Haiti: Clima di grande tensione e alcune scaramucce dopo una domenica sanguinosa

Un soldato morto e un altro ferito.

Un situazione di grande tensione e confusione è regnata da mezzogiorno di domenica 23 febbraio 2020 nella capitale, Port-au-Prince, mentre gli agenti della polizia nazionale nuovamente manifestavano (dopo la loro azione di forza di lunedì 17 febbraio), per chiedere migliori condizioni di lavoro, osserva l’agenzia di informazione AlterPresse. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Haiti: Ribellione della polizia con il sostegno popolare contro il governo di Moise

Notizia di Henry Boisrolin

La situazione ad Haiti è degenerata. Ci sono stati forti scontri tra i poliziotti che appoggiano la formazione di un sindacato, Sindacato della Polizia Nazionale di Haiti, sindacato che il governo non accetta, né la direzione della polizia. E allora il sindacato della polizia si è opposto a questa decisione. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Cile: A Viña del Mar una forte protesta contro Piñera si è prolungata fino a tarda notte

Natalio Steinmayer

È stato incendiato il Municipio. Fischi nello stesso Festival.

Nella danza di milioni di dollari si descrivono, in questo spettacolo degno dell’era romana, pane e circo. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador: Due percorsi dopo la sollevazione

Raúl Zibechi

Passati quattro mesi dalla magnifica sollevazione indigena e popolare, che ha paralizzato il paese dal 3 al 13 ottobre, che ha messo alle corde il presidente Lenin Moreno ed è riuscita a buttare giù il pacchetto di misure ispirate e dettate dal FMI, il panorama politico incomincia a chiarirsi. Nel bene e nel male. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: Benetton ha bloccato una strada a Chubut e ha rinchiuso un paese mapuche

La comunità mapuche di Chubut ha denunciato che il magnate italiano Luciano Benetton ha bloccato una strada di campagna e così li ha lasciati rinchiusi. I membri della comunità hanno avvertito che stanno rimanendo senza cibo. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

L’ONU-DU condanna la repressione contro la Carovana che in Chiapas cerca i 43

Redazione Desinformémonos

L’Ufficio in Messico dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (ONU-DU) ha condannato la repressione del 16 febbraio contro i membri della Carovana Sud in cerca dei 43 della normale di Mactumactzá, in Chiapas, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Massiccio “pañuelazo” di fronte al Congresso: “L’aborto sarà legge nel 2020”

Con le parole d’ordine “Continuiamo nella campagna” e “Aborto Legale 2020” è cominciato di fronte al Congresso il Pañuelazo Federale 19F (il mostrare i fazzoletti verdi, ndt) convocato dalla Campagna Nazionale per il Diritto all’Aborto Legale, Sicuro e Gratuito, a pochi giorni dall’inizio delle sessioni legislative, nelle quali il Potere Esecutivo ha annunciato che invierà un progetto per legalizzare l’aborto. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Territori e potere

Raúl Zibechi

I movimenti antisistemici e le relazioni sociali non capitalistiche acquisiscono forza e si potenziano quando mettono radici in territori recuperati e sotto il controllo di soggetti collettivi. Una delle chiavi di questo potenziamento dei movimenti è che i territori ci danno la possibilità di costruire i nostri poteri, al di fuori del controllo delle istituzioni statali. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Colombia: L’ELN valuta un successo lo sciopero armato

COMUNICATO

L’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), saluta il popolo colombiano e informa che:

1. Lo Sciopero Armato di 72 ore decretato nel territorio nazionale dall’ELN, è terminato questo lunedì 17 febbraio 2020 alle 6.00 am. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

A sangue freddo

Antonio Caballero

Un generale dell’Esercito colombiano esprime pubblicamente la propria afflizione per la morte di un sicario del narcotraffico. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: L’ELN ha realizzato il suo primo giorno di sciopero armato in vari punti del paese

C’è aspettativa in varie regioni dove è presente la guerriglia dell’ELN per lo sciopero armato di 72 ore che è iniziato questo venerdì. Di fatto, nel Cauca e nella regione del Catatumbo, nel Norte de Santander, già sono avvenuti diversi fatti attribuiti a questa guerriglia. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Cile: A 4 mesi dall’inizio della Rivolta, Plaza de la Dignidad è tornata ad essere uno scenario di lotta

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Una madre di scomparsi: “AMLO reprime e dimentica i familiari delle vittime in Messico”

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Andrés Manuel López Obrador (AMLO) non ha rispettato il proprio impegno a non lesinare risorse per la ricerca di scomparsi in Messico e, al contrario, reprime e ha lasciato nell’oblio le famiglie, ha denunciato María Herrera, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Bukelazo

César Castro Fagoaga

Il principale impiegato dei salvadoregni ha deciso di ergersi a massimo interprete della Costituzione. Nonostante la medesima Costituzione. Nayib Bukele, benché il 9 febbraio fosse il presidente di El Salvador, ha deciso di confidare nelle sue visioni -e in un Dio che apparentemente parla- per dare un colpo all’Assemblea Legislativa. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Di fronte all’abisso

Gustavo Esteva

Questo anno nuovo sembra già vecchio. Succederà qualcosa di più… o qualcosa di meno… ma saranno sempre le stesse cose. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento