Articoli con tag Sinistra

Messico: A metà del cammino del governo di AMLO quasi un centinaio di persone difensore sono state assassinate

Le cifre sono demolitrici, durante questi tre anni del governo guidato dal presidente Andrés Manuel López Obrador, 95 difensori sono stati assassinati. Secondo la lista realizzata dai Servizi per un’Educazione Alternativa A.C. EDUCA, questi dati corrispondono ad attivisti rivendicati da un’organizzazione sociale o dei diritti umani. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

2021: Fuga dal Nicaragua

Bái Qiú’ēn

Il linguista Noam Chomsky e la poetessa Margaret Randall tra i firmatari della petizione-appello inviata ai governanti del Nicaragua in cui si afferma che «i crimini del governo degli Stati Uniti, passati e presenti, non sono la causa, né giustificano o legittimano i crimini contro l’umanità commessi dall’attuale regime di Daniel Ortega e Rosario Murillo». Le storie degli internazionalisti ai tempi dell’orteguismo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Organizzazioni dei DD.UU. condannano il massacro degli indigeni

Un massacro con almeno 13 indigeni morti. La polizia ancora non si pronuncia e le organizzazioni sociali chiedono al governo di Daniel Ortega un’indagine esaustiva. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Che succede in Nicaragua?

Rosella Simone

Cosa sta succedendo in Nicaragua? È successo che, di fronte alla tenace resistenza popolare, il regime ha buttato la maschera “socialista, cristiana, solidaria”, lo slogan con cui dal 2006 aveva tappezzato il paese, e si è manifestato per quello che è: una dittatura familiare abbarbicata al potere come cozze allo scoglio. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Nora Cortiñas con una sua testimonianza, Chomsky e vari statunitensi che appoggiarono la rivoluzione sandinista esprimono una critica al governo 

Lettera aperta dei solidali statunitensi

Più di 500 statunitensi che appoggiarono la rivoluzione Sandinista in Nicaragua durante il decennio degli ’80 hanno emesso oggi una “lettera aperta” con la quale denunciano il presidente Daniel Ortega e sua moglie, la vicepresidente Rosario Murillo, per la crescente repressione politica e per la violenza del loro governo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Chiesto un intervento urgente delle organizzazioni internazionali per mettere fine alla repressione contro le difensore in Nicaragua

La Redazione

Città del Messico. Circa 300 organizzazioni civili, reti di donne, femministe e difensore dei Diritti Umani, hanno sollecitato l’Alta Commissaria per i Diritti Umani dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, Verónica Michelle Bachelet, la Commissaria e relatrice dei Diritti Umani della Commissione Interamericana dei Diritti Umani, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

In Perù, Garabombo non è più invisibile

Marco Consolo

Sono ore di alta tensione in Perù. Dal 6 giugno, data del secondo turno delle elezioni presidenziali sono passate più di 2 settimane e l’autorità elettorale peruviana non ha ancora dichiarato ufficialmente vincitore il maestro Pedro Castillo, candidato della formazione di sinistra “Perù libre”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nicaragua: Sterminio politico di oppositori

Mónica Baltodano

Nelle ultime settimane la dittatura Ortega Murillo è stata protagonista di un’ondata di repressione politica senza precedenti in Nicaragua. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Argentina: Decine di migliaia di manifestanti dell’Unità Piquetera hanno marciato un’altra volta per richieste urgenti

Sfidando le basse temperature, numerose organizzazioni sociali appartenenti all’Unità Piquetera hanno manifestato venerdì 19 giugno di fronte alla sede del Ministero dello Sviluppo Sociale, nell’Avenida 9 de Julio, dove sono tornati a protestare per una maggiore assistenza durante la pandemia e per chiedere di essere ricevuti dal titolare del portafoglio, Daniel Arroyo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Lottare per la vita nel Messico dei mega-progetti – III

*** Terza parte ***

Inés Durán Matute, Rocío Moreno

Seconda parte

Il Corridoio Interoceanico

Fin dall’arrivo di Hernán Cortés si è guardato alla regione dell’Istmo di Tehuantepec come potenziale per favorire il transito e il commercio mondiale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La caccia di Ortega-Murillo continua con gli ex guerriglieri storici Hugo Torres e Dora María

Dal due giugno il regime ha catturato 12 dirigenti politici dell’opposizione, tra loro quattro aspiranti alla presidenza del Nicaragua. Due degli ultimi catturati sono Hugo Torres, un generale dell’Esercito a riposo e vecchio guerrigliero che partecipò ad una operazione guerrigliera nel 1974 per liberare Daniel Ortega, e Dora María Téllez, ex comandante e dissidente dagli anni novanta. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Lottare per la vita nel Messico dei mega-progetti – II

*** Seconda parte ***

Inés Durán Matute, Rocío Moreno

Prima parte

Acquedotto Indipendenza e Gasdotto Sonora Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Perù: Pedro Castillo è il nuovo presidente. L’oligarchia grida ai brogli

Carlos Aznárez

Il candidato di “Perù Libre”, il maestro popolare Pedro Castillo ha respinto le accuse di brogli alle elezioni peruviane ed ha incoraggiato i suoi sostenitori a difendere il voto in una “veglia storica”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Lottare per la vita nel Messico dei mega-progetti – I

*** Prima parte ***

Inés Durán Matute, Rocío Moreno

Proponiamo da oggi la traduzione di alcune parti di “La lucha por la vida frente a los Megaproyectos en Mexico”, di Inés Durán Matute e Rocío Moreno*, un libro che pone al centro dell’analisi la costruzione delle grandi infrastrutture critiche in Messico, il loro impatto diretto ambientale e sociale e quello indiretto, come catalizzatori di uno “sviluppo” devastatore. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: La dittatura impone gli arresti domiciliari a Cristiana Chamorro e la tiene isolata

Decine di agenti antisommossa irrompono nella casa della precandidata presidenziale pochi minuti prima che facesse una conferenza stampa virtuale per parlare dell’inabilitazione impostale la notte precedente dal governo Ortega-Murillo. Impediscono ai suoi familiari di entrare nella sua casa, mentre la tengono isolata. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento