La crisi brasiliana nel contesto della nuova guerra fredda

Leonardo Boff

Il problema fondamentale della crisi brasiliana non è solo la corruzione, che è endemica e tollerata dalle istituzioni ufficiali, giacché beneficiano di quella. Se fossero recuperati i milioni e i milioni di real che annualmente le grandi banche e le imprese smettono di consegnare all’INSS (previdenza sociale, ndt), una riforma della Sicurezza Sociale diventerebbe superflua. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Assassinano Manuel Ramírez Mosquera, dirigente di comunità nere nel Chocó

Nel pomeriggio di giovedì scorso si è avuta la notizia di un altro deplorevole omicidio di una persona che reclama le terre. Si tratta di Manuel Ramírez Mosquera, uno dei dirigenti dei 2500 abitanti del Bajo Atrato chocoano che da vari mesi si trovano profughi nel centro urbano di Río Sucio a causa delle azioni dei paramilitari nei loro territori. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Attacco incendiario a Temuco lascia 18 camion bruciati

Durante l’alba di sabato scorso, un gruppo di incappucciati ha fatto irruzione nella dépendances dell’impresa Lucchetti e ha bruciato 18 camion. Seconda l’intendente dell’Araucanía, sul posto sarebbero stati trovati volantini del gruppo Weichan Auka Mapu. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La nuova campagna contro i Mapuche

“Noi indigeni non accettiamo l’estrattivismo. E moriremo lottando contro le imprese minerarie, petrolifere, le imprese transgeniche. Per quello ci considerano un pericolo”. I dirigenti mapuche si difendono e contestano i discorsi che li trattano da separatisti, terroristi o cose peggiori. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Braccianti di San Quintín promuovono il boicottaggio della Driscoll’s per opporsi alla rinegoziazione del TLC

Redazione Desinformémonos

Città del Messico/ Braccianti di San Quintín, Bassa California, convocano una manifestazione internazionale per il 16 agosto per opporsi alla rinegoziazione del Trattato di Libero Commercio dell’America del Nord (TLCAN) promuovendo il boicottaggio dell’impresa Driscoll’s, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Le prove che compromettono la Gendarmeria

Intervista a Fernando Machado, il difensore ufficiale che ha presentato l’habeas corpus per Santiago Maldonado.

Il funzionario spiega che le forze di sicurezza sono entrate nel Pu Lof in Resistenza di Cuchamen senza un ordine giudiziario. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il punto di vista della Cina sul Venezuela

Raúl Zibechi

Conoscere i criteri che usa la potenza emergente sull’America Latina, e in particolare sul Venezuela, è sommamente importante giacché raramente i loro mezzi di comunicazione lasciano intravedere le opinioni che circolano nel governo cinese. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Fratello del detenuto Jones Huala racconta la repressione subita per aver protestato

Fernando Jones Huala

Fernando, fratello di Facundo, dirigente mapuche e prigioniero politico: “Ho visto come rompevano i denti a mia cugina”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Oltre 30 mila desaperecidos negli ultimi anni e il dramma delle fosse comuni clandestine”

La crisi umanitaria in Messico sintetizzata dal rappresentante Onu.

Il Rappresentante in Messico dell’Alto Commissariato delle Nazioni Uniti per i diritti umani, Jan Jarab, ha dichiarato che “negli ultimi anni la cifra di desaparecidos (in Messico) supera le 30 mila persone, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Argentina: Il precariato ha di nuovo conquistato le strade

Massiccia mobilitazione a Córdoba nel giorno di San Cayetano.

In una delle mobilitazioni più affollate avvenute durante l’ultimo anno nella provincia, le lavoratrici e i lavoratori dell’economia popolare si sono mobilitati ieri pomeriggio nelle strade del capoluogo cordobese per chiedere l’attuazione della Legge di Emergenza Sociale conquistata lo scorso dicembre Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

“Il ruolo di Lula è essere un agitatore delle masse”

Qui João Pedro Stédile, MST, dichiara che manca un grande lavoro di base della sinistra e delle forze popolari per “coscientizzare” il popolo e propone come via d’uscita alle riforme neoliberali una candidatura di Lula alle presidenziali, dirigendo il PT, Partito dei Lavoratori, poiché considera che sia l’unico che possa parlare alle moltitudini, anche se la rinascita del movimento di massa non dipende solo dal lavoro della direzione politica. [C.C.F.] Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il femminicidio delle matite

Non è stato un corteo. È stato un funerale a cielo aperto, che si è trasformato in politico di fronte al Congresso e in sociale per le più di 1.500 persone che hanno accompagnato le amiche e le compagne di Anahí Benítez. Adolescenti che hanno preso la manifestazione nelle proprie mani e hanno dato una lezione su questi tempi e un avvertimento allo stato e alla stampa: “Nessuno sta agendo. Noi faremo qualcosa per noi stesse”. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Santiago Maldonado: il primo desaparecido nell’Argentina di Macri

Il capo del personale del Ministero della Sicurezza, Pablo Noceti, ha capeggiato personalmente l’operazione repressiva della Gendarmeria Nazionale, a Esquel, contro coloro che protestavano contro la detenzione illegale del leader mapuche Facundo Jones Huala, culminata nel primo detenuto-scomparve sotto la presidenza Maurizio Macri, Santiago Maldonado. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Un treno fantasma

Comando Centrale

“La rivoluzione è indispensabile perché ora il potere si trova nelle mani di una minoranza di più o meno cinquanta famiglie incapaci di colpire i propri interessi a favore di quelli della maggioranza, che significa che questa minoranza possiede anche il controllo politico, quello delle elezioni, quello di tutti i media e di tutti i fattori del potere e che crollando, si effettua quella che considero una rivoluzione: il cambiamento della struttura del potere dalle mani dell’oligarchia nelle mani della classe popolare”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Venezuela, le Forze Armate bloccano attacco terroristico presso base a Valencia

Secondo quanto riferito dal costituente Diosdado Cabello, la situazione è sotto controllo e i responsabili sono assicurati alla giustizia dai funzionari della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB). Prosegui la lettura »

,

Nessun commento