Articoli con tag Conflitti sociali

Messico: Questo 15 maggio “non è di festa, è di lotta combattiva”, CNTE

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I maestri del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione (CNTE) hanno iniziato uno sciopero nazionale di 72 ore contro la riforma educativa con mobilitazioni in vari stati del paese, tra i quali si trova Città del Messico, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il Nicaragua scarcera 100 persone a sostegno della riconciliazione

L’annuncio è stato fatto dopo che l’Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia, all’opposizione, ha detto che non ritornerà al tavolo dei negoziati con il Governo fino a quando non saranno scarcerati i “prigionieri politici”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I brasiliani scendono nelle strade di tutto il paese per difendere l’educazione

Pará

Emilly Dulce, Igor Carvalho e Luciana Console

Più di un milione di persone hanno partecipato alla mobilitazione contro gli aggiustamenti annunciati dal governo Bolsonaro. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Argentina: Persecuzione degli oppositori, hanno condannato Milagro Sala a 4 anni di prigione

Si è conosciuta una nuova sentenza contro la Deputata del Parlasur, Milagro Sala. Il tribunale composto da Ana Pérez Rojas, Mario Puig e Claudia Sadir l’ha condannata a 4 anni di prigione, nella causa conosciuta come “Luca Arias”, per lesioni gravi con il concorso premeditato di due o più persone. La difesa della Sala farà appello alla misura. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Quello di Rafa Nahuel fu un “omicidio aggravato”

Claudia Rafael

“Omicidio aggravato”, hanno detto i membri della corte e hanno ordinato di arrestare Francisco Pintos. Perfetto. Colui che alle spalle e con un fucile mise fine alla vita di Rafael Nahuel, il ragazzo mapuche di 22 anni. Mille pretesti per decidere chi vive e chi no. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Brasile: Centinaia di migliaia di studenti hanno protestato nelle strade contro i tagli all’Educazione

Lo scorso 30 aprile, il ministro dell’Educazione, Abraham Weintraub, ha dichiarato che avrebbe tagliato il 30% del bilancio delle università federali, citando nominalmente l’Università di Brasilia (UNB), l’Università Federale di Bahía (UFBA) e l’Università Federale Fluminense (UFF). Il giorno seguente, il segretario dell’Educazione Superiore, Arnaldo Barbosa de Lima Junior, ha affermato che il taglio sarebbe stato esteso “in modo identico a tutte le università”. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Se piango… smetto di essere giornalista?

Daniel Francisco/Damián Mendoza

Nel Veracruz c’è il narcocimitero più grande dell’America Latina che si trova a Colinas de Santa Fe, nell’ultimo periodo di settembre del 2008 si parla di 305 crani e 21 mila frammenti di resti ossei. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’acqua e la guerra contro i popoli

Raúl Zibechi

Nessuno si sorprenderà se diciamo che l’acqua viene utilizzata come arma di guerra contro i popoli. Il caso della Striscia di Gaza parla da sé. Tuttavia, non abbiamo ancora idea dell’entità del fenomeno, perché siamo abituati a considerare che i casi più noti siano piuttosto delle eccezioni. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Analisi politico militare dell’azione di liberazione del terrorista borghese Leopoldo López

Sorelle e fratelli:

Il Coordinamento Simón Bolívar e il Movimento Guevarista Rivoluzionario (MGR), consegnano l’analisi che hanno effettuato insieme sull’azione di liberazione del terrorista borghese Leopoldo López. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Venezuela, fallisce il golpe e Guaidò imbocca una strada senza ritorno

Precipitano gli eventi nel paese sudamericano.

Alle prime luci dell’alba (ora di pranzo in Europa) a Caracas le agenzie di stampa hanno ridiffuso un video pubblicato dall’account twitter di Juan Guaidò; in cui l’autoproclamato presidente del Venezuela appariva affiancato da Leopoldo Lopez, storica figura della destra eversiva venezuelana appena evaso da cinque anni di arresti domiciliari, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Honduras: La polizia reprime brutalmente le proteste contro le riforme del sistema dell’educazione e della sanità

Un maestro assassinato.

Dallo scorso venerdì i sindacati si sono mobilitati per denunciare che le riforme approvate cercano di privatizzare i sistemi dell’educazione e della sanità. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Immagini dello sciopero da tutta la Colombia

Lo Sciopero Nazionale si è sentito, tanto nelle principali strade del paese, come nelle vie e nei parchi delle città. Ci sono state mobilitazioni dal Norte de Santander fino al Putumayo e hanno avuto come protagonista un popolo che lotta per dare il mandato e rimanere con dignità nei propri territori. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Dalla Colombia sullo Sciopero Nazionale 2019

A partire dal 22 Aprile, le mobilitazioni ripartono in Colombia, questa volta le comunità contadine, nere e autoctone occupano le strade per opporsi al Piano Nazionale di sviluppo del governo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I ribelli e i devoti nicaraguensi

Fred Ramos

Un anno, 400 morti, 760 prigionieri politici e 65.000 esiliati dopo lo scoppio della crisi nicaraguense, il paese continua ad essere diviso di fronte ad un regime che, di fatto, ha proibito le proteste. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Ecuador: Lenín Moreno, sulla strada di Bucaram, Mahuad e Lucio Gutiérrez?

Eloy Osvaldo Proaño

La caduta vertiginosa della credibilità del presidente Lenín Moreno, le sue politiche di cedimento e dipendenti dai dettami di Washington, le denuncie di corruzione, la dura repressione ad una pacifica manifestazione contro le sue politiche, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento