Articoli con tag Giustizia

L’ombra del militarismo sull’omicidio di Mario Paciolla

Gianpaolo Contestabile e Iris Rastello 

Ancora silenzio da parte dell’Onu dopo più di un mese e mezzo dall’omicidio di Mario Paciolla. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Dalla lotta territoriale alla lotta per la libertà

Edgars Martínez Navarrete

Dalla lotta territoriale alla lotta per la libertà. La prigione politica Mapuche come meccanismo controinsurrezionale [1]. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Colombia: Nuovi interrogativi sull’apparente suicidio di Mario Paciolla, fuga di informazioni dalle Nazioni Unite

La Missione di Verifica delle Nazione Unite in Colombia si configura sempre più come il posto dove è maturato l’assassinio di Mario. L’ultimo articolo di Claudia Duque, tra i pochi che stanno svolgendo indagini sulla fine di Mario, racconta retroscena che chiamano fortemente in causa l’apparato delle Nazioni Unite, elementi della politica colombiana istituzionale e non e le immancabili Forze Armate. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

L’assassino Salvatore Mancuso non può e non deve entrare in Italia!!!

Álvaro Uribe Vélez, ex presidente colombiano nonché creatore materiale del “Paramilitarismo”, Iván Duque, attuale mandatario e l’oligarchia colombiana tutta, festeggiano il silenzio del loro Killer. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Honduras: Rovescio nel processo Berta Cáceres, la Corte ordina il cambio di giudice

Il Consiglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (Copinh), mette in allerta la comunità nazionale e internazionale sul fatto che la Corte Suprema di Giustizia (CSJ) conspira affinché Roberto David Castillo, segnalato come autore intellettuale nel crimine di Berta Cáceres, esca libero. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’omicidio politico di Mario Paciolla

Gianpaolo Contestabile e Simone Scaffidi

La morte del cooperante italiano in Colombia, fatta passare per suicidio, sembra invece l’ennesima repressione di chi difende i diritti umani. Per avere giustizia non basta identificare gli esecutori ma scoperchiare le responsabilità politiche. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Il Machi Celestino smette lo sciopero della fame. Ma continua la protesta degli altri Prigionieri Mapuche

Quello che si è raggiunto questo martedì pomeriggio sarebbe “un accordo solo con il Machi, con l’INDH (Istituto Nazionale dei Diritti Umani) come garante”. E si starebbe rivedendo la situazione degli altri prigionieri in Sciopero della Fame. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Il grido dei prigionieri in sciopero della fame

Humberto Serri

Aldous Huxley diceva che “forse la più grande lezione della storia è che nessuno ha appreso le lezioni della storia”, e oggi, a 105 giorni dall’inizio dello sciopero della fame nell’Araucanía, non c’è dubbio che la storia si ripete, essendoci il paradosso di un eco assordante in mezzo a 9 gridi che, inesorabilmente, si spengono. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Guerra contro il popolo mapuche

Raúl Zibechi

Negli ultimi giorni l’offensiva militarista dello stato del Cile contro il popolo nazione mapuche si è intensificata con attacchi razzisti e fascisti a comuneri e comunere che mantengono una resistenza pacifica in appoggio degli scioperi della fame, provocata dalla grave situazione del machi Celestino Córdova che si avvicina ai 100 giorni di digiuno. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

L’arresto del genocida Uribe e quello che verrà: crollo o rianimazione?

Camilo Rengifo Marín

Il processo servirà alla destra per sviare l’attenzione dalla grave crisi economica, sociale ed umanitaria sotto la narco-presidenza dell’uribista Iván Duque. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Argentina: Turbamento a Tucumán e nel l’intero paese: è stato ritrovato il corpo di Luis Espinoza, scomparso e assassinato dalla polizia

Questo pomeriggio, ad una settimana dalla sua scomparsa è stato trovato il corpo del lavoratore rurale Luis Armando Espinoza, di 31 anni. Per il fatto ci sono nove poliziotti detenuti. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Vite in pericolo, i prigionieri politici in Cile

Pablo Ruiz

Più di 70 organizzazioni dei diritti umani e siti della memoria hanno inviato una Lettera al Presidente del Cile,  Sebastián Piñera, al Ministero della Giustizia e dei Diritti Umani, Hernán Larraín, al Ministro della Salute, Jaime Mañalich, tra le altre autorità, sollecitando di mettere in libertà tutte le persone che sono state arrestate nel contesto della protesta sociale, Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Bolsonaro perde le sue torri gemelle

Emir Sader

Bolsonaro è giunto al governo con la promessa di mantenere e approfondire il modello neoliberale e di intensificare la lotta contro la corruzione. Con la prima ha guadagnato il sostegno dei grandi impresari e dei gruppi mediatici. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Mentre il Covid-19 lascia che il pianeta prenda fiato, il Cile si infetta di impunità: 17 assassini condannati per violazione dei diritti umani resteranno liberi

La Corte d’Appello sentenzia l’impunità per i 17 criminali accusati di violazioni dei diritti umani. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Brasile: Più di 1.500 prigionieri fuggono da almeno 4 carceri brasiliane

I media brasiliani hanno recensito che i prigionieri si sono ammutinati contro le autorità per le misure prese per evitare la propagazione del Covid-19. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento