Articoli con tag Sindacati

“Le basi hanno imposto alle centrali sindacali lo sciopero, non il contrario”

Gabriel Brito

Quarantaquattro giorni dopo le massicce azioni di protesta e gli scioperi del 15 marzo, e anche la forte mobilitazione delle donne, il Brasile ha avuto un grande sciopero generale, anticipando il lungo fine settimana del 1° maggio. Almeno 35 milioni hanno incrociato le braccia ed è cresciuto l’ottimismo per cancellare le riforme di Temer. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Sciopero generale in Brasile: scioperano 35.000.000 di lavoratori

La Polizia reprime a San Paolo e a Río de Janeiro.

Lo sciopero generale di venerdì (28) è già considerato dalla Centrale Unica dei Lavoratori (CUT) come la maggiore mobilitazione della storia del Brasile, e si stima che circa 35 milioni di brasiliani si siano astenuti dal lavorare. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

O obbediscono o li reprimiamo, la parola d’ordine di Macri ai maestri

L’equazione repressiva del governo.

Dal 1 aprile il governo di Macri cerca di disattivare le proteste sociali in Argentina con la repressione, chiudendo qualsiasi via di dialogo per risolvere i conflitti. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Brutale repressione della polizia sui maestri e le maestre

Gas al peperoncino, bastonate, repressione e arresti. Questo lunedì ci sarà la riunione plenaria della segreteria generale dei docenti per continuare il piano di lotta. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: Un paio di appunti sullo sciopero del 6 aprile

Guillermo Cieza

Per valutare il 6 aprile conviene ricordare due precedenti recenti. Questo primo sciopero, che la CGT fa a Macri, è arrivato esclusivamente per la pressione popolare. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Sciopero generale totale. Picchetti e blocchi in tutto il paese, repressione sulla Panamerica

Nonostante la repressione del Governo, la classe lavoratrice paralizza il paese.

Lo sciopero è di massa e contundente. Il protocollo “antipicchetti” è il nome con il cui il governo di Macri nasconde la repressione contro i manifestanti. Nonostante questo, i blocchi sono stati mantenuti per varie ore. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: Più di 400 mila maestre e maestri hanno sfidato Macri

Da tutto il paese a Plaza de Mayo per la paritaria nazionale dei docenti (tavolo di relazioni sindacali).

Un corteo di massa di maestri ha riempito Plaza de Mayo e i suoi dintorni al termine del Corteo Federale dell’Educazione, per chiedere la realizzazione della paritaria nazionale dei docenti, che il Governo si rifiuta di convocare. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In Chiapas e Michoacán i maestri guidano le proteste contro la riforma dell’educazione

Città del Messico/  Migliaia di maestri che fanno parte del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dell’Educazione (CNTE) hanno sfilato nelle città di Tuxtla Gutiérrez (Chiapas) e Morelia (Michoacán) insieme a studenti, genitori, membri di organizzazioni e della società civile per opporsi alla riforma dell’educazione e chiedere il pagamento degli arretrati.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Escondida: Sciopero in una delle maggiori miniere di rame del mondo

Franck Gaudichaud

Dallo scorso 9 febbraio 2.500 lavoratori sono in sciopero nella miniera “Escondida”, situata nel nord del Cile.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: Migliaia di lavoratori e lavoratrici hanno sfilato a sostegno dei grafici dell’AGR-Clarín

Giovedì migliaia di lavoratori e lavoratrici hanno conquistato le strade del centro di Buenos Aires per testimoniare il loro sostegno ai loro compagni e compagne dell’AGR-Clarín, azienda padronale che ha licenziato in massa coloro che per anni sono stati una parte fondamentale di una fonte di lavoro e che il gruppo imprenditoriale legato al governo di Macri oggi vuole distruggere.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’agenda reazionaria del Vaticano per i “movimenti popolari”

Maximiliano Jozami

Dal 2 al 5 novembre, in Vaticano si è svolto “l’Incontro Mondiale dei Movimenti Popolari”. Il principale organizzatore dell’evento è stato l’argentino Juan Gravosi, ora consulente ufficiale del Vaticano e dirigente della CTEP (Confederazione dei Lavoratori dell’Economia Popolare).

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Rivelano otto violazioni dei diritti umani nel caso Nochixtlán

Redazione Desinformémonos

Città del Messico/ Quattro organizzazioni hanno rivelato che nel rapporto “Operazione Oaxaca, 19 giugno” i poliziotti che hanno partecipato ai fatti del 19 giugno a Nochixtlán, Oaxaca, hanno commesso otto tipi di violazioni dei diritti umani, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

“Un bilancio chiaramente negativo”

Sergio Ferrari

Argentina, un anno dopo… Intervista a Hugo Yasky, dirigente sindacale nazionale. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Perché le centrali sindacali convocano uno sciopero generale in Brasile?

Fissato per il prossimo giorno 11, i lavoratori protestano contro la PEC 241 e le proposte di riforma di Temer.

Otto centrali sindacali brasiliane preparano uno sciopero generale per l’11 novembre. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Giorno nero a La Plata: licenziamenti, squadracce e repressione contro gli autisti

Due autisti della Linea 202 sono stati licenziati poiché avevano lasciato l’UTA e si erano affiliati all’UCRA. I loro compagni hanno fatto sciopero, ma una squadraccia li ha attaccati. Anche la polizia ha represso nella Linea Est una protesta per licenziamenti e sospensioni e ha fatto 25 feriti.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento