIDH) esprime la propria più energica condanna del massacro effettuato da forze parapoliziesche che con la complicità della Polizia Nazionale hanno incendiato l’abitazione della famiglia Velàsquez Pavòn, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’ELN afferma che “nel Catatumbo l’EPL ha un’alleanza con i paramilitari”

Con un comunicato, la guerriglia dell’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) afferma che l’Esercito Popolare di Liberazione (EPL) è alleato di Los Rastrojos (paramilitari) nella regione del Catatumbo, subendo un processo di profondo degrado. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Fare Storia

Questa partita tra la società e il Congresso si è giocata in vari campi, in simultanea e senza respiro. È stata lunga, è stata intensa e ha avuto momenti drammatici. È stata anche la più importante degli ultimi decenni e anche se non è cominciata questo storico mercoledì, ieri è stato quando è emersa tutta la forza accumulata da un movimento insperato per coloro che per tanti anni si sono persi di vederlo crescere. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Pace per il Nicaragua

Farrah De La Cruz Cárdenas / Damián Mendoza

“Non vogliamo la rinuncia di Ortega, vogliamo una giunta di transizione che convochi delle elezioni anticipate”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento