Articoli con tag Conflitti sociali

Terrorismo di stato in Nicaragua: Ernesto Cardenal

Ernesto Cardenal 

Il mondo deve sapere e pronunciarsi riguardo a ciò che sta avvenendo in Nicaragua: una vera crisi dei diritti umani e terrorissimo di stato. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Forte sgombero a Salvador Mazza di più di 100 famiglie e arresto di due militanti sociali

Compagni arrestati a Salta: Nicolas Gabriel Airello, Matias Mora e José Antonio Castro Videla.

A Salvador Mazza, provincia di Salta, oggi è stato effettuato uno sgombero di più di 100 famiglie del quartiere 19 Marzo nel quadro di un’operazione di dubbia legalità. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

A due anni dai violenti fatti di Nochixtlán, a Oaxaca i maestri hanno chiesto giustizia

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I maestri della Sezione 22 del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione (CNTE) ha effettuato un’affollata manifestazione a Oaxaca per commemorare e chiedere giustizia a due anni dai violenti fatti di Nochixtlán, nei quali il governo commise un “crimine di stato” utilizzando la polizia federale e la gendarmeria per disperdere una protesta del sindacato dei maestri contro la riforma dell’educazione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I vescovi giungono a Masaya per cercare di fermare la repressione

I vescovi della Conferenza Episcopale, CEN, insieme al nunzio Waldemar Stanislaw e ai membri dell’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia sono giunti questa mattina a Masaya, per offrire sostegno a questa popolazione che è stata attaccata da gruppi paramilitari, antisommossa e Polizia, e allo stesso tempo cercare di fermare questa repressione. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Paramilitari e antisommossa si mostrano a Masaya

Questo giovedì, Masaya si è svegliata sotto l’attacco dei paramilitari e degli antisommossa. Secondo Álvaro Leiva, segretario esecutivo dell’Associazione Nicaraguense Pro Diritti Umani, ANPDH, alle 4.30 del mattino si è registrato un forte attacco nel raccordo di Las Flores. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Corteo ad Asunción per richiedere giustizia e libertà dopo 6 anni dal Massacro di Curuguaty

Cittadini hanno sfilato questo venerdì per le strade di Asunción per ricordare i sei anni dal massacro di Curuguaty. Hanno rifiutato la condanna dei contadini e hanno denunciato irregolarità nel processo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il CENIDH condanna il massacro di sei membri della famiglia Velàsquez Pavòn effettuato da forze parapoliziesche con la complicità della Polizia Nazionale

CENIDH – Centro Nicaraguense dei Diritti Umani

Il Centro Nicaraguense dei Diritti Umani (CENIDH) esprime la propria più energica condanna del massacro effettuato da forze parapoliziesche che con la complicità della Polizia Nazionale hanno incendiato l’abitazione della famiglia Velàsquez Pavòn, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Fare Storia

Questa partita tra la società e il Congresso si è giocata in vari campi, in simultanea e senza respiro. È stata lunga, è stata intensa e ha avuto momenti drammatici. È stata anche la più importante degli ultimi decenni e anche se non è cominciata questo storico mercoledì, ieri è stato quando è emersa tutta la forza accumulata da un movimento insperato per coloro che per tanti anni si sono persi di vederlo crescere. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Pace per il Nicaragua

Farrah De La Cruz Cárdenas / Damián Mendoza

“Non vogliamo la rinuncia di Ortega, vogliamo una giunta di transizione che convochi delle elezioni anticipate”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

“Ora la priorità è che non ci uccidano; dopo, la giustizia e la democrazia”

Harley Morales è uno dei 40 rappresentanti studenteschi che prendono decisioni strategiche nella rivolta contro il governo comandato da Daniel Ortega. Harley Morales ammette che, a causa della poca esperienza, gli universitari stanno commettendo errori e che intorno a loro c’è molta gente interessata ad imporgli le proprie agende; tra loro, politici tradizionali e impresari nicaraguensi, sui quali mantiene non pochi sospetti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Due dirigenti Mapuche sono stati condannati all’ergastolo in un processo pieno di irregolarità

Temuco / Dopo più di un mese di attesa oggi il peñi (fratelloJosé Tralcal Coche e Luis Tralcal Quidel, ambedue storici dirigenti mapuche del Lof Lleupeco, sono stati condannati all’ergastolo come autori della presunta morte della coppia latifondista Luchsinger Mackay, avvenuta nella notte del 3 gennaio 2013. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Dodici giorni di sciopero della fame di Facundo Jones Huala

Dodici giorni della fame di Facundo Jones Huala, detenuto nell’Unità Penitenziaria di Esquel, Chubut.

Appello di emergenza a tutte le organizzazioni operaie e dei DDUU.

Libertà senza condizioni per Facundo Jones Huala!

Abbasso l’infame sentenza di estradizione! Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Scusate per i fastidi, stiamo cambiando il paese

Oscar René Vargas

1) Che può succedere nel paese? Nella lotta quotidiana da parte dei manifestanti si sentono dei logoramenti o piuttosto si stanno aggregando. Il governo cerca di tendere ponti e dialogare o continua a puntare tutto sul logorio della protesta mediante la repressione? Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Fanno ripiegare i manifestanti della CNTE dall’ambasciata degli Stati Uniti

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Poliziotti antisommossa hanno cercato con gli scudi di far ripiegare i maestri del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dello Stato (CNTE) che protestavano di fronte all’ambasciata degli Stati Uniti nel Paseo de la Reforma, Città del Messico, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nicaragua: La ex comandante sandinista Mónica Baltodano denuncia che hanno fatto un attentato a suo fratello

Mónica Baltodano

Denuncia su un attentato contro la vita di mio fratello

All’alba di oggi, 8 giugno, degli sbirri del regime orteghista hanno sparato contro la casa di mio fratello Ricardo Baltodano, colpendo con 3 proiettili di piombo i muri di casa sua. Secondo tutte le informazioni, gli scagnozzi si sono fermati di fronte al suo domicilio, hanno sparato e sono fuggiti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento