Articoli con tag Conflitti sociali

Venezuela: La destra scatena la caccia ai medici cubani

Redazione Contropiano

L’opposizione venezuelana ricorre ormai sistematicamente al modello del “vittimismo aggressivo” per denunciare una repressione da parte del governo Maduro smentita però dai fatti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cosa succede in Venezuela?

Nella crisi del progetto socialista una sollevazione popolare non del tutto assimilabile all’opzione restauratrice anti-bolivarista anima le proteste contro il governo. Cosa succede nel paese del chavismo? Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

O obbediscono o li reprimiamo, la parola d’ordine di Macri ai maestri

L’equazione repressiva del governo.

Dal 1 aprile il governo di Macri cerca di disattivare le proteste sociali in Argentina con la repressione, chiudendo qualsiasi via di dialogo per risolvere i conflitti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Quando la sinistra è un problema

Raúl Zibechi

Quello che sta succedendo in Venezuela non ha la minima relazione con una “rivoluzione” o con il “socialismo”, né con la “difesa della democrazia”, nemmeno con la logora “riduzione della povertà”, per snoccialare gli argomenti che si impiegano a destra e sinistra. Si potrebbe menzionare “petrolio”, e saremmo più vicini. Ma i fatti indicano altre inflessioni. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I mixe denunciano l’assassinio di un dirigente indigeno nell’Oaxaca

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Indigeni mixe dell’Unione delle Comunità Indigene della Zona Nord dell’Istmo (Ucizoni) e gli abitanti di Matías Romero, Oaxaca, hanno detto addio con croci rosse e nere al dirigente Benjamín Juárez José, che è morto per le ferite che gli ha provocato la polizia durante la detenzione e la permanenza nel carcere municipale. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

A grave rischio in Colombia la vita e l’integrità fisica della dirigente Marylén Serna Salinas

Con profonda indignazione denunciamo i deplorevoli fatti avvenuti contro la portavoce del Congresso dei Popoli MARYLÉN SERNA SALINAS, la sua famiglia e le persone vicine al suo ambiente familiare, dato che sono ricorsi alla violenza sessuale per creare terrore, ostacolare e dissuadere la sua azione di difesa dei diritti umani in Colombia. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Concedono la liberta condizionale ai 37 indigeni arrestati ad Arantepacua

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Dei 38 indigeni che lo scorso 4 aprile sono stati accusati di furto, privazione della libertà e attacchi alle principali vie di comunicazione, 37 sono stati messi in libertà condizionale dal giudice di Controllo di Arantepacua, Michoacán, dove mercoledì la polizia ha assassinato quattro comuneri durante un’operazione di polizia della Segreteria per la Sicurezza Pubblica. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Venezuela: Il governatore dello stato Lara conferma due morti e 12 feriti da arma da fuoco nella notte di martedì

Secondo una cronaca di Unión Radio, il governatore dello stato Lara, Henri Falcón, ha confermato due morti e 12 feriti da arma da fuoco, dopo gli anomali fatti che sono avvenuti nello stato durante la notte di martedì. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Venezuela: L’opposizione continua a scegliere la violenza

Assassinano un adolescente dopo un attacco degli oppositori a Barquisimeto.

Gli abitanti hanno denunciato che i pistoleri avevano dei veicoli e l’appoggio logistico da parte del centro residenziale “Hacienda Yucatán”, una urbanizzazione di classe media situata di fronte alla Città Socialista. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: Denunciano che il progetto di Legge sull’Educazione Superiore è una beffa alla società cilena

Questo martedì a Concepción, così come in diverse città del paese, è stata effettuata la prima marcia del 2017 per la fine dell’affare dell’educazione. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: Decine di migliaia di studenti sono tornati nelle strade per una legge per l’educazione gratuita

Immagini di scontri a seguito dell’intervento della polizia.

Circa 90 mila studenti hanno sfilato questo martedì a Santiago per opporsi all’avanzamento nel Congresso di un progetto di legge che cerca di instaurare la gratuità nell’educazione superiore, che lo storico movimento studentesco chiede di riformulare. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Brasile: Giornata di mobilitazione contro la riforma della previdenza

Vívian Fernandes

Intervista a João Pedro Stedile.

“Se la riforma della Previdenza fosse giusta, dovrebbe valere anche per i politici”, afferma Stedile che parla degli impatti dei cambiamenti delle pensioni, in particolare per i lavoratori rurali. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Per la pace dei nostri popoli

Alejandro Rafael Rangel

… “lottare per la pace è il dovere più sacro di tutti gli esseri umani,

qualsiasi siano le sue religioni o il suo paese di nascita,

il colore della pelle, la sua età adulta o la sua gioventù” …

Fidel Castro Ruz

Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Argentina: Brutale repressione della polizia sui maestri e le maestre

Gas al peperoncino, bastonate, repressione e arresti. Questo lunedì ci sarà la riunione plenaria della segreteria generale dei docenti per continuare il piano di lotta. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: Un paio di appunti sullo sciopero del 6 aprile

Guillermo Cieza

Per valutare il 6 aprile conviene ricordare due precedenti recenti. Questo primo sciopero, che la CGT fa a Macri, è arrivato esclusivamente per la pressione popolare. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento