Articoli con tag Conflitti sociali

Ieri nuova giornata di cortei e repressione in tutta la Colombia

La polizia e gli antisommossa hanno fatto almeno 1 morto per uno sparo alla testa, 20 feriti e 8 arrestati.

Questo giovedì nella città colombiana di Cali hanno avuto luogo scontri tra manifestanti e la polizia che li reprimeva con furia, mentre continuano le mobilitazioni in molte città del paese. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

La caccia di Ortega-Murillo continua con gli ex guerriglieri storici Hugo Torres e Dora María

Dal due giugno il regime ha catturato 12 dirigenti politici dell’opposizione, tra loro quattro aspiranti alla presidenza del Nicaragua. Due degli ultimi catturati sono Hugo Torres, un generale dell’Esercito a riposo e vecchio guerrigliero che partecipò ad una operazione guerrigliera nel 1974 per liberare Daniel Ortega, e Dora María Téllez, ex comandante e dissidente dagli anni novanta. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: Il cantante e leader sociale Junior Jein è stato assassinato a Cali dai paramilitari

All’alba del 14 giugno 2021, nella città di Cali, è morto Junior Jein, uno dei precursori della salsa chocke e una delle illustri voci del Pacifico colombiano. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: La generazione che ha perso la paura

Víctor Linares

I giovani della Colombia, con poco o nulla da perdere, sono protagonisti di una delle esplosioni con maggior repressione poliziesca degli ultimi anni in America Latina. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nicaragua: Arrestato l’ex guerrigliero sandinista Hugo Torres

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Domenica, la polizia nicaraguense ha arrestato l’ex guerrigliero sandinista Hugo Torres, vicepresidente dell’Unione Democratica Rinnovatrice (Unamos), precedentemente chiamata Movimento Rinnovatore Sandinista (MRS). Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

In Nicaragua arrestata Dora María Téllez, guerrigliera sandinista

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Questa domenica l’ex comandante e guerrigliera sandinista Dora María Téllez è stata detenuta dalla polizia nicaraguense nella sua proprietà alla periferia di Managua, dopo essere stata per ore sotto assedio della polizia. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: Il vecchio mondo muore, il nuovo tarda ad apparire

Alba Barrett

Pensare il tempo storico in cui viviamo in termini gramsciani ci porta a riflettere intorno alla frase scritta nei suoi Quaderni del carcere: “Il vecchio mondo muore. Il nuovo tarda ad apparire. E in questo chiaroscuro sorgono i mostri”, con questa frase il teorico marxista definiva i momenti di crisi. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Paro General e Primera Linea: cosa ci dice la nuova stagione di lotte in Colombia?

Pubblichiamo questa interessante intervista a Nathalia, fotografa ed attivista femminista di base a Bogotà su quanto sta succedendo in Colombia, sul processo che ha portato allo sciopero generale, sulle nuove composizioni e nuove pratiche che si sono viste nelle piazze e sulla violenza di Stato, paramilitari e narco. Ringraziamo Cappi per la traduzione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Teia Dos Povos: Movimento delle Comunità Popolari

Testo pubblicato da Teia dos Povos a partire dalla testimonianza di Gelson e Inessa.

“Organizzato in 14 stati brasiliani, il Movimento delle Comunità Popolari (MCP) coinvolge circa 15.000 persone intorno al proprio lavoro e le proprie attività, ripartite approssimativamente in 50 località. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Forze di polizia e militari del narco regime di Duque hanno assassinato 5 persone a Cali

Questo sabato la Rete dei Diritti Umani Francisco Javier Ocampo Cepeda ha denunciato che, come conseguenza di un’operazione delle forze di sicurezza della Colombia nella sudoccidentale città di Cali, quattro giovani sono stati assassinati e altri 20 sono rimasti feriti. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Colombia: Associazione indigena denuncia un massacro a Santander de Quilichao

Questo venerdì l’Associazione dei Consigli Indigeni del Norte del Cauca (ACIN) ha denunciato un massacro nel municipio colombiano di Santander de Quilichao, dove sono morte quattro persone. Dopo il fatto, l’ACIN ha chiesto di prendere delle misure per evitare che nel territorio continuino ad avvenire i massacri. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Colombia: Tredici morti in un altro tragico fine settimana

Il presidente Iván Duque ha ordinato la militarizzazione di 13 città del paese.

Le organizzazioni dei diritti umani mettono in allarme sull’uso indebito della forza da parte della polizia durante le mobilitazioni che fa almeno 59 morti confermati, più di duemila arresti arbitrari, 866 civili feriti, dei quali almeno 50 hanno subito lesioni oculari per spari effettuati dalla polizia. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Un membro della Procura e un altro civile hanno assassinato due giovani in un blocco a Cali

Successivamente l’assassino è morto linciato. Un altro giovane è stato assassinato a La Candelaria.

I fatti sono avvenuti nella mattinata di questo venerdì 28 maggio, quando una persona in borghese avrebbe sparato contro dei manifestanti che stavano della zona. Secondo le denunce della cittadinanza, colui che avrebbe sparato sarebbe un membro della Procura. Il soggetto è stato probabilmente linciato dai cittadini che hanno mostrato i documenti dell’uomo. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Colombia: Proteste a Usme, Bogotá, decine di feriti in dodici ore di repressione

Questo mercoledì 26 maggio la repressione poliziesca è stata brutale nella mobilitazione effettuata nella località di Usme, nel sud di Bogotá. La polizia ha attaccato fin dalle ore 11.00 am, nonostante ciò, i manifestanti sono rimasti nelle strade fin quasi dodici ore dopo. Questa giornata ha avuto come risultato casi di persone scomparse, minacciate e quasi 200 ferite. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Perù: Un opportuno attacco di “Sendero” in piena campagna elettorale

Castillo ha messo in allerta sulle montature.

A due settimane dal secondo turno delle elezioni presidenziali, nelle quali si affrontano il candidato della sinistra Pedro Castillo e della destra Keiko Fujimori, un attacco attribuito immediatamente dalle autorità alle rimanenze del gruppo guerrigliero maoista Sendero Luminoso, ha fatto almeno quattordici morti, tra loro due bambini. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento