Articoli con tag Sinistra

Messico: AMLO “è andato più lontano dei suoi predecessori” nella militarizzazione, critica HRW

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / “López Obrador è andato più lontano dei suoi predecessori nel processo di militarizzazione del Messico, e nonostante ciò il paese affronta il peggior tasso di omicidi degli ultimi 30 anni e un’impunità di più del 95 per cento”, ha criticato Juanita Goebertus, direttrice della Divisione delle Americhe di Human Rights Watch (HRW). Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Siamo tutti Llaitul?

Juan Carlos Gómez Leyton

La “guerra dell’Arauco” nel Wallmapu nuovamente si riattiva con altri mezzi.

A tutte le ed i martiri della lotta sociale e politica mapuche

Per la libertà di tutte e tutti i prigionieri mapuche

Per la libertà immediata di Héctor Llaitul Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Il primo Governo progressista della Colombia si scontra con l’urgente richiesta di terre

Berta Camprubí

Francia Márquez accusa le comunità indigene di essere “invasori” e ordina di sgomberare territori che da un decennio sono in processo di recupero. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Cile: Echi del Plebiscito e la risposta popolare a Boric

Gustavo Burgos Velázquez riflette e pensa il Cile in chiave di Rivoluzione. Profondamente umanista, si definisce marxista. È avvocato difensore di cause legate al Popolo Mapuche e a lavoratori portuali di Valparaíso, dove vive. Dirige “El Porteño”, rivista di sinistra, e conduce il programma radio “Mate al Rey” (Scacco Matto al Re), da dove ha predetto il risultato del Plebiscito del 4 settembre, analizzando il soggetto storico personificato nei lavoratori sfruttati, circa la lotta di classe dal fondo dei tempi. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Messico: Il patto della Quarta Trasformazione con l’esercito

Incredibile ma vero. A 4 anni dall’insediamento del governo di Andrés Manuel López Obrador ascoltiamo in una delle sue conferenze mattutine un esplicito riconoscimento del fatto che non pensa più come prima. “Sì, ho cambiato idea, vedendo ora il problema che ho ereditato, come affrontare il problema dell’insicurezza? Sapevo fin dall’inizio e sono assolutamente convinto che la pace sia il frutto della giustizia e questa è la base della politica di sicurezza”. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Colombia: La discussione dal basso di fronte al progressismo di Petro e Francia

Felipe Martínez

A quasi un mese dall’insediamento del governo progressista in Colombia, è iniziata la prima discussione tra alcuni settori dei movimenti sociali dal basso e il nuovo governo. Il tema centrale? La terra, il suo possesso e le storiche lotte che si intrecciano in diversi territori rurali del paese. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Messico: Grandi opere e grande repressione

David Lifodi

Per il Tren Maya e gli altri megaprogetti il presidente Andrés Manuel López Obrador militarizza i territori. Le grandi imprese e le milizie private ringraziano, ma i popoli indigeni e i movimenti sociali proseguono la resistenza. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Il conflitto per l’accesso alla terra rende tesa la relazione tra il governo Petro e le organizzazioni popolari

Recentemente con uno scambio di comunicati, il governo del Pacto Histórico e le organizzazioni contadine, indigene e afro hanno fissato la propria posizione di fronte ai più recenti tentativi di recupero di terre in alcuni dipartimenti sudoccidentali del paese. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Cile: I carabinieri del “progressista” Boric reprimono brutalmente gli studenti

Centinaia di studenti che questo martedì manifestavano pacificamente in Plaza Dignidad a Santiago a favore di un nuovo processo costituente in Cile sono stati repressi da questa istituzione criminale chiamata Carabinieri. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Messico: Allarme poiché si continua a militarizzare la sicurezza pubblica

SUJ

Noi centri, programmi, cliniche e osservatori del Sistema Universitario Gesuita (SUJ) esprimiamo la nostra preoccupazione per la militarizzazione della sicurezza pubblica, dopo l’approvazione alla Camera dei Deputati dell’iniziativa che fa sì che la Guardia Nazionale passi alla struttura dell’Esercito, riforma contraria alla Costituzione e a diversi appelli internazionali fatti al Messico. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: Il CAM giudica il plebiscito come “uno show folcloristico”

Il gruppo ha dichiarato che “rendiamo responsabile questo nefasto governo di dar continuità all’estrattivismo indiscriminato e alla militarizzazione del nostro territorio mapuche, in alleanza con le grandi imprese forestali e i conglomerati economici”. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Cile: Sconfitta della politica dal basso

Raúl Zibechi

I risultati sono inappellabili. Una sconfitta senza palliativi, così ampia e potente che fa entrare in crisi il governo di Gabriel Boric e i partiti che lo appoggiano, ma anche il movimento popolare che si è lanciato nelle strade nell’ottobre del 2019 chiedendo la rinuncia di Sebastián Piñera e la fine del neoliberalismo selvaggio in Cile. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Comunicato pubblico sull’arresto del portavoce Hector Llaitul Carrillanca

Comunicato del Coordinamento Arauco Malleco

Alla nostra nazione Mapuche, ai gruppi e alle organizzazioni di resistenza, all’opinione pubblica cilena e internazionale. Alla luce dell’arresto del nostro portavoce politico, werken Hector Llaitul Carrillanca, comunichiamo quanto segue: Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

L’illusione di cambiare dall’alto

Raúl Zibechi

Colombia, Ecuador e Cile ci mostrano processi recenti relativamente simili. I governi della destra neoliberista sono stati affrontati da grandi rivolte popolari di lunga durata, che hanno aperto crepe nella dominazione e messo sotto scacco la governabilità. Il sistema politico ha risposto incanalando la disputa nel terreno istituzionale, con l’approvazione e l’entusiasmo delle sinistre. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: Pablo Beltrán, comandante dell’ELN: “…camminiamo per diverse strade verso una società più giusta”

María Fernanda Barreto

Intervista esclusiva al Comandante Pablo Beltrán, capo della Delegazione di Pace dell’ELN, a proposito dei possibili dialoghi con il nuovo governo colombiano. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento