Articoli con tag Repressione

Cile: Boric decreta lo stato d’emergenza nei territori mapuche

Silvia Adoue e Tamy Cenamo

Il decreto ha l’obiettivo di reprimere le azioni delle organizzazioni indigene nelle strade delle regioni del Biobío e dell’Araucanía, territorio ancestrale del popolo mapuche. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Colombia: L’ora delle decisioni

Oto Higuita

Una riflessione a proposito dello sciopero armato del Clan del Golfo e la concreta esistenza di un paramilitarismo che si è di nuovo inasprito e riunito contro il movimento nazionale per il cambiamento democratico, che oggi avanza inarrestabile in Colombia. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Il CAM fa appello ad “organizzare la resistenza armata” di fronte alla proposta del governo di stato intermedio

Il Coordinamento Arauco-Malleco ha fatto appello a “prepararsi alla difesa” di fronte ad una “offensiva statale di Stato Intermedio”, proposto dal Governo nell’ambito di una serie di fatti violenti nella macrozona sud. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Argentina: Conflitto per la terra e repressione contro la comunità Tonokoté a Santiago del Estero

La Polizia di Santiago del Estero ha represso le famiglie contadine e indigene che protestavano insieme all’UTT per l’arresto di un produttore e la persecuzione di altri quattro membri della comunità. L’impresario Jorge Simón Karan, con la complicità del Potere Giudiziario, li accusa di “usurpare” le terre che sono comunitarie. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: La Resistenza Mapuche Lavkenche (RML) rivendica un attacco a macchinari per la ghiaia e camion forestali a Los Álamos

Durante la giornata di venerdì 29 aprile è stata realizzata un’azione di sabotaggio contro un’impresa di macchinari e trasporti, effettuati principalmente per l’estrazione di ghiaia, e lavori forestali nel comune di Los Álamos, che ha avuto un grande impatto per la quantità di 33 attrezzature incendiate. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Messico: Nel Guanajuato percuotono e arrestano le donne che protestavano contro i femminicidi

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Almeno 30 donne sono state arrestate arbitrariamente dalla polizia di Irapuato, Guanajuato, quando il 1 maggio protestavano contro la violenza femminicida nel municipio. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il governo del Salvador equipara i lavoratori ai delinquenti

Il ministro del Lavoro ha chiamato “collaboratori delle bande” i lavoratori che hanno annunciato di marciare il 1 maggio. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Aumentano disuguaglianza e violenza nelle comunità indigene del Messico

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Le comunità indigene del Messico “vivono in una situazione dove la disuguaglianza, la povertà, la violenza e l’impunità si approfondiscono e aumentano”, a cui contribuisce la “negligenza” delle autorità nell’attendere la problematica, ha dichiarato l’annuale rapporto dell’organizzazione Diritti dei Popoli Indigeni Internazionale (IPRI, con la sua sigla in inglese). Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Le rivelazione di “Otoniel”, il capo dei narco paramilitari urabegni

Horacio Duque

Dairo Antonio Usuga, conosciuto nel mondo della criminalità come “Otoniel”, è un pericoloso soggetto associato alla più sinistra delinquenza responsabile dell’assassinio di dirigenti sociali, ex combattenti guerriglieri e dell’esecuzione di migliaia di massacri. Prosegui la lettura »

, , , , , , ,

Nessun commento

Colombia: Bogotá ad un anno dalla rivolta. Sopra le nuvole, all’altezza dei sogni

Raúl Zibechi

Giungere fino ad Alto Fucha è un viaggio in salita. Uscire da Bogotá verso il sudest, attraversare l’enorme località di San Cristóbal e intraprendere la scalata per addentrarsi nella cordigliera costeggiando il fiume che si snoda in basso. L’intonazione diventa più verde mano a mano che saliamo e più fredda quando ci addentriamo tra le colline. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Attacco della Resistenza nel comune di Contulmo, undici abitazioni di una zona residenziale incendiate

Comunicato della Resistenza Mapuche con un duro avvertimento al governo.

Un nuovo attacco della Resistenza Mapuche si è registrato nella notte di questo venerdì sulle sponde del Lago Lanalhue, situato nel comune residenziale di Contulmo, nel sud della Regione del Biobío, dove si è registrato l’incendio di almeno 11 abitazioni in un attacco incendiario realizzato da circa 40 militanti incappucciati armati. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Colombia: Altri testimoni smentiscono la versione ufficiale sul massacro a Puerto Leguízamo

Venerdì 1 aprile attraverso un rapporto pubblicato sulla sua pagina web la Commissione Interecclesiale di Giustizia e Pace ha evidenziato le contraddizioni fornite dall’Esercito Nazionale e dal Ministero della Difesa sul massacro nel municipio di Puerto Leguízamo, Putumayo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Messico: Esercito e Marina coinvolti nella scomparsa dei 43 di Ayotzinapa

Città del Messico / Secondo il nuovo rapporto del Gruppo Interdisciplinare di Esperti Indipendenti (GIEI) l’Esercito e la Marina del Messico sapevano che i 43 studenti erano stati sequestrati nel 2014 da parte di gruppi criminali e hanno nascosto le informazioni chiave che avrebbero potuto condurre alla loro ubicazione. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Perù: Pedro Castillo perde il sostegno dei settori popolari e il governo è ancor più debole

Carlos Noriega

Il Governo perde il sostegno dei suoi alleati di sinistra e le mobilitazioni, che chiedono la sua rinuncia, hanno riunito una quantità di manifestanti che prima non avevano potuto riunire. Tutto questo lo lascia più debole di fronte agli assalti della destra. Seri incidenti a Lima. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

El Salvador: Bukele limita le libertà di tutti i salvadoregni con la scusa di combattere le Maras

Andrés Gaudín

Il presidente di El Salvador ha decretato uno stato d’emergenza dopo l’incremento di crimini a marzo. Attraverso Twitter, ha ordinato la chiusura delle carceri: che nessuno esca nemmeno nel cortile. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento