Nel Michoacán normalisti feriti, arrestati e scomparsi

Redazione Desinformémonos

Un numero indeterminato di studenti feriti e cinquanta arrestati è il saldo della repressione poliziesca di oggi contro i normalisti della Scuola Normale Indigena del Michoacán (ENIM), Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In Argentina i docenti manifestano per un aumento salariale e contro i licenziamenti

Redazione Desinformémonos

Città del Messico/ Di fronte al Congresso Nazionale dell’Argentina, a Buenos Aires, i sindacati dei docenti hanno effettuato una manifestazione per chiedere la riapertura delle negoziazioni salariali e il reintegro del personale licenziato nel settore pubblico,

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La moneta della pace

Oggi il paese ha una grande aspettativa, aspettando l’inizio dell’attuazione degli Accordi dell’Avana, nonostante ciò, è valido interrogarci sul reale impatto dei suddetti accordi nella quotidianità del popolo colombiano ed è lì dove ci scontriamo con numerosi paradossi e incertezze, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il Governo della Colombia e le FARC-EP firmano la pace dopo 52 anni di guerra

L’accordo di pace dovrà essere approvato dal popolo colombiano con un referendum convocato per il prossimo 2 ottobre.

Lunedì il Governo e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia – Esercito del Popolo (FARC-EP) hanno firmato l’Accordo finale di Pace per mettere fine ad uno scontro armato vecchio di 52 anni.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: L’ELN ha annunciato un cessate il fuoco per il referendum

L’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), la seconda maggiore organizzazione guerrigliera della Colombia, ha annunciato che sospenderà le sue azioni armate offensive per facilitare la partecipazione dei colombiani al referendum di domenica prossima per confermare o rifiutare l’accordo definitivo di pace tra il governo e le FARC.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Messico: le tracce di un popolo che non smette di resistere

Il 26 Settembre saranno due anni da quando la polizia dello stato di Guerrero, insieme ad un cartello del narcotraffico forte in questo Stato hanno fatto sparire 43 ragazzi, il caso di Ayotzinapa portato alla luce dalla lotta dei loro compagni. A 2 anni dalla loro scomparsa ancora non si sa niente.
Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

“I governi della Concertazione hanno lasciato entrare gli impresari nell’educazione superiore”

Ruben Andino M.

Stralcio, riguardante l’educazione superiore, di un’intervista più ampia a Patricio Medina, portavoce della Confech (Confederazione degli studenti del Cile).

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Gli zapatisti, l’etica e la dignità

Un gruppo di militanti del partito verde ecologista del Chiapas ha pensato bene di indossare i passamontagna degli zapatisti per compiere provocazioni armate e sabotare la protesta dei maestr@s   (in Messico i “verdi” sono nella coalizione che ha fatto eleggere il presidente federale Enrique Pena Nieto e hanno ottenuto un governatore molto corrotto, proprio in Chiapas). Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Cile annuncia il definitivo ritiro delle proprie truppe da Haiti

José Antonio Gómez, Ministro della Difesa, ha confermato la decisione del governo cileno di ritirare in modo definitivo le proprie truppe per il mantenimento della pace, dopo 13 anni di presenza nella Missione delle Nazioni Unite di Stabilizzazione (MINUSTAH) ad Haiti.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

“Se vogliono indagarmi, mi indaghino”

Darío Pignotti

Lula ha detto che lo accusano solo per esiliarlo e allontanarlo dalla politica brasiliana.

L’ex presidente ha giudicato degli “analfabeti politici” i settori del Potere Giudiziario dominati dai media. “Li sfido a provare un solo atto di corruzione che io abbia commesso e sarò io quello che andrà a farsi arrestare”.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento