Archivio per la categoria Stati Uniti

Liberazione di Ana Belén Montes dal carcere USA

Le agenzie di stampa riferiscono, lo scorso sabato, che il Federal Bureau of Prisons degli Stati Uniti ha confermato che Ana Belén Montes, ex analista della Defense Intelligence Agency di quel paese, ha lasciato la prigione di Carswell, a Forth Worth, in Texas, anche se inizierà un regime di libertà condizionata per cinque anni. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Il negoziato tra Stati Uniti e Venezuela: avanza?

Marcos Salgado

Nel primo semestre di questo 2022, quando scoppia la guerra in Ucraina, molti sono stati sorpresi dalla notizia che la Casa Bianca e il governo del Venezuela stavano avendo contatti ad alto livello, tra le altre cose per ristabilire un qualche tipo di fornitura di petrolio venezuelano al mercato statunitense. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’Europa ha bisogno del petrolio e gli USA permettono alle imprese europee di operare in Venezuela

Victoria Korn

Gli Stati Uniti hanno dato il permesso alle imprese petrolifere Eni e Repsol, rispettivamente italiana e spagnola, di operare in Venezuela. Le compagnie cominceranno il prossimo mese ad inviare il petrolio venezuelano in Europa, per compensare il greggio russo bloccato. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Gli USA, la guerra e il Venezuela: il petrolio ha una faccia da galera

Marcos Salgado

Alti funzionari degli Stati Uniti hanno viaggiato in Venezuela per riunirsi con il governo costituzionale di Nicolás Maduro, in un momento in cui Washington cerca, intensificandosi il conflitto con l’Ucraina, non solo di isolare la Russia dai suoi alleati, ma di cercare fonti energetiche alternative. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

bell hooks Icona Femminista: Presente!

Mumia Abu Jamal

Lei era una famosa femminista, poeta, autrice e critica sociale.

Nacque con il nome di Gloria Watkins 69 anni fa a Hopkinsville, Kentucky, il 25 settembre 1952. Ma il mondo la conosceva con il suo nome artistico, bell hooks, e i suoi lettori riconoscono questo nome per il suo uso caratteristico della lettera minuscola. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Haiti: Henry Boisrolín avverte sulle reali intenzioni di un nuovo intervento statunitense

“La situazione in Haiti è realmente grave, non solo perché c’è tutto un piano per generare l’idea di un paese senza controllo, ma perché dietro a questa possibilità c’è la presenza apertamente interventista degli Stati Uniti”. Così si è espresso in un’intervista con Resumen Latinoamericano, Henry Boisrolin, del Comitato Democratico Haitiano. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Nicaragua: Il presidente degli Stati Uniti applica sanzioni al presidente del Nicaragua

Biden restringe i prestiti delle banche multilaterali. Promulga la Legge RENACER.

La Casa Bianca ha informato che il presidente degli USA, Joe Biden, ha sanzionato il presidente del Nicaragua, Daniel Ortega, per combattere la corruzione e ha ristretto i prestiti delle banche multilaterali. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Documenti degli USA confermano la “simbiosi” tra Esercito e paramilitari

Una volta di più sono confermati i nessi tra l’Esercito Nazionale della Colombia e i gruppi paramilitari. In questa occasione, gli Stati Uniti hanno dato dei dettagli sulla relazione tra ambedue i gruppi armati. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Le nuove armi del terrore poliziesco

Raúl Zibechi

Montevideo, Uruguay / A Bogotá, a Cali e Medellín, così come in molte periferie popolari, in questi giorni si sono sentite tremende detonazioni, seguite da raffiche di bombe di gas sparate dai blindati antisommossa, accompagnate da qualcosa come proiettili traccianti, diretti contro i manifestanti. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Urgente: Mumia Abu-Jamal sarà sottoposto ad un intervento chirurgico al cuore

Amig@s de Mumia

Appello urgente all’azione. Per 4 giorni nessuno ha potuto parlare con Mumia.

Siamo venuti a conoscenza che Mumia Abu-Jamal, il conosciuto internazionalmente veterano del Partito delle Pantere Nere, prigioniero politico e giornalista radio, durante lo scorso fine settimana sentiva un dolore cardiaco. Lo hanno portato in ospedale, dove sarà sottoposto ad un intervento chirurgico al cuore nella mattinata del 15 aprile. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Una lettera di ringraziamento

Mumia Abu Jamal

“Grazie per aver teso la mano. La nostra missione sia l’abolizione”.

Care sorelle, fratelli, compagni, amiche, amici e famiglia,

¡OnaMOVE! Muoviamoci!

Come posso ringraziarvi? Queste mie parole possono appena misurare il diluvio d’amore che avete recentemente irradiato in me. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Mumia Abu-Jamal, 40 anni illegalmente in prigione, ha il Covid-19

Dave Lindorff

Il prigioniero politico degli USA Mumia Abu-Jamal, conosciuto internazionalmente, ha informato la propria famiglia e gli amici di aver contratto il Covid-19 nella prigione della Pensilvania nella quale è incarcerato e che ha difficoltà a respirare. La sua vita corre un pericolo immediato e ha urgentemente bisogno di essere ospedalizzato. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Mumia Abu-Jamal è risultato positivo al Covid-19

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Questo mercoledì i suoi avvocati hanno confermato che l’attivista e prigioniero politico Mumia Abu-Jamal è risultato positivo al test del Covid-19 nel centro penitenziario Mahanoy, Pensilvania. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il ritorno della destra globalista in USA

Raúl Zibechi

L’agonizzante mandato di Donald Trump si propone di lasciare al suo successore, nello scenario internazionale, un insieme di problemi la cui soluzione o scioglimento non saranno semplici. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

La famiglia MOVE rifiuta le scuse di Filadelfia e chiede la liberazione di Mumia Abu-Jamal

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / La famiglia dell’organizzazione MOVE negli Stati Uniti ha dichiarato che “non le interessa nessuna discolpa da parte di nessun pubblico ufficiale a Filadelfia” per il bombardamento contro di loro del 1985, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento