Articoli con tag Golpes

Brasile: L’alto comando militare ha accerchiato Bolsonaro e ha imposto il generale Braga Netto come “presidente operativo”

Il generale Walter Souza Braga Netto è ufficialmente il primo ministro della Casa Civile del Brasile, ma ora è anche il “presidente operativo” del vicino paese. Avrà a suo carico la direzione e la centralizzazione nella sua persona di tutta la gestione del governo almeno fino a quando durerà la crisi. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Il massacro di Senkata: tra l’impunità e l’abbandono delle vittime

Nicolás G. Recoaro

A quasi quattro mesi dalla repressione che fece dieci morti e decine di feriti, dall’El Alto, denunciano ostacoli nell’indagine. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Chi vincerà le elezioni in Bolivia?

Alfredo Serrano Mancilla

Il colpo di stato in Bolivia ha modificato la scacchiera politica ed elettorale; nonostante ciò, il MAS si mantiene sul podio delle intenzioni di voto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Io non credevo alla necessità di creare nuove leadership”

Fabián Kovacic

Intervista all’ex presidente della Bolivia Evo Morales.

L’ex presidente della Bolivia dubita che il nuovo governo riconosca un eventuale trionfo del MAS nelle elezioni di maggio. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Disarmare la guerra e il capitalismo estrattivista”. Interviste boliviane (2/2)

Alessandro Peregalli

[Mar è mediattivista del giornale multimediale indipendente chiamato Chaski Clandestina, con cui ha documentato importanti lotte avvenute in Bolivia negli ultimi anni, da quelle portate avanti dal sindacato CSUTCB (Confederazione Sindacale Unica di Lavoratori Contadini della Bolivia, NdR) nell’altopiano paceño ai tempi della Guerra del Gas (2003) a quelle, più recenti, in difesa dei territori contro le grandi opere estrattive promosse dal governo di Evo Morales. Fa anche parte di un collettivo femminista chiamato Desarmar la Guerra. Qui l’intervista con l’autore.] Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Repressa protesta che chiede giustizia per il massacro di Senkata

I fatti sono avvenuti nelle vicinanze del Senato, i manifestanti esigono dal governo di fatto giustizia per le vittime, così come di ristabilire la Costituzione.  Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Noi donne indigene il golpe lo abbiamo sentito nel corpo”. Interviste sulla Bolivia (1/2)

Alessandro Peregalli

[Dialogo con Adriana Guzmán e Diana Vargas, femministe aymara attive in uno spazio politico chiamato Femminismo Comunitario Antipatriarcale, che in questi anni ha partecipato, seppur con una visione critica dei governi di Morales, al cosiddetto proceso de cambio. L’autore le ha incontrate a El Alto, nella zona metropolitana di La Paz]. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Bukelazo – Storia di un nuovo caudillo in El Salvador

Maria Teresa Messidoro

C’era una volta

Per comprendere a fondo gli eventi che hanno caratterizzato la vita politica salvadoregna agli inizi di febbraio, occorre risalire addirittura al 1682, quando, secondo alcune recenti ricerche, Elias Ibn Hanna Al-Mawsili, prete cristiano di Bagdad, giunse in El Salvador, l’allora Cuscatlan, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bukelazo

César Castro Fagoaga

Il principale impiegato dei salvadoregni ha deciso di ergersi a massimo interprete della Costituzione. Nonostante la medesima Costituzione. Nayib Bukele, benché il 9 febbraio fosse il presidente di El Salvador, ha deciso di confidare nelle sue visioni -e in un Dio che apparentemente parla- per dare un colpo all’Assemblea Legislativa. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Dopo un affollato corteo, il MAS ha iscritto i propri canditati presidenziali

L’ex ministro Luis Arce, candidato alla Presidenza, ha evitato di rispondere alla domanda se l’ex presidente Evo Morales faccia parte della lista dei candidati del MAS. Ha denunciato la persecuzione contro l’ex viceministro Wilfredo Chávez. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

America Latina 2019, un ripasso

Jesús González Pazos

Iniziamo il 2020 ed è sempre opportuno e necessario guardare all’immediato passato per poter vedere dove siamo e così definire meglio verso dove cammina, in questo caso, l’America Latina. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Per la libertà. Contro la censura a María Galindo

Raquel Gutiérrez Aguilar e Raúl Zibechi

La direzione della pubblicazione boliviana Página Siete ha deciso di “prescindere” dagli editoriali settimanali che da dieci anni la femminista e membro di Mujeres Creando, María Galindo, pubblica in questo media, dopo aver ritardato la pubblicazione del suo ultimo articolo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La destra in Bolivia è molto divisa, molto screditata

James Petras

Nonostante le debolezze e gli errori di Evo Morales e del MAS, questo potrebbe vincere le elezioni. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Bolivia: Vibrante discorso di Choquehuanca ad El Alto per riuscire a plasmare l’unità

Evo considera superate le frizioni interne.

Giovedì, David Choquehuanca ha dovuto impegnarsi con un discorso a fondo di fronte ai suoi fratelli e sorelle di tutte le delegazioni provinciali che hanno partecipato ad una riunione ampliata ad El Alto. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Bolivia: Il MAS contesta l’espulsione di diplomatici da parte del governo di fatto

Lunedì il presidente della Camera dei Deputati e capo del gruppo parlamentare maggioritario del Movimento Al Socialismo (MAS), Sergio Choque, ha criticato l’espulsione di due diplomatici spagnoli e messicani da parte della presidente di fatto della Bolivia, Jeanine Áñez. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento