Articoli con tag Studenti

I brasiliani scendono nelle strade di tutto il paese per difendere l’educazione

Pará

Emilly Dulce, Igor Carvalho e Luciana Console

Più di un milione di persone hanno partecipato alla mobilitazione contro gli aggiustamenti annunciati dal governo Bolsonaro. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Brasile: Centinaia di migliaia di studenti hanno protestato nelle strade contro i tagli all’Educazione

Lo scorso 30 aprile, il ministro dell’Educazione, Abraham Weintraub, ha dichiarato che avrebbe tagliato il 30% del bilancio delle università federali, citando nominalmente l’Università di Brasilia (UNB), l’Università Federale di Bahía (UFBA) e l’Università Federale Fluminense (UFF). Il giorno seguente, il segretario dell’Educazione Superiore, Arnaldo Barbosa de Lima Junior, ha affermato che il taglio sarebbe stato esteso “in modo identico a tutte le università”. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Brasile: Migliaia di studenti protestano contro i tagli alle università

Migliaia di studenti universitari brasiliani sono scesi nelle strade per protestare contro i tagli all’educazione superiore proposti dal Governo di Jair Bolsonaro. Questi tagli potrebbero giungere al 30% del bilancio. Secondo gli stessi studenti il taglio ha più una finalità ideologica che economica. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Gli studenti colombiani si uniscono alla minga sociale

Studenti colombiani che hanno espresso il proprio sostegno alla minga* sociale sono stati arrestati dalla Polizia Nazionale.

Gli alunni hanno affermato che la minga sociale non è più un movimento regionale, ma che è nazionale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In Cile i Carabinieri reprimono gli studenti che protestavano per l’assassinio di Camilo Catrillanca

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Membri del Coordinamento degli Studenti Secondari, ACES, sono stati repressi quando protestavano di fronte alla Direzione Generale dei Carabinieri per l’assassinio del mapuche Camilo Catrillanca, dello scorso 14 novembre, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: 119 studenti sono stati catturati dopo la manifestazione studentesca a Bogotà

Dopo le manifestazioni di massa di questo giovedì convocate dagli studenti, la commissione dei Diritti Umani dell’Unione Nazionale degli Studenti dell’Educazione Superiore (UNEES) ha denunciato che c’è stato un uso eccessivo della forza da parte dell’ESMAD e della Polizia, arresti arbitrari di più di 119 persone, torture, trasferimenti irregolari in veicoli senza targa e feriti nei cortei per le azioni della Forza Pubblica. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In Colombia forze di polizia dell’ESMAD hanno represso una manifestazione di studenti

La repressione da parte dell’ESMAD per il momento ha avuto come conseguenza sette arresti e uno studente gravemente ferito.

Questo giovedì lo Squadrone Mobile Antisommossa (ESMAD) ha represso la manifestazione degli studenti universitari che protestavano a Bogotà, Colombia, contro le politiche economiche del presidente Iván Duque. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: Brutalità della polizia nella scuola Carlos Pellegrini contro docenti e studenti

Al portone della scuola la Polizia della città ha cercato di portar via illegalmente un minore di 15 anni. La comunità educativa lo ha impedito.

La polizia di Horacio Rodríguez Larreta ha cercato di arrestare un adolescente della Scuola Carlos Pellegrini, con l’argomento che il giovane di 15 anni possedeva una sigaretta di marijuana. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Colombia: La Polizia ha aggredito studenti e difensori dei diritti umani a Bucaramanga

“In questo momento ci troviamo in uno stato di sequestro da parte della Polizia Metropolitana di Bucaramanga”, ha detto una delle difensore dei diritti umani, che insieme a vari studenti sono state aggredite nelle proteste avvenute nell’Università Industriale di Santander (UIS). Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Gli universitari riempiono le strade della Colombia per l’Educazione Pubblica

Studenti e professori delle università pubbliche della Colombia, hanno denunciato la politica di definanziamento da parte dello stato colombiano. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

In Argentina gli studenti secondari rifiutano i tagli

Gli studenti secondari hanno sfilato, lo scorso 3 ottobre, dal Palazzo Pizzurno fino alla sede del Ministero dell’Educazione della Città di Buenos Aires. I Centri degli Studenti delle varie scuole di questa città, organizzati nel Coordinamento degli Studenti di Base (CEB), hanno protestato contro il taglio del bilancio dell’educazione che il PRO (Proposta Repubblicana) si proponeva di approvare per l’anno prossimo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

A 50 anni dal massacro di Tlatelolco né un’indagine adeguata né la punizione dei responsabili: ONU e AI

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / A 50 anni dal massacro studentesco nella piazza delle Tre Culture a Tlatelolco, l’Ufficio in Messico dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (ONU-DU) ha lamentato “l’assenza di un’adeguata indagine, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

I 43 studenti di Ayotzinapa, simbolo del Messico dei desaparecidos

Sergio Scorza

Quattro anni fa il massacro dei 43 studenti della scuola rurale di Ayotzinapa nella città di Iguala, nello stato messicano del Guerrero. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Giudice ordina un processo contro dirigente delle proteste a Masaya

Un giudice del Nicaragua ha ordinato oggi di mettere sotto processo per terrorismo Yubrank Suazo, uno dei dirigenti delle manifestazioni contro il Governo di Daniel Ortega nella città di Masaya. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Più di 10 mila persone sfilano per i 43 normalisti di Ayotzinapa a quattro anni dalla loro scomparsa

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / I genitori delle vittime, studenti delle Normali del paese, attivisti, organizzazioni studentesche e difensori dei diritti umani hanno iniziato, a quattro anni dai fatti, una mobilitazione dall’Angelo dell’Indipendenza fino allo Zócalo per chiedere giustizia per la scomparsa dei 43 normalisti di Ayotzinapa. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento