Elezioni presidenziali in Venezuela, 20 maggio 2018

Dario Azzelini

I primi risultati preliminari annunciati dal Consiglio Nazionale Elettorale del Venezuela danno il presidente Nicolás Maduro come vincitore delle elezioni presidenziali con il 68% dei voti con una partecipazione elettorale tra il 46 e il 48%. Maduro ha ricevuto 5.823.728 voti. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le comunità del Basso Catatumbo sono in allarme per la militarizzazione del loro territorio

Il 17 maggio la comunità di Filo Gringo, municipio di El Tarra, ha denunciato di fronte alla Missione di Verifica della Situazione Umanitaria nel Catatumbo che in numerose occasioni l’Esercito Nazionale ha manifestato ad uno dei dirigenti più riconosciuti la necessità di una riunione da solo, per cui questi si è rifiutato a causa del rischio che può rappresentare la proposta. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le nostre differenze con la “Dichiarazione finale del vertice dei popoli per l’articolazione sociale della Nostra America”

Hugo Blanco

La Dichiarazione menziona: “organizzazioni indigene che resistono alla furia del capitalismo selvaggio”. Selvaggio è non addomesticato. Il condor è un animale selvaggio, la gallina è un animale domestico. Ci sono compagni amazzonici selvaggi che non vogliono un contatto con la “civilizzazione”. Difendiamo il loro diritto a rimanere isolati. Il capitalismo è quanto meno di selvaggio che ci sia, è prodotto dalla “civilizzazione”. Chiamarlo “selvaggio” è un appellativo lusinghiero che non merita. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Messico: Familiari di scomparsi e scomparse ad opera della Marina bloccano il ponte internazionale verso gli USA

Nuevo Laredo, Tamaulipas / Familiari di persone scomparse per mano della Marina, mantengono bloccato il Ponte Internazionale 3 “Del Commercio Mondiale”, per chiedere attenzione da parte delle autorità statali e federali. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Gli zapotechi ottengono la definitiva sospensione del progetto eolico nell’Oaxaca

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / L’organizzazione Progetto dei Diritti Economici Sociali e Culturali (ProDESC) ha informato che sono state concesse due sospensioni definitive alle comunità zapoteche di Unión Hidalgo, nell’Oaxaca, per evitare che continui la procedura di consultazione sul progetto della centrale eolica  “Gunaa Sicarú”, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’ORT del CAM rivendica 2 azioni di sabotaggio in territorio Mapuche contro imprese forestali

Arauco / Attraverso un comunicato pubblico inviato al nostro media www.werken.cl, l’ORT Leftraru appartenente al Coordinamento Mapuche Arauco Malleco rivendica due azioni di sabotaggio in pieno territorio Mapuche contro imprese legate all’industria forestale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Affollato corteo femminista chiede un’educazione non sessista

Pau Solé Vilella

Questa settimana le donne sono state le protagoniste del corteo femminista (effettuato a Santiago), che è sfilato normalmente e avviene nel quadro delle differenti occupazioni di università e istituti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

FSLN ora zero

Rosario Murillo e Daniel Ortega, foto di Oswaldo Rivas

Pagayo Matacuras

«Un altro aspetto che dovrebbe essere evidenziato è quello che fa riferimento al numero insufficiente di quadri per partecipare a tutti i compiti richiesti per la preparazione del lavoro, non solo in città e in campagna ma anche al di fuori del Paese. La direzione del Frente Sandinista ha tollerato per troppo tempo il settarismo che ha impedito la promozione di un numero sufficiente di nuovi quadri provenienti dal settore operaio politicamente sviluppato e dal settore universitario. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il movimento studentesco fa appello alla ribellione pacifica in Nicaragua

Redazione Desinformémonos

Il Movimento Studentesco 19 aprile (ME19) ha fatto appello “al coraggioso popolo del Nicaragua” ad occupare per 24 ore le strade con barricate “in ciascun municipio, in ciascun quartiere, in ciascuna comunità e in tutti i dipartimenti del paese” per continuare a richiedere la rinuncia del presidente Daniel Ortega Murrillo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Cile, studentesse occupano il più prestigioso collegio maschile del paese

Inizia il matriarcato: studentesse occupano L’Istituto Nazionale, il più prestigioso collegio maschile del Cile, contro l’educazione sessista. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

In meno di una settimana assassinano due membri di Ríos Vivos

Nel pomeriggio dell’8 maggio hanno assassinato nella frazione di El Pescado, a Puerto Valdivia (Antioquia), Duvián Andrés Correa Sánchez e suo fratello Luis Alberto Torres Montoya; quest’ultimo membro dell’Associazione dei Piccoli Minatori e Pescatori di Puerto Valdivia (AMPA), che partecipa al movimento di difesa dei territori e dei danneggiati dalle dighe, Ríos Vivos. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Giornalisti del Nicaragua condannano la repressione e la censura del governo di Daniel Ortega

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Giornalisti indipendenti del Nicaragua hanno condannato la repressione scatenata dal 18 aprile scorso dal governo del Nicaragua che Daniel Ortega presiede, e che ha fatto più di 46 morti, decine di feriti e scomparsi. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile / Paese Mapuche. Héctor Llaitul: “La destra ci violenta quotidianamente”

Rodrigo Fuentes

Dirigenti e membri del popolo mapuche hanno parlato questo lunedì di fronte alla commissione della Camera dei Deputati che indaga l’esistenza di prove false nella cosiddetta “Operazione Uragano”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Carta aperta agli ex combattenti

Nota di Rebelion.org: Abbiamo ricevuto il seguente comunicato, elaborato da un gruppo coordinato di persone provenienti dalle FARC-EP che si dichiarano in rottura con l’accordo di pace. Lo pubblichiamo nella sua interezza perché lo consideriamo di interesse come un documento per intendere il momento e le contraddizioni del presente. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: “Le radici della violenza continuano ad essere ancora vive”

Il numero 56 della  Revista Noche y Niebla fa una panoramica della situazione in tema di Diritti Umani e violenza politica in Colombia tra i mesi di luglio e dicembre dell’anno 2017. Questa è una pubblicazione semestrale della Rete Nazionale delle Banche Dati di Diritti Umani e Violenza Politica del Programma per la Pace del Centro di Indagine ed Educazione Popolare – Cinep. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento