Articoli con tag Elezioni

Il massacro di Senkata: tra l’impunità e l’abbandono delle vittime

Nicolás G. Recoaro

A quasi quattro mesi dalla repressione che fece dieci morti e decine di feriti, dall’El Alto, denunciano ostacoli nell’indagine. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Chi vincerà le elezioni in Bolivia?

Alfredo Serrano Mancilla

Il colpo di stato in Bolivia ha modificato la scacchiera politica ed elettorale; nonostante ciò, il MAS si mantiene sul podio delle intenzioni di voto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Io non credevo alla necessità di creare nuove leadership”

Fabián Kovacic

Intervista all’ex presidente della Bolivia Evo Morales.

L’ex presidente della Bolivia dubita che il nuovo governo riconosca un eventuale trionfo del MAS nelle elezioni di maggio. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Noi donne indigene il golpe lo abbiamo sentito nel corpo”. Interviste sulla Bolivia (1/2)

Alessandro Peregalli

[Dialogo con Adriana Guzmán e Diana Vargas, femministe aymara attive in uno spazio politico chiamato Femminismo Comunitario Antipatriarcale, che in questi anni ha partecipato, seppur con una visione critica dei governi di Morales, al cosiddetto proceso de cambio. L’autore le ha incontrate a El Alto, nella zona metropolitana di La Paz]. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Bukelazo – Storia di un nuovo caudillo in El Salvador

Maria Teresa Messidoro

C’era una volta

Per comprendere a fondo gli eventi che hanno caratterizzato la vita politica salvadoregna agli inizi di febbraio, occorre risalire addirittura al 1682, quando, secondo alcune recenti ricerche, Elias Ibn Hanna Al-Mawsili, prete cristiano di Bagdad, giunse in El Salvador, l’allora Cuscatlan, Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Ecuador: Due percorsi dopo la sollevazione

Raúl Zibechi

Passati quattro mesi dalla magnifica sollevazione indigena e popolare, che ha paralizzato il paese dal 3 al 13 ottobre, che ha messo alle corde il presidente Lenin Moreno ed è riuscita a buttare giù il pacchetto di misure ispirate e dettate dal FMI, il panorama politico incomincia a chiarirsi. Nel bene e nel male. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bukelazo

César Castro Fagoaga

Il principale impiegato dei salvadoregni ha deciso di ergersi a massimo interprete della Costituzione. Nonostante la medesima Costituzione. Nayib Bukele, benché il 9 febbraio fosse il presidente di El Salvador, ha deciso di confidare nelle sue visioni -e in un Dio che apparentemente parla- per dare un colpo all’Assemblea Legislativa. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Dopo un affollato corteo, il MAS ha iscritto i propri canditati presidenziali

L’ex ministro Luis Arce, candidato alla Presidenza, ha evitato di rispondere alla domanda se l’ex presidente Evo Morales faccia parte della lista dei candidati del MAS. Ha denunciato la persecuzione contro l’ex viceministro Wilfredo Chávez. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

La destra in Bolivia è molto divisa, molto screditata

James Petras

Nonostante le debolezze e gli errori di Evo Morales e del MAS, questo potrebbe vincere le elezioni. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Bolivia: Vibrante discorso di Choquehuanca ad El Alto per riuscire a plasmare l’unità

Evo considera superate le frizioni interne.

Giovedì, David Choquehuanca ha dovuto impegnarsi con un discorso a fondo di fronte ai suoi fratelli e sorelle di tutte le delegazioni provinciali che hanno partecipato ad una riunione ampliata ad El Alto. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Jaime Vargas, presidente della CONAIE, valuta lo Sciopero Nazionale in Ecuador

Gloria Muñoz Ramírez

Quito, Ecuador. Nell’ottobre del 2019 in Ecuador ci fu una sollevazione popolare con il coinvolgimento di tutti i settori sociali del paese, nella quale la partecipazione dei popoli indigeni determinò l’abrogazione del decreto 833 con il quale il governo di Lenin Moreno voleva eliminare il sussidio ai combustibili, rendendo così impossibile la vita. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Argentina: un viaggio nella crisi sociale

Angelo Zaccaria

Come quello da me scritto oltre un anno fa, anche questo contributo nasce da una nuova lunga permanenza in Argentina, fra inizio di Marzo e poco dopo metà Settembre, per la maggior parte del tempo a Buenos Aires. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Accordo con la dittatura per andare alle prossime elezioni. C’erano condizioni reali per ottenere qualcosa di meglio?

Pubblichiamo questo articolo, non perché ne condividiamo le conclusioni (l’unica via d’uscita rimasta sono le elezioni fatte alle condizioni dei golpisti), ma perché mette in evidenza le debolezze intrinseche del sistema di governo di Evo Morales e García Linera, e di tutto il MAS, ma senza andare a ricercarne le cause che sono tutte interne alle politiche messe in atto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

La richiesta che la Áñez rinunci unisce i manifestanti nelle strade. Il ritorno di Evo li separa

Gloria Muñoz Ramírez

La Paz, Bolivia. “Giornalisti sediziosi, venite a far terrorismo”, ci grida una donna mentre il gruppo di Desinformémonos intervista un’indigena che vende frutta nel marciapiede. “Perché a lei?”, redarguisce con una protesta che si basa sul sempre visibile razzismo in Bolivia. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Calma tesa a Senkata, indomito quartiere di El Alto, strategico nelle mobilitazioni contro la presidente di fatto in Bolivia

Gloria Muñoz Ramírez

La Paz, Bolivia. Le strade di Senkata, quartiere strategico di El Alto in Bolivia nel quale si trova l’impianto di idrocarburi che rifornisce La Paz di gas, benzina e diesel, si sono svegliate tese e dolenti, dopo che ieri l’esercito e la polizia hanno sparato sui manifestanti causando la morte di almeno otto persone, anche se oggi gli abitanti concordano sul fatto che sono stati molti di più, e decine di feriti. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento