Archivio per la categoria Stati Uniti

Verso la guerra civile in Venezuela

Proponiamo un articolo scritto da Raul Zibechi sulla questione venezuelana. Una riflessione che inserisce gli accadimenti di queste settimane in un contesto geopolitico in trasformazione, in particolare rispetto alla crisi dell’egemonia globale statunitense. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Intellettuali sollecitano gli USA a cessare le azioni contro il Venezuela

In una lettera aperta a Donald Trump gli intellettuali hanno avvertito sulle conseguenze continuando con una politica aggressiva contro il Governo venezuelano.

Almeno 70 intellettuali, scienziati, artisti e attivisti hanno chiesto agli Stati Uniti di cessare qualsiasi tentativo di abbattere il Governo del Venezuela. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Alla frontiera con gli Stati Uniti lanciano gas lacrimogeni contro i migranti

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / La Pattuglia di Frontiera degli Stati Uniti ha effettuato un’operazione per evitare che circa 150 migranti attraversassero la frontiera Tijuana-San Diego all’alba del 1 gennaio e ha lanciato gas lacrimogeni verso il territorio messicano. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ribellioni nelle prigioni e la lotta contro la detenzione di massa

Mumia Abu-Jamal

Voi non lo saprete attraverso rapporti che escono nei media delle compagnie, ma nelle prigioni della nazione si sta facendo una lotta contro la detenzione di massa.

Le ed i prigionieri fanno scioperi della fame e altre azioni collettive per dare voce alla nazione incarcerata: una manifestazione della detenzione di massa. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Repressione alla frontiera: il Messico chiede agli USA di indagare l’uso delle armi contro i migranti

Città del Messico / Ieri la Segreteria delle Relazioni Estere (SRE) ha chiesto al governo degli Stati Uniti di realizzare un’indagine esaustiva sull’uso delle armi non letali, quando le autorità statunitensi hanno lanciato gas lacrimogeni dal proprio paese su alcuni migranti centroamericani che protestavano sul lato messicano della frontiera che separa San Diego e Tijuana. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Frontiera Usa-Messico: migranti provano a sfondare, la polizia di Trump gasa le Caravanas

Centinaia di persone facenti parte delle Carovane Migranti dell’America Centrale hanno provato a oltrepassare il confine tra Messico e Stati Uniti nella giornata di ieri. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

La carovana migrante in Messico: tra l’esodo, la crisi umanitaria e la criminalizzazione

Guillermo Castillo Ramírez

I migranti centroamericani e la crisi umanitaria

Le migliaia di centroamericani, principalmente honduregni, che nelle settimane passate sono entrati in Messico, sono molto più che una carovana. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Suonano i tamburi di guerra e grigie colombe di pace sorvolano il Venezuela

Aram Aharonian

Fattori di potere internazionale, spinti dall’interesse geopolitico di esercitare il controllo sulla regione e in particolare sul Venezuela, si sono proposti come meta di sgomberare il governo costituzionale e cambiarlo con un altro, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Noam Chomsky e lo stato dell’impero

Jeremy Scahill

Il mondo ha riso di Donald Trump alle Nazioni Unite, ma le dichiarazioni imperiali emesse non erano cose da ridere. Può sembrare che Trump sia un buffone, ma la sua agenda globale è consistente con la macchina imperiale bipartitica che gestisce gli USA. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La carovana honduregna verso gli USA e l’intervenzionismo statunitense

Ollantay Itzamná

Negli ultimi giorni, una carovana di varie centinaia di honduregni e honduregne, è partita dalla città di San Pedro Sula, Honduras, “espulsi dalla fame nera e dalla violenza che regna nel paese”, decisi perfino a giungere negli USA e a cercare in quel paese una “vita migliore”. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Arrestato in Guatemala il leader della carovana migrante

L’organizzatore di una carovana di centinaia di emigranti che viaggiano dall’Honduras verso gli Stati Uniti è stato arrestato martedì mattina in Guatemala, ha detto un testimone della Reuters. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Di fronte all’avanzata degli emigranti negli USA, Trump minaccia di ritirare gli aiuti economici all’Honduras

Una carovana di circa 1.500 honduregni si dirige negli Stati Uniti per sollecitare asilo adducendo ragioni di sicurezza, ma Donald Trump ha già lasciato vedere che non sono i benvenuti. Martedì scorso gli USA hanno avvisato il presidente dell’Honduras, Juan Orlando Hernández, che se la folla di emigranti non ferma il proprio cammino taglierà gli aiuti economici “con effetto immediato”. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Sciopero nelle prigioni degli Stati Uniti

Carolina Saldaña

Lo Sciopero Nazionale del 2018 nelle prigioni di tutte le parti degli Stati Uniti è iniziato il 21 Agosto Nero, l’anniversario dell’assassinio di George Jackson nella prigione di San Quintín in California, ed è terminato il 9 settembre, 47 anni dopo la ribellione nella prigione di Áttica, NY. Due date storiche nel movimento rivoluzionario dentro le prigioni del paese. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Gli Stati Uniti formalizzano la richiesta di estradizione di “Jesús Santrich”

Il documento con cui si formalizza la richiesta di estradizione dell’ex guerrigliero è giunto in Colombia attraverso la Cancelleria. Il Ministero della Giustizia, la Procura e la Giurisdizione Speciale per la Pace (JEP) già conoscono l’ingiunzione. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Gli Stati Uniti non vogliono una base in Ecuador, vogliono qualcosa di più devastante

Martín Pastor

Gli Stati Uniti non vogliono recuperare una base militare in Ecuador. Sono altamente costose; implicano costi di personale militare, manutenzione e investimenti nelle infrastrutture. Per questa ragione l’avvicinamento tra l’Ambasciata nordamericana e il governo di Lenín Moreno è un segnale di qualcosa di più devastante: Prosegui la lettura »

,

Nessun commento