Archivio per la categoria America Latina

Guerra contro la corruzione o contro le alternative al neoliberalismo?

Silvina M. Romano

Il problema dell’America Latina è la corruzione, ma non la corruzione “e basta”, ma specialmente quella associata ai governi progressisti o postneoliberali [1]. Lo affermano i think-tanks, i consulenti delle Istituzioni Finanziarie Internazionali (IFI) e voci esperte su quello che “succede” nella regione [2]. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Un FSM, svuotato di idee, popoli e lotta, si trasferisce a Salvador de Bahía

Aram Aharonian

Sfide del Forum Sociale Mondiale (FSM).

Durante l’ultimo quinquennio ha proliferato il dibattito -tra movimentisti “puri” (in generale alleati alle posizioni della socialdemocrazia europea e della Chiesa Cattolica) e militanti sociali e politici- sul futuro del Forum Sociale Mondiale: Che relazione ci deve essere tra partiti politici anticapitalisti e movimenti sociali? Che legami con i governi progressisti della regione, che strategia di fronte all’appello di Hugo Chávez di portare avanti una Quinta Internazionale? Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Le incredibili concessioni di Macri, Temer, Vázquez e Cartes all’Unione Europea (leaks del Mercosur)

Jorge Marchini

Attraverso le reti sociali è stato possibile conoscere la rivelazione di 19 testi delle negoziazioni confidenziali che con l’Unione Europea (UE) portano avanti i governi del Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay ed Uruguay, senza la partecipazione del Venezuela, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Mezzo secolo dalla rivoluzione del 1968

Raúl Zibechi

Fu un’autentica e vera “rivoluzione mondiale”, come afferma Immanuel Wallerstein, perché cambiò il mondo in modo drastico e irreversibile. Il sociologo statunitense aggiunge, a modo di provocazione e polemica, che fu più importante anche delle due grandi rivoluzioni che tutti ricordiamo: la francese e la russa. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Piano geopolitico IIRSA e le minacce nel Wallmapu

L’Iniziativa per l’Integrazione e la Infrastruttura Regionale Sudamericana (IIRSA), è la pianificazione e lo sviluppo di progetti per la infrastruttura regionale di trasporti, energia e telecomunicazioni che tende a facilitare il trasporto delle materie prime sfruttate in diversi territori del cono sud e che coinvolge direttamente e gran parte del Cile e dell’Argentina in quello che viene chiamato: Asse sud e asse andino sud, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La diversità in movimento

Raúl Zibechi

Giorni fa, in un incontro di geografia agraria a Curitiba (Brasile), abbiamo avuto l’opportunità di conoscere i cambiamenti che starebbero avvenendo dentro i movimenti sociali, nei principali collettivi latinoamericani. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Insurrezioni silenziose

Raúl Zibechi

I grandi cambiamenti cominciano sempre da piccoli movimenti invisibili agli analisti in alto e ai grandi media, come segnala uno dei comunicati dello zapatismo. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Con un’affollata manifestazione, è terminato l’Incontro delle Donne dell’Uruguay

Migliaia di donne uruguaiane hanno sfilato per il centro di Montevideo chiudendo l’Incontro che per la prima volta è stato effettuato nel paese.

Con un affollato corteo di donne domenica 5 novembre è terminato l’EMU (Encuentro de Mujeres del Uruguay), Tutte le voci Tutte le donne. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Dalla fine di un ciclo al consolidamento delle destre

Raúl Zibechi

I cicli politici non sono capricciosi. Viviamo in un periodo di crescita delle destre, in particolare in Sudamerica. Il ciclo progressista è terminato anche se continuano ad esistere governi di quel colore, ma non potranno più sviluppare le politiche che hanno caratterizzato i loro primi anni perché si impone una svolta conservatrice, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La fine delle società democratiche in A.L.

Raúl Zibechi

Scena uno: Alcune settimane fa, in un centro culturale della località di Munro, nella zona nord di Buenos Aires, è stata presentata la Orquesta Típica Fernández Fierro, uno dei migliori gruppi musicali di tango dell’odierna Argentina. A un certo punto, verso la fine del recital, uno dei 13 musicisti ha preso il microfono per dire: “Vogliamo che ricompaia Santiago Maldonado”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Indigenizzare il marxismo. Appunti per decolonizzare i progetti emancipatori

Hernán Ouviña

“Confesso di essere giunto alla comprensione, ad intendere il valore e il senso di quanto è indigeno, nel nostro tempo, non attraverso il cammino dell’erudizione libresca, né dell’intuizione estetica, nemmeno della speculazione teorica, ma attraverso il cammino, -simultaneamente intellettuale, sentimentale e pratico- del socialismo” – José Carlos Mariátegui (1928) Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il Che, a 50 anni dalla sua morte

,

Nessun commento

Intervista a Raúl Zibechi: Pensiamo per resistere, resistiamo pensando

Débora Cerutti e Mercedes Ferrero 

Raúl Zibechi ha visitato Córdoba il mese passato, invitato dal Collettivo di Ricerca La pianura in fiamme per la seconda edizione del seminario “Dialoghi dalla pianura: capitalismo e resistenze”. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’America Latina invisibile

Alfredo Serrano Mancilla

Temer continua ad essere presidente del Brasile senza un voto nelle urne. Macri, quello dei Panama Papers, tiene Milagro Sala in un carcere argentino come prigioniera politica. Santos è coinvolto nello scandalo della Odebrecht perché nel 2014 avrebbe ricevuto un milione di dollari per la sua campagna presidenziale in Colombia. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il punto di vista della Cina sul Venezuela

Raúl Zibechi

Conoscere i criteri che usa la potenza emergente sull’America Latina, e in particolare sul Venezuela, è sommamente importante giacché raramente i loro mezzi di comunicazione lasciano intravedere le opinioni che circolano nel governo cinese. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento