Articoli con tag Diritti umani

Argentina: Da direttore della Syngenta a consigliere presidenziale, “modello estrattivo, memoria, verità e giustizia”

Mercedes “Meche” Méndez

La designazione di Antonio Aracre, della Syngenta, come capo dei Consiglieri della Presidenza, conferma quale modello di agro -ed economico- promuove il peronismo governante. Mercedes Méndez, che accompagna bambini e bambine nell’ospedale Garrahan, denuncia il cinismo del Governo e sottolinea le contraddizioni di parlare di diritti umani e appoggiare l’estrattivismo. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Perù: La Boluarte punta solo sulla repressione con 45 morti in un mese di crisi e proteste

Mariana Álvarez Orellana

Dopo una tregua per le feste di fine anno, migliaia di peruviani sono tornati nelle strade per chiedere la rinuncia della presidente Dina Boluarte, la chiusura del Congresso e la convocazione di nuove elezioni, ottenendo come risposta una maggiore repressione e decine di morti e feriti. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Messico: Furti e minacce, aggressioni contro la stampa durante la violenza a Culiacán

Redazione Desinformémonos

Sparatorie e incendio di automobili durante i narco-blocchi di questo giovedì a Culiacán, Sinaloa, Articolo 19; Reporter Senza Frontiere (RSF) e il Comitato per la Protezione dei giornalisti (CPJ) hanno denunciato che cronisti e fotografi che hanno coperto i fatti sono stati vittime di minacce con armi da fuoco e furti di automobili e di attrezzature da lavoro. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Le sinistre di fronte a Dora María Téllez

Raúl Zibechi

Tempo addietro, Mónica Baltodano commentava che la repressione della dittatura di Daniel Ortega e Rosario Murillo è anche peggiore di quella di Anastasio Somoza, contro cui si sollevarono in armi i sandinisti. Confesso che l’affermazione di Mónica mi lasciò gelato e pensavo che fosse esagerata. Quando abbiamo seguito il caso di Dora María Téllez, le pedine del regime si sono mosse. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Argentina: Adolfo Pérez Esquivel ha detto che “Hebe de Bonafini è stata una ribelle con una causa”

Adolfo Pérez Esquivel, Premio Nobel della Pace ha ricordato la rappresentante delle Madri di Plaza de Mayo come un emblema della lotta per la democrazia e l’ha definita “una ribelle con una causa”. “La dipartita di Hebe mostra il tragitto, durante la sua vita, di una donna ribelle. Una ribelle che ha sempre inalberato la bandiera dei diritti umani, della memoria, di verità e giustizia, e di un processo e castigo dei responsabili dei crimini di lesa umanità”, ha sostenuto. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Muore Hebe de Bonafini, storica presidente dell’Associazione Madri di Plaza de Mayo e simbolo mondiale della lotta per i diritti umani

La presidente delle Madri di Plaza de Mayo, Hebe de Bonafini, è morta domenica all’età di 93 anni, secondo fonti vicine all’attivista per i diritti umani. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina originaria: genocidi, saccheggi e resistenze

Darío Aranda

Il genocidio negato, la spoliazione delle terre e la lotta delle comunità indigene sono i temi di “Argentina Originaria: genocidi, saccheggi e resistenze”, un libro che traccia le continuità della violenza statale e, anche, rendono conto della difesa del territorio che realizzano i popoli originari. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: A Villa Mascardi, arrestate sette donne mapuche

Quatto detenute sono state trasferite a Ezeiza e temono l’applicazione della Legge Antiterrorismo. Altre due detenute sono rimaste a Río Negro poiché allattano, mentre la restante è ricoverata per una gravidanza avanzata. La ministra delle Donne e dei Generi ha espresso preoccupazione. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Messico: “No al golpe militare”, dispiegato uno striscione alla Estela de Luz

Città del Messico / “No al golpe militare” e “16 anni di impunità” sono stati i messaggi di un mega striscione che il collettivo di ricerca Hasta Encontrarte (Fino ad incontrarti) ha dispiegato alla Estela de Luz il 16 settembre mattina, poche ore prima della sfilata in onore della Guardia Nazionale, per protestare contro le riforme per l’aumento della militarizzazione nel paese. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Messico: Il patto della Quarta Trasformazione con l’esercito

Incredibile ma vero. A 4 anni dall’insediamento del governo di Andrés Manuel López Obrador ascoltiamo in una delle sue conferenze mattutine un esplicito riconoscimento del fatto che non pensa più come prima. “Sì, ho cambiato idea, vedendo ora il problema che ho ereditato, come affrontare il problema dell’insicurezza? Sapevo fin dall’inizio e sono assolutamente convinto che la pace sia il frutto della giustizia e questa è la base della politica di sicurezza”. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Messico: Luis Echeverría e il genocidio impunito

Cristóbal León Campos

I crimini di lesa umanità commessi da Echeverría e dal PRI non possono essere cancellati dopo la sua morte. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Il Putumayo vittima dell’espansione della frontiera estrattivista?

Yani Vallejo Duque, Alfonso Insuasty Rodríguez

I recenti fatti avvenuti nel Putumayo, dipartimento della Colombia, dove l’esercito nazionale ha perpetrato un massacro con 11 civili assassinati e altri due scomparsi, ci permette di realizzare varie riflessioni su quanto ci accade come paese e forse, come continente. Prosegui la lettura »

, , , , , , ,

Nessun commento

Il governo del Salvador equipara i lavoratori ai delinquenti

Il ministro del Lavoro ha chiamato “collaboratori delle bande” i lavoratori che hanno annunciato di marciare il 1 maggio. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nicaragua: Il regime di Daniel Ortega nega il rinnovo del passaporto a Mónica Baltodano

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Il regime del presidente Daniel Ortega ha negato all’ex guerrigliera sandinista Mónica Baltodano e alla sua famiglia il rinnovo dei loro passaporti nel consolato del Nicaragua in Costa Rica, paese dove sono in esilio. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Altri testimoni smentiscono la versione ufficiale sul massacro a Puerto Leguízamo

Venerdì 1 aprile attraverso un rapporto pubblicato sulla sua pagina web la Commissione Interecclesiale di Giustizia e Pace ha evidenziato le contraddizioni fornite dall’Esercito Nazionale e dal Ministero della Difesa sul massacro nel municipio di Puerto Leguízamo, Putumayo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento