Articoli con tag EZLN

I muri sopra, le crepe in basso (e a sinistra)

Febbraio 2017

La tormenta sul nostro cammino.

Per noi, popoli originari zapatisti, la tormenta, la guerra, c’è da secoli. Arrivò nelle nostre terre con la menzogna della civilizzazione e della religione dominanti. Allora, la spada e la croce dissanguarono la nostra gente.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

22 anni di occupazione

Gloria Muñoz Ramírez

“Esteban M. Guajardo, questa volta sei matto. Guadalupe Tepeyac no è stata Chinameca. Più fortuna, più soldati e più cose da uomo per la prossima”, gli scrisse l’allora subcomandante Marcos all’allora segretario di Governatorato, Esteban Moctezuma Barragán. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

È possibile cambiare il mondo nella tormenta?

Raúl Zibechi

Anche se il pensiero della sinistra antisistema, ha da sempre accolto le crisi come una benedizione giacché danno la possibilità di cambiare il mondo, il pragmatismo in voga ha portato a temerle e rifiutarle perché possono mettere in pericolo le “conquiste” conseguite in periodi di pace sociale.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il potere dal basso

Raúl Zibechi

In America Latina è inedito che decine di popoli e nazioni indigene decidano di dotarsi di un proprio governo. La recente decisione del quinto Congresso Nazionale Indigeno (CNI) di creare, dopo la consultazione e l’approvazione da parte di 43 popoli, un Consiglio Indigeno di Governo che si propone di “governare questo paese”, avrà profonde ripercussioni nel paese e nel mondo.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

CNI, EZLN e il potere dal basso

Neil Harvey

Il recente comunicato del Congresso Nazionale Indigeno (CNI) e dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN), “Che la terra tremi nei suoi centri”, diffuso nella pagina enlacezapatista.org, ha il merito di mettere al centro dell’attenzione la difesa della terra, dei boschi, dell’acqua, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il giorno in cui lo zapatismo è tornato a proporre di cambiare il mondo

Dopo la dichiarazione conclusiva “assurda” e spiazzante del Congresso Nazionale Indigeno in cui si propone la possibilità di aprire un processo elettorale verso la tornata presidenziale messicana del 2018, pubblichiamo un interessante articolo che prova a fare luce e chiarezza su quale sia lo spirito e l’obbiettivo di questa scelta. Il CNI con accanto l’EZLN sono tornate a sorprendere il mondo come è già successo più volte negli ultimi 22 anni.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Di elezioni e autonomia: appunti sparsi, e parziali, sulla scelta di EZLN e CNI di candidare una donna indigena alle elezioni messicane del 2018

Andrea Cegna

Il quinto Congresso Nazionale Indigeno ha deciso di “nominare un consiglio indigeno di governo la cui parola sia incarnata da una donna indigena, delegata del CNI come candidata indipendente che partecipi a nome del Congresso Nazionale Indigeno Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’EZLN ha annunciato che parteciperà alle elezioni del 2018

“È il tempo della dignità ribelle, di costruire una nuova nazione”.

Il Congresso Nazionale Indigeno (CNI) messicano ha deciso che “è giunto il momento di attaccare, di passare all’offensiva” e ha annunciato che alla elezioni presidenziali del 2018 parteciperanno facendosi rappresentare da una donna indigena. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Gli zapatisti, l’etica e la dignità

Un gruppo di militanti del partito verde ecologista del Chiapas ha pensato bene di indossare i passamontagna degli zapatisti per compiere provocazioni armate e sabotare la protesta dei maestr@s   (in Messico i “verdi” sono nella coalizione che ha fatto eleggere il presidente federale Enrique Pena Nieto e hanno ottenuto un governatore molto corrotto, proprio in Chiapas). Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Zapatiste: le donne vanno più avanti nella costruzione dell’autonomia

Redazione Desinformémonos

Era l’alba, faceva molto freddo e, nonostante che un’ombra si alzasse sulla faccia della terra, una lucetta intiepidiva la parola “resistenza”. Lo sostengo come protesta di genere.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

San Andrés: 20 anni dopo

Luis Hernández Navarro

Quasi venti anni fa, il 16 febbraio 1996, a San Andrés Sakam’chén de los Pobres si firmavano gli Accordi di San Andrés su Diritti e Cultura Indigena. Senza foto di rito, gli zapatisti ed il governo federale siglarono i loro primi impegni sostanziali sulle cause che avevano dato origine alla sollevazione armata degli indigeni chiapanechi.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I movimenti di fronte alla fine delle democrazie

Raúl Zibechi

Nel suo primo articolo del 2016, il Premio Nobel dell’Economia, Paul Krugman, analizza le conseguenze del dominio dell’oligarchia del denaro sul sistema politico del suo paese. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

EZLN nel 22 Anniversario dell’Insurrezione

Parole dell’EZLN nel 22 anniversario dell’inizio della guerra contro l’oblio

Primo Gennaio 2016

Buona notte, buongiorno compagni, compagne basi di appoggio dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale, compagni/e miliziani e milizie, insurgentas e insurgentes, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Un giorno come oggi di 32 anni fa…

Subcomandante Marcos

“La notte è venuta avanti sotto i grandi alberi e, aiutati da torce a mano, questi uomini e donne fanno un tetto con un telo di plastica su una corda come traversa, legano le loro amache, cercano legna secca e, dando fuoco ad una busta di plastica, accendono il fuoco. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

EZLN: mai dall’alto arriverà giustizia

ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE

MESSICO

16 Agosto 2015

Alla Sexta Nazionale e Internazionale:

Al Congresso Nazionale Indigeno:

A quelle e quelli di sotto nel mondo:

A chi di dovere:

Una volta di più si sottolinea che, da sopra, non arriveranno la verità e la giustizia.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento