Archivio per la categoria Messico

A due anni dai violenti fatti di Nochixtlán, a Oaxaca i maestri hanno chiesto giustizia

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I maestri della Sezione 22 del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione (CNTE) ha effettuato un’affollata manifestazione a Oaxaca per commemorare e chiedere giustizia a due anni dai violenti fatti di Nochixtlán, nei quali il governo commise un “crimine di stato” utilizzando la polizia federale e la gendarmeria per disperdere una protesta del sindacato dei maestri contro la riforma dell’educazione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Fanno ripiegare i manifestanti della CNTE dall’ambasciata degli Stati Uniti

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Poliziotti antisommossa hanno cercato con gli scudi di far ripiegare i maestri del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dello Stato (CNTE) che protestavano di fronte all’ambasciata degli Stati Uniti nel Paseo de la Reforma, Città del Messico, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Al terzo giorno di sciopero i maestri del CNTE bloccano l’aeroporto di Oaxaca

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I maestri della Sezione 22 del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione (CNTE) hanno bloccato l’aeroporto di Oaxaca e il terminal degli Autobus dell’Oriente (ADO), così come hanno bloccato mezzi di trasporto pubblico, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Messico: Familiari di scomparsi e scomparse ad opera della Marina bloccano il ponte internazionale verso gli USA

Nuevo Laredo, Tamaulipas / Familiari di persone scomparse per mano della Marina, mantengono bloccato il Ponte Internazionale 3 “Del Commercio Mondiale”, per chiedere attenzione da parte delle autorità statali e federali. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Gli zapotechi ottengono la definitiva sospensione del progetto eolico nell’Oaxaca

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / L’organizzazione Progetto dei Diritti Economici Sociali e Culturali (ProDESC) ha informato che sono state concesse due sospensioni definitive alle comunità zapoteche di Unión Hidalgo, nell’Oaxaca, per evitare che continui la procedura di consultazione sul progetto della centrale eolica  “Gunaa Sicarú”, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il popolo wixárika impedisce l’entrata nel proprio territorio di partiti politici e candidati

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / La popolazione wixárika di San Sebastián Teponahuaxtlan e di Tuxpan, Jalisco, ha messo dei posti di blocco nelle vicinanze delle loro comunità per impedire che partiti politici, candidati e istituzioni elettorali portino avanti nel loro territorio il processo elettorale, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

I purépecha del Michoacán impediranno l’istallazione di seggi elettorali

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Gli indigeni purépecha del municipio di Cocucho, nel Michoacán, hanno deciso di non permettere l’istallazione dei seggi elettorali per le votazioni del prossimo 1 luglio considerando che i partiti politici “dividono i popoli”. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Validità e importanza degli ideali di Emiliano Zapata

Organizzazioni e movimenti sociali contadini messicani mantengono l’eredità e gli ideali di Emiliano Zapata.

A 99 anni dal suo assassinio, l’eredità e la lotta del dirigente della Rivoluzione Messicana, Emiliano Zapata, continuano ad essere validi in Messico e nel mondo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

“Tutte le notti sparano contro le comunità con armi da fuoco di grosso calibro”: abitanti di Aldama, in Chiapas

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I gruppi armati “tutte le notti sparano contro le comunità con armi da fuoco di grosso calibro […]; non ci permettono di lavorare, quando ci vedono subito ci aggrediscono”, hanno denunciato gli abitanti del paese di Aldama Magdalena, Prosegui la lettura »

Nessun commento

Intervista sull’autonomia indigena in Messico

Nell’estratto audio che segue intervistiamo Fabio un compagno del Nodo Solidale da anni attivo in Messico nelle lotte per la difesa dell’autonomia indigena negli stati di Chiapas e Oaxaca. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Crimine di stato: uccisi tre compagni del CODEDI in un’imboscata. Attaccano l’Autonomia? Nessun passo indietro

Il telefono che squilla.

– Si un’imboscata, si si sui compagni, raffiche.-

– Cosa? No, ti richiamo –

– Quanti morti? 3, si ti richiamo –

– Maledetti. Si, si. TI richiamo io –

Ancora sangue. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Messico: Attentato contro il CODEDI, 3 compagni assassinati

Oggi, lunedì 12 febbraio, mezzora fa verso le 10.30 della notte, degli uomini armati hanno attaccato il fuoristrada dove viaggiava il compagno Abraham Ramírez Vásquez che stava tornando, dalla città di Oaxaca verso la sierra sud, da una riunione con funzionari del governo dello stato. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il CIG dichiara il governo responsabile dell’attacco ai giornalisti, “il crimine organizzato agisce con la connivenza dei cattivi governi”

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Il Consiglio Indigeno di Governo (CIG) e il Congresso Nazionale Indigeno (CNI) hanno denunciato che un gruppo di giornalisti, che segue il giro della loro portavoce Maríchuy, è stato intercettato e isolato dal crimine organizzato nel Michoacán, che ha obbligato i reporter a consegnare telecamere e telefoni cellulari. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Media, reti sociali e sparizioni forzate in democrazia

Rapporto presentato a Montevideo da lavaca.org nell’ultima udienza della Corte Interamericana dei Diritti Umani. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In dieci anni sono stati assassinati più di 900 giornalisti in tutto il mondo: UNESCO

Redazione Desinformémonos

Città del Messico/ Con l’Afganistan e il Messico come i paesi più pericolosi per il giornalismo, in tutto il pianeta sono stati assassinati 930 giornalisti dal 2006 al 2016, secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO). Prosegui la lettura »

Nessun commento