Colombia: Le comunità indigene creano spazi di protezione contro il COVID-19

Di fronte al livello di vulnerabilità che c’è nella zone rurali, i gruppi etnici e i popoli indigeni della Colombia da vari giorni hanno iniziato azioni nei territori per evitare che la pandemia si possa propagare nelle comunità, essendo l’organizzazione, il lavoro spirituale e l’isolamento gli strumenti principali di autoprotezione per le 102 comunità ancestrali che vivono nel paese. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Perú: Mondo indigeno

“Mundo Indígena Perú” dal 9 al 14 marzo 2020

La deforestazione non si ferma. Anche se le cifre ufficiali e la misurazione di un progetto di monitoraggio registrano la riduzione della deforestazione in Perù, una cosa certa è che questo problema continua. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Un laboratorio recuperato produrrà alcol in gel a prezzi popolari

Nel quadro della pandemia mondiale provocata dal coronavirus, la domanda di alcol in gel diventa insaziabile e, approfittandosi di questa situazione, grandi imprese e farmacie speculano sulla salute della popolazione e aumentano i prezzi del prodotto per trarre un maggior profitto. Di fronte a questa situazione, il governo della Provincia di Buenos Aires lavorerà insieme ad una impresa recuperata per affrontare la crisi. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

“Viviamo una guerra totale contro un virus invisibile,” analizza Stedile in Brasile

In una guerra, è solo possibile sconfiggere un nemico più forte di noi se l’intera popolazione a rischio è coinvolta nella battaglia. La tesi difesa dal generale prussiano Carl von Clausewitz nel lavoro da Guerra, 1832, è stata posta attuato dalla vittoriosa Vietnamita contro gli americani nella guerra del Vietnam (1955-1975). Prosegui la lettura »

Nessun commento

Per il coronavirus in Messico chiedono misure di sicurezza per i braccianti 

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Di fronte alla propagazione del coronavirus in Messico, la Rete Nazionale dei Braccianti e delle Braccianti (REJJA) ha chiesto alle autorità di proteggere la popolazione bracciante, la cui maggioranza “non ha previdenza sociale che gli garantisca accesso medico e assistenza sanitaria di fronte ad una situazione che richiede visite mediche o pronto soccorso per un qualsiasi malessere associato al virus”. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Senza diritti, i lavoratori informali sono più esposti alla crisi e al coronavirus

Marina Duarte de Souza

Più di 38 milioni di persone in Brasile, il 41% della forza lavoro, non ha garanzie per seguire le raccomandazioni. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Argentina: Violenza poliziesca e detenzioni di massa a Villa 31

Da La Comuna PC di Parque Patricios ci giunge questa grave denuncia che mette in discussione il fatto che le “forze di (in)sicurezza” stanno approfittando della quarantena obbligatoria per umiliare, picchiare e arrestare i poveri. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Londres 38, si pronuncia sulla grave situazione che affrontano i e le prigioniere politiche della Rivolta

Gli avvenimenti avvenuti nel Centro Penitenziario Santiago 1, dove gli internati hanno effettuato delle manifestazioni che sono terminate in un tentativo di fuga e in una sommossa, per denunciare le precarie misure prese sul coronavirus da parte della Gendarmeria. Londres 38 dichiaria quanto segue. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Epidemia di neoliberismo

Raúl Zibechi

Sono trascorsi secoli da quando abbiamo imparato a conoscere l’importanza dei contesti sociali e naturali in cui si radicano e moltiplicano i virus, anche perché conviviamo con essi e non sempre ci minacciano. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: La Metro gremita di gente, barricate nei quartieri, arresti: il Dittatore Piñera continua a non decretare la quarantena obbligatoria e il coprifuoco sì

Questa passata domenica in alcuni insediamenti urbani di Santiago si sono registrate barricate in risposta alla mancanza di misure economiche e sociali per proteggere le persone da parte del Governo di Sebastián Piñera.

 

Domenica si sono anche registrati scontri tra le Forze Speciali dei carabinieri e abitanti di Quilicura. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: Operazione Piñera-Virus, uno Stato d’Emergenza mascherato da Stato d’Emergenza Sanitaria

Il panico, il disciplinamento e il disarmo popolare.

Si sta installando una nuova congiuntura: la dichiarazione di uno Stato d’Emergenza giustificato non dalla crisi dell’ordine sociale ma per la protezione di una emergenza sanitaria; non attraverso decreti presidenziali di sicurezza interna ma attraverso decreti del Ministero della Salute. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Messico: AMLO assegnerà le opere del Treno Maya all’esercito

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Le opere di due tratti del Treno Maya nella Penisola dello Yucatán saranno assegnati alla Segreteria della Difesa Nazionale (Sedena), per cui si aspetta che l’esercito finisca in tempo i lavori dell’Aeroporto Internazionale di Santa Lucía, ha annunciato il presidente Andrés Manuel López Obrador Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’INPEC e la polizia fanno un uso eccessivo della forza contro la popolazione privata della libertà

Noi persone e organizzazioni sociali firmatarie chiediamo un intervento del governo nazionale per garantire nei penitenziari e nelle carceri la protezione dell’integrità fisica e della vita delle persone private della libertà. Il 21 marzo 2020, alle ore 21:30, ci sono stati spari e aggressioni contro le persone che chiedevano misure sanitarie efficaci per impedire il contagio dal virus che causa una sindrome respiratoria acuta grave, Sars-Cov 2 (COVID-19). Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Ammutinamento in un carcere della Colombia per il coronavirus fa almeno 23 morti e 83 feriti

Sette guardie della prigione sono rimaste ferite durante l’esplosione di violenza e due di loro sono in stato critico. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cdmx: Vivas y libre

Nelle scorse settimane il movimento delle donne messicane si era già fatto sentire promettendo un corteo potente, come lo é stato, più di 100 Mila donne in piazza. Prosegui la lettura »

Nessun commento