Articoli con tag Dittature

Perù: La dittatura della Boluarte ha nuovamente massacrato il popolo a Juliaca

Il direttore dell’ospedale statale, Jorge Sotomayor, ha confermato che è salito a 12 il numero di morti in una protesta antigovernativa a Juliaca, città peruviana della regione andina del sud di Puno. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: Adolfo Pérez Esquivel ha detto che “Hebe de Bonafini è stata una ribelle con una causa”

Adolfo Pérez Esquivel, Premio Nobel della Pace ha ricordato la rappresentante delle Madri di Plaza de Mayo come un emblema della lotta per la democrazia e l’ha definita “una ribelle con una causa”. “La dipartita di Hebe mostra il tragitto, durante la sua vita, di una donna ribelle. Una ribelle che ha sempre inalberato la bandiera dei diritti umani, della memoria, di verità e giustizia, e di un processo e castigo dei responsabili dei crimini di lesa umanità”, ha sostenuto. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Autonomie nel Wall Mapu II: Boca Sur

Raúl Zibechi

Attraversare i binari del treno a San Pedro de la Paz, primo municipio della Regione del Bio Bio, è trasferirsi in un altro mondo. Il quartiere Boca Sur cominciò a formarsi su terre incolte e inondabili, disdegnate dalla speculazione immobiliare, dove furono gettate le famiglie che la dittatura militare stava sradicando dai quartieri popolari di Concepción, in una pulizia sociale che non aveva precedenti in questo continente. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Argentina: Muore Hebe de Bonafini, storica presidente dell’Associazione Madri di Plaza de Mayo e simbolo mondiale della lotta per i diritti umani

La presidente delle Madri di Plaza de Mayo, Hebe de Bonafini, è morta domenica all’età di 93 anni, secondo fonti vicine all’attivista per i diritti umani. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Autonomie nel Wall Mapu: territori in resistenza

Raúl Zibechi

Un mare di pini verdi tappezza la vasta superficie ondulata, dalle profonde valli fino alle altissime cime. Quando la distanza si tramuta in vicinanza, quando ci addentriamo nelle eterogenee piantagioni, il silenzio e la monotonia trasformano quel mare in un deserto disabitato. Nient’altro che alberi verticali, senza altra vegetazione intorno, né animali né altri esseri vivi. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nicaragua: Il silenzio degli innocenti a El Chipote

Raúl K. Bautista

Hugo Torres è stato l’agnello perfetto per il sacrificio. La sua morte ha inviato un forte messaggio al popolo nicaraguense: se la dittatura Ortega-Murillo poteva uccidere in prigione un eroe rivoluzionario, un coraggioso guerrigliero che partecipò alle due azioni più audaci del Fronte Sandinista Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Silenzio opprimente in Uruguay: storica 27a Marcia del Silenzio

Nicolás Centurión

Familiari di Detenuti-scomparsi hanno marciato con cartelli che portano il volto dei compagni e delle compagne scomparse, con il loro nome e la data di quando scomparirono. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Il regime di Daniel Ortega nega il rinnovo del passaporto a Mónica Baltodano

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Il regime del presidente Daniel Ortega ha negato all’ex guerrigliera sandinista Mónica Baltodano e alla sua famiglia il rinnovo dei loro passaporti nel consolato del Nicaragua in Costa Rica, paese dove sono in esilio. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

S.O.S Nicaragua

Mónica Baltodano

La concitata frequenza con cui avvengono gli avvenimenti in Nicaragua e l’inusitata rapidità con cui la nuova notizia si sovrappone alla precedente, rende difficile scrivere una cronaca o sintetizzarli, Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Atilio Borón e la sua vergognosa difesa delle sinistre autoritarie

Andrés Kogan Valderrama

A proposito della farsa giudiziaria portata a termine dalla dittatura di Daniel Ortega e Rosario Murillo, dopo che sono cominciati i processi contro gli oppositori politici in Nicaragua, come nel caso dell’ex guerrigliera sandinista Dora María Téllez (accusata di cospirare contro l’integrità nazionale), non si sono fatte attendere critiche differenti a quelle misure repressive. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nicaragua: È morto in prigione Hugo Torres, un lottatore della ribellione sandinista contro il dittatore Somoza

Nel 1974, l’ex guerrigliero rischiò la vita in un’operazione per liberare dei prigionieri politici, tra i quali Daniel Ortega, il cui governo attualmente lo teneva in carcere con l’accusa di “tradimento della patria”. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

A Dora María Téllez: L’azzurro non si deve toccare

Mónica Baltodano

In modo vendicativo, Ortega ha tenuto Dora María in condizioni di isolamento e oggi pretende condannarla al carcere. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Honduras: Xiomara e le grandi sfide

Carlos Aznárez

Chi è Xiomara Castro.

Ci metteremo in contatto con l’Honduras per parlare di quello che è stato questo trionfo che Xiomara Castro ha ottenuto con una differenza molto ampia. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Argentina: Migliaia di manifestanti hanno marciato verso l’ambasciata del Paraguay ad un anno dalla scomparsa di Lichita

Questo martedì 30 novembre si è compiuto un anno dalla scomparsa di Lichita Villalaba, una ragazza di 15 anni la cui storia ha attraversato una famiglia del Paraguay che dovette emigrare in Argentina per fuggire dalla repressione politica. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nicaragua: e ora che?

Mónica Baltodano

Per chi ha avuto occhi per vedere, quello che è avvenuto il 7 novembre in Nicaragua non è stato un processo elettorale, ma una sfacciata finzione montata da Ortega e Murillo con il proposito di “rieleggersi” senza dover affrontare nessun oppositore. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento