Archivio per la categoria Ecuador

In Ecuador gli indigeni protestano contro le concessioni petrolifere e minerarie nei loro territori

Un gruppo di donne indigene dell’Amazonia, nell’est dell’Ecuador, e attiviste del collettivo Yasunidos hanno occupato in modo pacifico gli uffici della Direzione Nazionale degli Idrocarburi, nel nord di Quito, per proteggere le proprie terre. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Rifiutiamo un illegittimo lodo arbitrale che attenta contro i popoli amazzonici

Pablo Fajardo

Danneggiati dalla contaminazione della Chevron.

Stimati amici e amiche questo è un giorno amaro per l’Amazonia, per noi popoli Sioina, Siekopai, Kofanes, Shuar, Kichwas e per i coloni, tutti riuniti nell’UDAPT, che per 25 anni abbiamo lottato contro l’azienda petrolifera Chevron. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Base di Manta 2.0: la rinnovata presenza militare degli USA in Ecuador

Martín Pastor

Con la giustificazione della “cooperazione” e dell’umanitarismo, forze militari statunitensi ritornano in Ecuador dopo un decennio dall’essere state espulse. Questa rinnovata presenza, non solo riattiverà la missione della Base di Manta (1999-2009), ma metterà in moto una nuova fase di ingerenza militare nel paese. La quale si è concretizzata, lo scorso 2 agosto 2018, con l’apertura di un Ufficio di Cooperazione di Sicurezza (OCS) tra ambedue le nazioni. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Gratitudine al popolo fratello ecuadoriano

La scalata di fatti tragici avvenuti quest’anno, alla frontiera colombo-ecuadoriana, hanno prodotto effetti collaterali contro il Tavolo di Dialoghi tra il Governo di Santos e l’Esercito di Liberazione Nazionale, che fino al 18 aprile ha funzionato a Quito. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Il Presidente ecuadoriano sospende la condizione di garante dei Dialoghi di Pace colombiani

Il Presidente ecuadoriano, Lenín Moreno, ha dichiarato di aver ordinato alla sua cancelliera di sospendere il ruolo del vicino paese di garante dei Dialoghi di Pace tra l’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) e il Governo colombiano, che attualmente si svolgono a Quito, capitale di quel paese. Allo stesso tempo, ha ordinato di fermare le conversazioni e ha posto delle condizioni all’ELN per la loro continuazione. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’Ecuador smette di essere il garante dei negoziati con l’ELN

Così lo ha annunciato a NTN24 il presidente del vicino paese, Lenín Moreno, durante una intervista. La decisione si basa sulle recenti azioni terroriste che sono avvenute alla frontiera. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Solidarietà con il popolo e il governo dell’Ecuador

Delegazione dei Dialoghi dell’ELN

Esprimiamo la nostra solidarietà al Governo e al fratello popolo ecuadoriano, di fronte all’aggressione di gruppi di narcotrafficanti, che hanno assassinato i due giornalisti e il loro autista. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il Presidente dell’Ecuador conferma l’assassinio dei tre giornalisti sequestrati

Oggi a mezzogiorno, il Presidente dell’Ecuador, Lenín Moreno, ha confermato l’assassinio dei tre giornalisti ecuadoriani sequestrati dal Fronte Oliver Sinisterra, gruppo dissidente delle vecchie Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, sono stati assassinati. L’Ecuador è in lutto e con quel paese tutta la comunità dei giornalisti a livello internazionale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Gli Stati Uniti non vogliono una base in Ecuador, vogliono qualcosa di più devastante

Martín Pastor

Gli Stati Uniti non vogliono recuperare una base militare in Ecuador. Sono altamente costose; implicano costi di personale militare, manutenzione e investimenti nelle infrastrutture. Per questa ragione l’avvicinamento tra l’Ambasciata nordamericana e il governo di Lenín Moreno è un segnale di qualcosa di più devastante: Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

In Ecuador mancano tre giornalisti

Il giornalista Javier Ortega (32 anni), il fotografo Paúl Rivas (45) e il conducente Efraín Segarra (60) sono i tre giornalisti sequestrati una settimana fa nella zona di frontiera tra Ecuador e Colombia. Martedì scorso è apparso un video nel quale hanno trasmesso un messaggio, da parte dei loro sequestratori, al Presidente ecuadoriano Lenín Moreno. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador: La CONAIE dà l’ultimatum al Governo a dare una soluzione alle sue richieste

La dirigenza della CONAIE si è riunita questo martedì a Quito. Hanno cacciato i funzionari che sono stati delegati dal Governo. I dirigenti hanno dato una scadenza fino al 25 aprile per dare una soluzione alle loro richieste. Hanno annunciato anche delle mobilitazioni. La Confederazione delle Nazionalità Indigene dell’Ecuador (CONIE) martedì ha deciso di sospendere i tavoli di dialogo con il Governo Nazionale che erano stati insediati 9 mesi fa. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Funzionari del Comando Sud degli USA in Ecuador: qual è il motivo di questa visita?

Edgar Romero

Fanno parte della missione il tenente generale Joseph P. Di Salvo, sottocomandante militare, e l’ambasciatrice Liliana Ayalde, consigliera di Politica Estera del Comando Sud. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

CONAIE, ECUARUNARI e Pachakutik propongono la lotta frontale alla corruzione

Oggi 28 febbraio 2018, la CONAIE, l’ECUARUNARI e il Movimiento Pachakuti, con una conferenza stampa nell’Assemblea Nazionale, hanno informato il paese sull’appoggio da parte di Luis Macas e Julio Cesar Trujillo al provvisorio Consiglio di Partecipazione Cittadina e Controllo Sociale. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Luis Macas, un quichua di rilievo

Ileana Almeida

Il governo del passato decennio ha fatto molto male al movimento indigeno. Non è stata permessa l’espressione del particolarismo nazionale, non sono state riconosciute le organizzazioni come strutture politiche proprie, non è stato sostenuto il progetto di sistemi agricoli sostenibili, non sono stati rispettati i territori e le risorse naturali delle comunità. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador, i giorni grigi della Rivoluzione Cittadina

Un punto di vista critico interno al Movimento Alianza País.

Luis Varese

“Voglio scrivere ma mi esce schiuma, voglio dire moltissimo e mi impantano”. César Vallejo Prosegui la lettura »

,

Nessun commento