Articoli con tag Giustizia

Brasile: Più di 1.500 prigionieri fuggono da almeno 4 carceri brasiliane

I media brasiliani hanno recensito che i prigionieri si sono ammutinati contro le autorità per le misure prese per evitare la propagazione del Covid-19. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Territori liberi, il maggior atto di giustizia per Berta Cáceres

COPINH

A 4 anni dal vile assassinio della nostra sorella

Oggi, si compiono 4 anni dal vile crimine perpetrato contro la nostra sorella Berta Cáceres, questo crimine fu pianificato dai padroni dell’impresa DESA costruttrice del Progetto Idroelettrico “Agua Zarca”, Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

La polizia minaccia e aggredisce i familiari degli scomparsi a Guanajuato

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Membri del collettivo di ricerca Sembrando Comunidad sono stati aggrediti e minacciati da tre agenti della Investigazione Criminale della Procura Generale dello Stato (FGE), quando erano andati al Servizio Medico Forense (Semefo) di León, Guanajuato, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Llaitul chiama ad una “rivolta politica e militare contro le forestali”

César Saavedra

All’uscita del processo manipolato contro il comunero Daniel Canìo, il leader del CAM ha mostrato l’odio mapuche: “I veri nemici sono i gruppi economici”. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Intervista ad Alberto Curamil, attivista mapuche in Cile, tra lotta alle dighe e diritti civili

Susanna De Guio e Gianpaolo Contestabile

Dopo più di sedici mesi di carcere preventivo, lo scorso 13 dicembre il Tribunale di Temuco (Cile) ha assolto il lonko (autorità ancestrale mapuche) Alberto Curamil da tutti i capi di accusa. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: Attentato contro la dirigente sociale Milena Quiroz

Nella mattinata di questo 27 dicembre, la dirigente sociale Milena Quiroz è stata vittima di un attentato quando degli sconosciuti hanno sparato varie volte contro la macchina del sistema di protezione sui cui si muoveva. La Quiroz, insieme alla sua scorta sono riusciti ad uscire illesi dal fatto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Comunicato pubblico dei prigionieri politici mapuche del carcere di Temuco, Cile

Al nostro popolo nazione Mapuche e all’opinione pubblica in generale, noi prigionieri Mapuche del carcere di Temuco, reparto comunero, dichiariamo quanto segue: Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Héctor Llaitul e la nuova Costituzione: “La lotta del popolo nazione mapuche ha un altro cammino”

Tomás González F.

In una conversazione con Radio Universidad de Chile, il portavoce del Coordinamento Arauco-Malleco (CAM) ha affermato che, anche se devono andare per strade diverse, “la liberazione del nostro popolo passa anche attraverso la liberazione del popolo cileno”. Prosegui la lettura »

, , , , , , ,

Nessun commento

Il lagmien Alberto Curamil è assolto: è evidente un’altra crudele modalità del sistema giudiziario cileno

Questo venerdì il Tribunale Penale di Temuco ha sentenziato l’assoluzione dei peñi (fratelli) Alberto Curamil e Álvaro Millalén che furono incarcerati dopo una denuncia anonima che li accusò di aver partecipato ad un furto in un istituto finanziario di Galvarino, a nord di Temuco. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Organizzazioni chiedono progressi nell’indagine, nel processo e nella condanna degli autori intellettuali dell’assassinio di Berta Cáceres

COPINH

Le Americhe/Europa, 5 dicembre 2019.

Il passato 2 dicembre 2019, la I Sala del Tribunale di Sentenza con giurisdizione nazionale in Materia Penale della città di Tegucigalpa ha emesso la sentenza contro sette autori materiali dell’assassinio di Berta Cáceres, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Honduras: Un tribunale honduregno ha finalmente condannato sette uomini per l’assassinio di Berta Cáceres

Gli autori intellettuali del crimine continuano a non essere chiariti.

Oggi è stata emessa la sentenza con la quale sette uomini sono stati dichiarati colpevoli dell’assassinio di Berta Cáceres, una donna Lenca, femminista comunitaria e lottatrice per il proprio territorio insignita di un premio internazionale per la difesa della Madre Terra. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Liberato Lula dopo sentenza del Tribunale Supremo in Brasile

redazione Notas

Il Tribunale Supremo Federale ha emesso una sentenza che ha portato alla liberazione dell’ex presidente Lula. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Brasile: Lula potrebbe tornare libero dopo la sentenza della Corte Suprema

La Corte Suprema brasiliana apre la porta affinché Lula sia liberato.

Con una controversa decisione aprirebbe la possibilità che l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva sia liberato nelle prossime ore, il Supremo Tribunale Federale (STF) del Brasile ha approvato questa notte di cambiare Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Bolsonaro coinvolto nell’assassinio di Marielle Franco

Il presidente è andato in collera contro la Globo dopo che hanno rivelato che appare nelle indagini.

Secondo un servizio giornalistico, una guardia del complesso residenziale dove viveva Jair Bolsonaro dichiarò che uno degli accusati del crimine della consigliera visitò poche ore prima il condominio. Affermò che nel registro degli ingressi l’uomo disse di visitare l’allora deputato e precandidato presidenziale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: 12 ottobre, la marcia mapuche riunisce migliaia di persone, è repressa senza successo e abbraccia gli indigeni dell’Ecuador

Andrés Figueroa Cornejo

Questo 12 ottobre la volta celeste santiaghina luccicava plumbea mentre nella capitale del Cile, e per l’Alameda, dalla cordigliera al mare, migliaia di mapuche e meticci hanno marciato per la vita, l’acqua, la terra, i territori, la smilitarizzazione del wallmapu, la libertà dei prigionieri politici e contro uno stato che tratta un popolo intero come “terroristi”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento