Archivio per la categoria Perù

“Il diritto al territorio è l’essenza stessa di tutti i diritti indigeni”

Sergio Ferrari

Intervista con il dirigente indigeno peruviano Julio Cusurichi, Premio Goldman 2007. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Dura repressione della Polizia peruviana: gas lacrimogeni nelle proteste per i pedaggi a Puente Piedra

Varie persone sono state arrestate dalla Polizia, che ha caricato contro i manifestanti e usa i gas lacrimogeni per disperderli.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

La resistenza di Máxima Acuña contro violenze e miniere

Nel nord del Perù, precisamente nella regione di Cajamarca, si trova Yanacocha: la più grande miniera d’oro a cielo aperto di tutta l’America latina.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il Ministro degli Interni del Perù tiene in sospeso lo “Squadrone della morte”

Henry Cotos Campeán

Il ministro degli Interni ha detto di aver identificato i poliziotti implicati, ma ha rinviato per tre volte la consegna delle prove. Annunciano che lo farà questa settimana.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

In Perù lo sciopero contro la miniera Las Bambas è represso e i dirigenti contadini arrestati

Redazione Desinformémonos

Nel primo giorno di sciopero contro il progetto minerario Las Bambas, dell’impresa cinese MMG, almeno quattro persone sono state arrestate e decine colpite nella provincia di Cotambas durante una operazione di polizia. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Presidenziali in Perù: in testa la figlia del dittatore Fujimori

Marco Santopadre

Ancora un brutto segnale, dall’America Latina. E’ quello proveniente dal Perù dove ieri il primo turno delle elezioni presidenziali – ma si è votato anche per il rinnovo dei 130 seggi del parlamento – ha sancito la vittoria di Keiko Fujimori, figlia del contestatissimo ex capo dello stato Alberto ed esponente della destra liberista e filo statunitense.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Tutto quanto è solido svanisce nelle urne

Raúl Zibechi

Quattro decenni fa, l’intellettuale e militante peruviano Alberto Flores Galindo snocciolava la sua opinione sulle elezioni, in un breve commento a proposito dei risultati delle votazioni per l’Assemblea Costituente, nel giugno del 1978, nelle quali il dirigente contadino-indigeno Hugo Blanco ottenne il 30 per cento dei suffragi.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

Dal Baguazo al governo autonomo

Raúl Zibechi

La formazione del primo governo autonomo indigeno del Perù, domenica 29 novembre nella comunità Soledad del distretto di Río Santiago, nella provincia amazzonica di Condorcanqui, è il frutto di una lunga storia di frustrazioni e lotte. In questo giorno 300 rappresentanti di 85 comunità wampi hanno insediato il loro autogoverno come modo per difendere dalle multinazionali estrattive 1,3 milioni di ettari di boschi.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Due morti e decine di feriti nell’Ayacucho in una protesta contro l’impresa mineraria

Secondo il presidente del Fronte di Difesa dell’Ayacucho, Claudio Tapia, le morti sono avvenute a causa di spari di un lavoratore minerario che ha sottratto l’arma ad un poliziotto.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

Firmato il Tpp. Mezzo Pacifico in mano agli Usa

Claudio Conti

Finita l’epoca del Wto e della globalizzazione, è l’ora dei trattati transoceanici che tentano di cementificare blocchi economico-commerciali. Inevitabilmente, da subito o in prospettiva, in “competizione” feroce con tutti gli altri.

Prosegui la lettura »

Nessun commento

Stato d’emergenza in Perù, dopo la repressione verso gli antagonisti del progetto minerario

Redazione Desinformémonos

Sei provincie della sierra sud del Perù si trovano in stato di emergenza, dopo le proteste dello scorso lunedì contro il progetto minerario di estrazione del rame Las Bambas, nelle quali ci sono stati quattro morti e 22 feriti.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Perù: Ad Arequipa sciopero generale e più repressione poliziesca e militare

Il 22 aprile 2015 i manifestanti hanno bloccato la via d’uscita da Arequipa a Cuzco e Puno, durante uno sciopero di 24 ore convocato a sostegno delle proteste degli abitanti della provincia di Islay contro il progetto minerario Tía María.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Perù, morto un poliziotto durante gli scontri a Tia Maria: il governo invia l’esercito

Il governo peruviano ha ufficialmente preso la decisione di schierare l’esercito nella valle del Tambo, dove  dallo scorso 23 marzo è in corso uno sciopero ad oltranza contro la realizzazione del maxi progetto minerario Tia Maria; Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Perù. Manifestazione contro miniera Tia Maria: un morto e diversi feriti

Seconda vittima per mano della polizia durante le manifestazioni contro l’apertura di una miniera di rame nella valle del Tambo in Perù. Già dalla fine di marzo i contadini della provincia di Isly, nella regione di Arequipa, si sono mobilitati contro una delle più potenti multinazionali minerarie, la Southern Copper, che pretende di devastare il territorio del Perù meridionale con l’ennesima miniera a cielo aperto.

Grazie alle mobilitazioni messe in campo, in più di un mese la popolazione locale ha ottenuto la solidarietà attiva dei lavoratori edili, degli insegnanti e di un’associazione dei quartieri popolari della zona, che hanno convocato nelle ultime settimane numerosi scioperi e manifestazioni. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il Perù di Tia Maria e quello di Hugo Blanco

Raúl Zibechi

La minaccia più pericolosa per l’acqua, la terra e i contadini del Perù viene dalle miniere a cielo aperto e dall’ideologia che ne sostiene il modello, l’estrattivismo (1). Non ha dubbi e lo spiega nell’intervista che trovate in fondo. Prosegui la lettura »

Nessun commento