Articoli con tag Elezioni

È giunta l’ora

Gilberto López y Rivas

Come sempre, nei grandi mezzi di comunicazione e particolarmente tra la classe politica è passato inavvertito l’importante comunicato del Congresso Nazionale Indigeno Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (CNI-EZLN), “È giunta l’ora”, del 28 maggio scorso. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Stedile: “Abbiamo bisogno di elezioni dirette ora e di un piano popolare di emergenza”

Joana Tavares

“Ciò che ora avviene sarà il risultato della reale lotta di classe” / Mídia Ninja

Il coordinatore del MST fa un appello a non abbandonare le strade, dopo che Temer cadrà. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Cile: Fine del bipartitismo?

Pedro Santander

In più di un articolo pubblicato in queste pagine, abbiamo menzionato innumerevoli indizi che raccontano che il Cile vive la fine di un ciclo politico. E se questa ipotesi poteva meritare certi dubbi, questa settimana nemmeno i più scettici punterebbero nel suo contrario. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

In Paraguay la terra è la pace dei contadini

Raúl Zibechi

“Senza terra no ci sarà pace”, è stato il motto della 24ª Marcia Contadina che il 29 marzo ha occupato Asunción, in una nuova e massiva mobilitazione di cui è stata protagonista la Federazione Nazionale Contadina (FNC), che in questa occasione ha contato sull’appoggio attivo degli studenti, Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

EZLN: contro la fattoria-Stato e il suo fattore-capitale

Perez Gallo

Gli scorsi 12, 13, 14 e 15 aprile, a San Cristobal de las Casas, Chiapas, presso le strutture dell’Unitierra Cideci, l’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN) ha fatto il punto: sulla propria storia, su cosa vuol dire essere davvero anticapitalisti, sulla crisi del cosiddetto ciclo progressista in America latina, su ciò che significa l’elezione di Trump e il moltiplicarsi di frontiere, muri e fili spinati. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Lenín Moreno, eletto presidente dell’Ecuador

Il candidato di Alianza PAIS, Lenín Moreno, è diventato il nuovo presidente dell’Ecuador dopo aver vinto al ballottaggio di questa domenica 2 aprile.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

È possibile che un’improbabile alleanza tra la sinistra e la destra fermi la Rivoluzione Cittadina dell’Ecuador?

Federico Fuentes

L’Ecuador tornerà alle urne il 2 aprile dopo che il primo turno delle elezioni presidenziali non aveva dato una vittoria decisiva a Lenín Moreno, il candidato disposto a continuare la “Rivoluzione Cittadina” dell’uscente presidente Rafael Correa, che ha favorito i poveri.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Haiti: Jovenel consoliderà le politiche neoliberali

Brigada Dessalines

Il 7 febbraio, Jovenel Moise si è insediato nel governo di Haiti, rappresentando il PHTK (Partito Haitiano delle Teste Rasate), un partito di destra che è stato al potere dal 2010 fino agli inizi del 2016 con il presidente Michael Martelly Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador: un’incognita da sciogliere

Atilio Boròn

La maggioranza ottenuta da Alianza País nelle elezioni di domenica conferma che un settore significativo dell’elettorato ecuadoregno ha saputo discernere quello che c’era in gioco: la continuità di un governo che ha segnato un prima e un dopo nella storia contemporanea dell’Ecuador Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ecuador – Lenín Moreno: “Se andiamo ad un secondo turno torneremo a vincere”

Il candidato del partito Alianza PAIS ha dichiarato che l’opposizione ecuadoriana sta giocando ad aver vinto le elezioni.

Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il potere dal basso

Raúl Zibechi

In America Latina è inedito che decine di popoli e nazioni indigene decidano di dotarsi di un proprio governo. La recente decisione del quinto Congresso Nazionale Indigeno (CNI) di creare, dopo la consultazione e l’approvazione da parte di 43 popoli, un Consiglio Indigeno di Governo che si propone di “governare questo paese”, avrà profonde ripercussioni nel paese e nel mondo.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

L’impasse politica di Haiti

Fabrizio Lorusso

Dopo un anno di tensioni politiche, frodi elettorali, calamità naturali, proteste di strada e quattro rinvii del voto popolare, lo scorso 20 novembre Haiti ha vissuto una giornata elettorale nella quale è stato rinnovato un terzo dei congressisti ed è stato eletto il nuovo presidente. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Lacrime… e un sorriso

Mumia Abu Jamal

Se il trumpismo rappresenta la vendetta, il clintonismo rappresenta il tradimento.

Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Analisi della congiuntura politica brasiliana

João Pedro Stedile

I – Contesto storico e crisi

1. C’è una crisi internazionale del capitalismo, che viene dal 2008 con conseguenze per le economie periferiche, e nelle politiche del capitale.

Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua, altri 5 anni

Gisela Brito

Domenica 6 novembre sono state portate a termine le elezioni in Nicaragua per eleggere presidente, vicepresidente, 90 deputati dell’Assemblea Nazionale e 20 deputati del Parlamento Centroamericano (Parlacene) che avranno un mandato di cinque anni a partire dal 19 gennaio 2017. Prosegui la lettura »

Nessun commento