Articoli con tag Neoliberalismo

Colombia: La Seconda Marquetalia accetta la proposta di pace del governo

La Seconda Marquetalia è la maggiore dissidenza delle autoestinte FARC-EP, e ieri ha dichiarato di accettare la proposta di pace totale del presidente Gustavo Petro. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: I fratelli, oggi detenuti, continuano a resistere e a dimostrare la forza di essere Mapuche

Noi Mapuche coscienti non permetteremo mai allo stato cileno di dichiarare, come vuole fare, illegali o giudicare terroriste le organizzazioni di autodifesa mapuche. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Cile: A tre anni dalla Rivolta la repressione continua: Che ti è successo Boric?

Andrés Figueroa Cornejo

A tre anni dall’inizio della rivolta sociale, questo 18 ottobre 2022, a Plaza Dignidad di Santiago del Cile, pietra miliare che segna l’abissale rottura tra la città impoverita e la città apparentemente soddisfatta, l’amministrazione della Moneda, senza differenze dal precedente governo, si è fatta bella con un grande dispiegamento di corpi delle forze speciali dei carabinieri e dei loro blindati di ultima generazione. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Messico: I 27 anni del CRAC-PC, “fino a quando non sarà fatta giustizia ai nostri diritti”

San Luis Acatlán, Guerrero, 14 ottobre 2022. Tutto incominciò come un grido disperato di fronte alla violenza prodotta dalle bande di assaltatori. Successivamente l’insicurezza aumentò con i gruppi della delinquenza organizzata. I sentieri nelle montagne non solo erano sinuosi, ma altamente pericolosi. La preoccupazione crebbe nelle comunità indigene e afromessicane. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Cile: Brutale repressione e arresti nell’anniversario dell’esplosione sociale

I media locali riportano che questo martedì la commemorazione del terzo anniversario dell’esplosione sociale in Cile è stata macchiata da tumulti, saccheggi e scontri tra la polizia e i manifestanti. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Il negoziato tra Stati Uniti e Venezuela: avanza?

Marcos Salgado

Nel primo semestre di questo 2022, quando scoppia la guerra in Ucraina, molti sono stati sorpresi dalla notizia che la Casa Bianca e il governo del Venezuela stavano avendo contatti ad alto livello, tra le altre cose per ristabilire un qualche tipo di fornitura di petrolio venezuelano al mercato statunitense. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Brasile: Le favelas contro Bolsonaro

Raúl Zibechi

Tra le immagini che trasmettono i media e gli intellettuali di sinistra e la realtà concreta dei settori popolari, sogliono esserci serie distanze. Nel caso delle favelas di Rio de Janeiro, sussiste un abisso popolato di pregiudizi e di razzismo. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Movimenti indigeni e Governo dell’Ecuador concludono i dialoghi

I movimenti indigeni hanno avvertito della mancanza di consenso su temi che hanno determinato lo sciopero di tre mesi fa. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Haiti contro l’ingerenza straniera e per la rinuncia di Henry

Victoria Korn

Il Segretario Generale dell’ONU, incredibilmente, sollecita la comunità internazionale al “dispiegamento immediato di una forza armata ad Haiti”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Paese Mapuche: Con un comunicato il CAM avverte che continueranno ad espellere dal Wallmapu le imprese forestali e i latifondisti

Mediante un comunicato pubblico inviato al nostro mezzo di comunicazione Werken Noticias, il Coordinamento Arauco Malleco avverte che, nonostante la detenzione del suo portavoce storico e di 3 membri, non riusciranno a mettere un freno alla lotta autonomista dell’organizzazione. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Brasile: Un bagno di realtà e un incubo rimandato di quattro settimane

Aram Aharonian

Le urne dimostrano che i più poveri dei poveri delle periferie urbane non necessariamente hanno votato per il PT e il suo candidato. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Argentina: La barbarie “progressista” in guerra contro il Popolo Mapuche

Carlos Aznárez

La parola chiave di quello che sta avvenendo con le prigioniere mapuche si chiama “sequestro”, e questa barbarie la commette un governo che in gran parte del mondo pensano ancora che sia “progressista”. Donne del popolo trattate come animali, razziate dagli uomini in uniforme che erano stati inviati dalla trilogia dei Fernández, Alberto, Cristina e Aníbal, quest’ultimo ministro della Sicurezza ed ex complice nel 2002 dell’assassinio dei piqueteri Maxi Kosteki e Darío Santillán. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: A Villa Mascardi, arrestate sette donne mapuche

Quatto detenute sono state trasferite a Ezeiza e temono l’applicazione della Legge Antiterrorismo. Altre due detenute sono rimaste a Río Negro poiché allattano, mentre la restante è ricoverata per una gravidanza avanzata. La ministra delle Donne e dei Generi ha espresso preoccupazione. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Forze repressive argentine lanciano un’operazione contro la Lof Lafken Winkul Mapu

“Sono entrati sparando, hanno bastonato uomini, donne e bambini, hanno bruciato abitazioni e le nostre cose”, denuncia una comunera della località attaccata. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Sabotaggio dell’ORT Nagche Pelontraru contro un’impresa forestale

Mattino di venerdì 30 / Atto di sabotaggio effettuato da weychafe (guerrieri) dell’ORT (Organizzazione di Resistenza Territoriale) Nagche Pelontraru contro un campo forestale situato tra Angol e Los Sauces con il risultato della distruzione di 1 skider e 3 camion di trasporto di tronchi. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento