Articoli con tag Diritti umani

Nicaragua: Senza freni

Mónica Baltodano

Durante i mesi di febbraio e marzo sono continuati i processi illegittimi contro i cittadini nicaraguensi imprigionati tra giugno e novembre del 2021. Ad oggi sono stati giudicati con sentenze assurde, che vanno da otto a tredici anni, Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Argentina: L’assoluzione di Higui, “scendere in strada serve!”

“Hanno assolto Higui” è stato il messaggio che ieri è diventato virale verso le ore 20.00 in tutte le reti sociali. L’emozione e l’allegria sono scoppiate di fronte ai Tribunali di San Martín perché la lotta e l’organizzazione delle lesbiche, dell(e) trans, non binari e donne una volta di più hanno torto il braccio alla giustizia patriarcale stabilendo un precedente importantissimo dimostrando che “difendersi non è un delitto”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Cile: Senza cambiamenti, i carabinieri hanno represso brutalmente i manifestanti di Plaza Dignidad

Gabriel Muñoz

La protesta, che chiedeva anche la libertà dei prigionieri politici, si è trasformata nel primo grave atto di repressione statale del nuovo Governo Boric. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Brasile: Letale operazione di polizia nella favela Jacarezinho a Río de Janeiro

Per cercare un capo narco sono state uccise 8 persone. Gli spari hanno obbligato le scuole pubbliche e i centri medici a rimanere chiusi. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Honduras: Xiomara e le grandi sfide

Carlos Aznárez

Chi è Xiomara Castro.

Ci metteremo in contatto con l’Honduras per parlare di quello che è stato questo trionfo che Xiomara Castro ha ottenuto con una differenza molto ampia. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Colombia: La Corte Penale Internazionale se ne è andata, ora chi ci salverà?

Gearóid Ó Loingsigh

C’è una lunga tradizione in Colombia, tra ONG, settori della sinistra riformista, sindacalisti e altri, di affermare che qualcuno di fuori ci salverà. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

A pochi giorni dalle elezioni il Nicaragua è uno strumento repressivo e dittatoriale

Domenica 7 novembre ci sono le elezioni generali in Nicaragua e il regime di Daniel Ortega si perfeziona come uno strumento repressivo contro le persone difensore dei diritti umani e della democrazia. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Colombia: Arrestato Jimmy Moreno, portavoce nazionale del Congreso de los Pueblos

Questa mattina è stato arrestato a Popayán, Jimmy Alexander Moreno, portavoce nazionale del Congreso de los Pueblos, del Vertice Agrario, Contadino, Etnico e Popolare, e membro del Comitato Nazionale dello Sciopero. La persecuzione politica contro Moreno è stata sistematica e persistente in tutti gli anni in cui si è disimpegnato come difensore dei Diritti Umani e della vita degna. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Perù: Cremato il corpo di Abimael Guzmán, ex capo di Sendero Luminoso

Dopo 12 giorni nella morgue di Callao, a Lima, il cadavere del fondatore di Sendero Luminoso è stato cremato venerdì alla presenza di rappresentanti della Procura e dei ministeri di Giustizia e dell’Interno. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Messico: A metà del cammino del governo di AMLO quasi un centinaio di persone difensore sono state assassinate

Le cifre sono demolitrici, durante questi tre anni del governo guidato dal presidente Andrés Manuel López Obrador, 95 difensori sono stati assassinati. Secondo la lista realizzata dai Servizi per un’Educazione Alternativa A.C. EDUCA, questi dati corrispondono ad attivisti rivendicati da un’organizzazione sociale o dei diritti umani. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Perù: È morto Abimael Guzmán, il fondatore di Sendero Luminoso

Il capo della guerriglia maoista peruviana Partito Comunista del Perù – Sendero Luminoso, che fu vicino a prendere il potere, era detenuto dal 1992. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nicaragua: Nora Cortiñas con una sua testimonianza, Chomsky e vari statunitensi che appoggiarono la rivoluzione sandinista esprimono una critica al governo 

Lettera aperta dei solidali statunitensi

Più di 500 statunitensi che appoggiarono la rivoluzione Sandinista in Nicaragua durante il decennio degli ’80 hanno emesso oggi una “lettera aperta” con la quale denunciano il presidente Daniel Ortega e sua moglie, la vicepresidente Rosario Murillo, per la crescente repressione politica e per la violenza del loro governo. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La caccia di Ortega-Murillo continua con gli ex guerriglieri storici Hugo Torres e Dora María

Dal due giugno il regime ha catturato 12 dirigenti politici dell’opposizione, tra loro quattro aspiranti alla presidenza del Nicaragua. Due degli ultimi catturati sono Hugo Torres, un generale dell’Esercito a riposo e vecchio guerrigliero che partecipò ad una operazione guerrigliera nel 1974 per liberare Daniel Ortega, e Dora María Téllez, ex comandante e dissidente dagli anni novanta. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: Tredici morti in un altro tragico fine settimana

Il presidente Iván Duque ha ordinato la militarizzazione di 13 città del paese.

Le organizzazioni dei diritti umani mettono in allarme sull’uso indebito della forza da parte della polizia durante le mobilitazioni che fa almeno 59 morti confermati, più di duemila arresti arbitrari, 866 civili feriti, dei quali almeno 50 hanno subito lesioni oculari per spari effettuati dalla polizia. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Proteste a Usme, Bogotá, decine di feriti in dodici ore di repressione

Questo mercoledì 26 maggio la repressione poliziesca è stata brutale nella mobilitazione effettuata nella località di Usme, nel sud di Bogotá. La polizia ha attaccato fin dalle ore 11.00 am, nonostante ciò, i manifestanti sono rimasti nelle strade fin quasi dodici ore dopo. Questa giornata ha avuto come risultato casi di persone scomparse, minacciate e quasi 200 ferite. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento