Articoli con tag Multinazionali

Cile – Panguipulli e la rinuncia di Endesa Enel: “Questa è una vittoria delle comunità mapuche”

Dichiarazione Pubblica di fronte alla rinuncia della Linea ad Alta Tensione Neltume-Pullinque:

“Questa è una vittoria delle comunità mapuche e delle organizzazioni socio ambientali del territorio”.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Mapuche contro Benetton. Decolonizzando il territorio

Saskia Fischer

È cruciale che le voci mapuche circolino il più ampiamente possibile per rompere, tanto i silenzi imposti, come l’immagine che la loro terra sia un incolto selvaggio, libero da conflitti. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Che le abbiamo fatto, presidente Correa? Donne shuar rompono l’assedio dello stato d’emergenza in Ecuador

Verónica Calvopiña

Le seguenti testimonianze condivise non sono le testimonianze di donne siriane che fuggono dalla guerra provocata dallo Stato Islamico; non sono nemmeno quelle di una famiglia palestinese allontanata da israeliani che continuano ad occupare le loro terre. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Comunicato del Fronte di Guerra Nord-Orientale

Manuel Pérez Martínez, Comandante in Capo del Fronte di Guerra

Il Catatumbo è oggetto dell’accresciuta offensiva integrale di guerra del governo colombiano contro le sue comunità mediante lo svolgimento della cosiddetta “Operazione Valanga” che ha lo scopo di seminare il terrore nei suoi abitanti, di provocare morte e sfollamento Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Paraguay: La terra per i delinquenti ambientali

Raúl Zibechi

La fulminante destituzione del presidente Fernando Lugo, nel 2012, ha rappresentato un passo indietro per i contadini e ha facilitato una esponenziale avanzata degli affari della soia e della carne. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

La resistenza di Máxima Acuña contro violenze e miniere

Nel nord del Perù, precisamente nella regione di Cajamarca, si trova Yanacocha: la più grande miniera d’oro a cielo aperto di tutta l’America latina.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Venti anni di lotta contro il libero commercio in America Latina

Luciana Ghioto

Alcune riflessioni per le nuove campagne.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Di fronte alla riorganizzazione del crimine organizzato, Ostula ripristina a tempo indeterminato i blocchi

Redazione Desinformémonos

Città del Messico. Il silenzio negligente della Marina Militare del Messico e degli altri organismi di sicurezza, l’evidente fracasso del comando unico di polizia nel Michoacán, la riorganizzazione e il tentativo di prendere il controllo territoriale della Costa-Sierra dello stato da parte del crimine organizzato, sono alcune delle azioni che hanno obbligato la comunità indigena di Santa María Ostula a ripristinare a tempo indeterminato il blocco installato sulla strada costiera 200 in difesa del proprio territorio.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Inizio della fine dell’Accordo Transpacifico (TPP)

Paul Walder

Una analisi dal Cile.

Il governo cileno, che nello scorso febbraio ha sottoscritto il TPP (Accordo Transpacifico di Cooperazione Economica), aveva in agenda la sua ratificazione da parte del Legislativo entro l’anno, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Fuera Monsanto: il popolo scaccia il colosso dell’agro-chimica

Monsanto batte in ritirata, Malvinas ha vinto, la resistenza dal basso paga sempre!

Dal 1° agosto scorso si sta diffondendo la notizia dell’abbandono da parte di Monsanto del progetto di costruire una delle più grandi fabbriche al mondo per la produzione di semi geneticamente modificati, uno stabilimento che doveva sorgere a Cordoba, nel comune di Malvinas in Argentina.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Comunità sul piede della vita

Raúl Zibechi

Difendere la madre terra.

Decine di comunità in resistenza di 17 stati del Messico hanno cominciato una lunga campagna che cerca di coordinare lotte, di denunciare l’estrattivismo e di offrire uno spazio di mutuo aiuto tra coloro che stanno venendo aggrediti dal capitale e dallo stato.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

L’Italia si unisce all’Azione Globale #JusticiaParaBerta

Il 15 giugno, l’Italia si è unita con forza all’Azione Globale “Giustizia Per Berta”. Tanto a Milano come a Roma, organizzazioni solidali con la lotta di Berta Cáceres e il Copinh si sono mobilitate per consegnare una lettera alle autorità honduregne accreditate in Italia.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Jáchal: democrazia, ma che la gente non voti

Tre consiglieri del FpV votati dal popolo hanno votato contro il fatto che il popolo voti se vuole o rifiuta le mega miniere a cielo aperto. Questo scioglilingua potrebbe essere un riassunto di quello che è successo giovedì scorso nel Consiglio Deliberante di Jáchal, aggravato da un’altra disgrazia di questa democrazia: le promesse elettorali. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Due degli arrestasti per il crimine di Berta erano già stati denunciati per minacce

Douglas Geovanny Bustillo

In varie occasioni il Copinh ha segnalato per intimidazioni l’ex militare Douglas Geovanny Bustillo e Sergio Rodríguez Orellana.

Tegucigalpa, Honduras/ Due degli arrestati nell’ambito della Operazione Jaguar, implicati nel crimine contro l’estinta ambientalista Berta Cáceres Flores, erano già stati denunciati per minacce e intimidazioni dal Conisglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (Copinh). Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Honduras: Così hanno ucciso Berta Cáceres

Jan Martínez Ahrens

Gustavo Castro, l’unico testimone dell’assassinio dell’attivista ecologista e dirigente indigena dell’Honduras, racconta il crimine che ha commesso l’oligarchia.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento