Archivio per la categoria Ecuador

In Ecuador forte repressione poliziesca durante il Natale contro i lavoratori di un’impresa

I lavoratori stanno protestando da circa 160 giorni a seguito di una serie di imprevisti licenziamenti durante la pandemia. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Leonidas Iza: “Estrattivismo in Ecuador? No, grazie”

Davide Matrone

Intervista al leader del movimento indigeno che nell’ottobre 2019 si è ribellato alla svolta neoliberista del governo Moreno. Dando il via a un anno di proteste latinoamericane. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Ecuador: Ottobre, mese della resistenza indigena e popolare

Jaime Vargas

Insistiamo a rifiutare le misure economiche che colpiscono il popolo ecuadoriano. Se il governo mantiene questa stupidaggine noi settori organizzati continueremo nella resistenza permanente come arma storica di trasformazione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Qui abbiamo un’altra pandemia, la pandemia della fame”

Silvia Arana

Nella quindicesima intervista della serie, l’attivista afroecuadoriana, Sonnia España, denuncia le carenze economiche che soffre la sua comunità come risultato del razzismo strutturale e culturale: “Non studiare è un nuovo modo di schiavitù”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il governo vuole trasferire sulla classe lavoratrice il peso della crisi

Confederazione delle Nazionalità Indigene dell’Ecuador

La Confederazione delle Nazionalità Indigene dell’Ecuador, CONAIE, considera un attentato alle economie familiari della classe lavoratrice l’annuncio delle nuove misure economiche emesse dal governo venerdì 10 aprile 2020. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Coronavirus a Guayaquil, uno sguardo dall’esplosione

Iván Castaneira

A Guayaquil, Ecuador, il sistema sanitario è esploso, ci sono defunti che rimangono per giorni nelle case, file nei cimiteri, bare da tutti i lati. Le autorità ammettono che questa situazione gli è scappata di mano. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador: Una macchina di morte chiamata neoliberalismo

Le immagini che si vivono in questi giorni e settimane nel paese -epicentro Guayaquil- scuote l’Ecuador e il mondo. La situazione sembra tratta da una pellicola distopica, con defunti nelle strade, familiari che cremano i loro cadaveri in modo artigianale e uno stato che brilla per la sua assenza. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

L’Ecuador mostra la peggiore faccia del coronavirus

Juan Manuel Boccacci

È collassato il sistema sanitario e in tutto il paese c’è il coprifuoco.

Immagini dantesche incominciano a vedersi in Ecuador per l’avanzata del coronavirus. A Guayaquil, la città più colpita dal Covid-19, le persone hanno incominciato a lasciare nelle strade i propri morti di fronte alla mancanza di una risposta del sistema sanitario. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Covid-19, la cecità e l’orrore a Guayaquil

Alex Rivas Toledo

La situazione a Guayaquil oggi è esasperante. Quando si è detto che per la pandemia era necessaria una quarantena c’è stato chi ha definito i cittadini impoveriti, che non la facevano, come “la gente più primitiva e ignorante del paese” (Melvin Hoyos, Dir. Cultura, Municipio di Guayaquil, 24-mar-2020). Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador: Due percorsi dopo la sollevazione

Raúl Zibechi

Passati quattro mesi dalla magnifica sollevazione indigena e popolare, che ha paralizzato il paese dal 3 al 13 ottobre, che ha messo alle corde il presidente Lenin Moreno ed è riuscita a buttare giù il pacchetto di misure ispirate e dettate dal FMI, il panorama politico incomincia a chiarirsi. Nel bene e nel male. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Jaime Vargas, presidente della CONAIE, valuta lo Sciopero Nazionale in Ecuador

Gloria Muñoz Ramírez

Quito, Ecuador. Nell’ottobre del 2019 in Ecuador ci fu una sollevazione popolare con il coinvolgimento di tutti i settori sociali del paese, nella quale la partecipazione dei popoli indigeni determinò l’abrogazione del decreto 833 con il quale il governo di Lenin Moreno voleva eliminare il sussidio ai combustibili, rendendo così impossibile la vita. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Vittoria della lotta in Ecuador: quando la lotta sconfigge gli interessi del capitale

Per capire bene quello che sta succedendo in Ecuador è necessario fare un passo indietro e guardare al contesto in cui si sono sviluppati gli avvenimenti delle ultime due settimane.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador: Il movimento indigeno ha contestato la logica politica dello stato

Juan Cuvi

Sedersi a dialogare con chi li ha violentemente repressi per dodici giorni è un atto di estrema generosità. Un atto di una grandezza assente nelle élite razziste e avide che oggi chiedono a gran voce maggiore repressione contro i movimenti sociali. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: 12 ottobre, la marcia mapuche riunisce migliaia di persone, è repressa senza successo e abbraccia gli indigeni dell’Ecuador

Andrés Figueroa Cornejo

Questo 12 ottobre la volta celeste santiaghina luccicava plumbea mentre nella capitale del Cile, e per l’Alameda, dalla cordigliera al mare, migliaia di mapuche e meticci hanno marciato per la vita, l’acqua, la terra, i territori, la smilitarizzazione del wallmapu, la libertà dei prigionieri politici e contro uno stato che tratta un popolo intero come “terroristi”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

La Comune di Quito: dentro l’insurrezione in Ecuador

Marcelo Jara 

All’inizio di ottobre, un’onda di proteste ha occupato le strade dell’Ecuador contro i tagli al sussidi al diesel e alla benzina e il relativo aumento dei beni di prima necessità. L’agitazione si è trasformata nella maggiore insurrezione popolare del paese dagli ultimi decenni. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento