Articoli con tag Conflitti armati

L’Europa ha bisogno del petrolio e gli USA permettono alle imprese europee di operare in Venezuela

Victoria Korn

Gli Stati Uniti hanno dato il permesso alle imprese petrolifere Eni e Repsol, rispettivamente italiana e spagnola, di operare in Venezuela. Le compagnie cominceranno il prossimo mese ad inviare il petrolio venezuelano in Europa, per compensare il greggio russo bloccato. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Ex CAM afferma che “dovranno” impadronirsi delle scuole in territorio mapuche

Gruppo Araucania Diario

José Huenchunao, uno dei fondatori ed ex dirigente del Coordinamento Arauco Malleco (CAM), ha difeso la lotta armata e ha riconosciuto che occasionalmente si mantiene ancora in contatto con Héctor Llaitul. Sul furto del legname, ha dichiarato che non è furto, giacché sta dentro i territori delle comunità che hanno recuperato le loro terre. Prosegui la lettura »

, , , , , , , ,

Nessun commento

Comunicato del Comitato “Carlos Fonseca”

Colombia: c’è chi crede che una vittoria elettorale cambi la realtà di un paese e chi forse continua a speculare sulla storica tragedia di un popolo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Augusto Nicolás Calderón Sandino

Eduardo Galeano

Si compiono 127 anni dalla nascita di Augusto Sandino (1895-1934), il “Generale di uomini liberi” del popolo nicaraguense. Galeano lo ricorda.

Articolo pubblicato in La Haine il 26/2/2015, che ora riproduciamo in omaggio al grande rivoluzionario nicaraguense. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Affinché la Colombia cambi

L’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) è disposto a riannodare i Dialoghi con il Governo del Presidente che risulterà eletto nelle prossime giornate elettorali; per lavorare per la pace dobbiamo parlare senza giri di parole dell’esistenza di un Conflitto Armato di natura politica che già supera più di sette decenni. Prosegui la lettura »

, , , , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Il CAM fa appello ad “organizzare la resistenza armata” di fronte alla proposta del governo di stato intermedio

Il Coordinamento Arauco-Malleco ha fatto appello a “prepararsi alla difesa” di fronte ad una “offensiva statale di Stato Intermedio”, proposto dal Governo nell’ambito di una serie di fatti violenti nella macrozona sud. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Colombia: Le rivelazione di “Otoniel”, il capo dei narco paramilitari urabegni

Horacio Duque

Dairo Antonio Usuga, conosciuto nel mondo della criminalità come “Otoniel”, è un pericoloso soggetto associato alla più sinistra delinquenza responsabile dell’assassinio di dirigenti sociali, ex combattenti guerriglieri e dell’esecuzione di migliaia di massacri. Prosegui la lettura »

, , , , , , ,

Nessun commento

Fuori dal pantano della geopolitica

Raúl Zibechi

La geopolitica riguarda i pensieri e i modi imperiali di vedere il mondo, è al servizio degli Stati più potenti. È nata in questo modo e continua a essere tale, anche se alcuni intellettuali insistono su una sorta di geopolitica delle sinistre, o addirittura rivoluzionaria. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Altri testimoni smentiscono la versione ufficiale sul massacro a Puerto Leguízamo

Venerdì 1 aprile attraverso un rapporto pubblicato sulla sua pagina web la Commissione Interecclesiale di Giustizia e Pace ha evidenziato le contraddizioni fornite dall’Esercito Nazionale e dal Ministero della Difesa sul massacro nel municipio di Puerto Leguízamo, Putumayo. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Il coraggio della paura: l’UE e la guerra nucleare

Giorgio Ferrari

L’Unione europea si predispone alla guerra nucleare. Non è un modo di dire, ma un dato di fatto. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Violenza, non violenza e pacifismo

Raúl Zibechi

Quando scoppiano guerre tra stati, che vanno al di là anche delle guerre quotidiane che subiscono i popoli del Messico, Colombia e Guatemala, tra i molti altri, è necessario prendere una posizione chiara sui passi da fare. In questi giorni ascoltiamo che delle persone dell’Ucraina, di sinistra e anche anarchiche, decidono di aderire alla guerra contro l’invasore. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Un conflitto globale

Ignacio Ramonet

Anche se per ora la guerra si sviluppa in un teatro di operazioni limitato al territorio dell’Ucraina, le sue ripercussioni sono planetarie: nessun paese è salvo dai suoi effetti. La posizione della Cina, il riarmo tedesco e l’avvicinamento tra Stati Uniti e Venezuela così lo dimostrano. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Messico: Migliaia di zapatisti si mobilitano contro le guerre, cancellando il “mito” della loro “inesistenza”

Gloria Muñoz Ramírez

San Cristóbal de las Casas | Chiapas. Un piccolo bambino zapatista distribuisce volantini e fogli informativi nelle strade di San Cristóbal de las Casas con i quali si chiede uno stop a tutte le guerre. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Gli USA, la guerra e il Venezuela: il petrolio ha una faccia da galera

Marcos Salgado

Alti funzionari degli Stati Uniti hanno viaggiato in Venezuela per riunirsi con il governo costituzionale di Nicolás Maduro, in un momento in cui Washington cerca, intensificandosi il conflitto con l’Ucraina, non solo di isolare la Russia dai suoi alleati, ma di cercare fonti energetiche alternative. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

“Né Zelenski né Putin”: L’EZLN fa appello a manifestare contro la guerra in Ucraina

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / “Né Zelenski né Putin”, ha dichiarato l’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN) in un comunicato, nel quale ha puntualizzato che non appoggiano “l’uno né l’altro stato, ma coloro che lottano per la vita contro il sistema” e ha chiamato la Sexta nazionale e internazionale a manifestare contro l’invasione militare della Russia in Ucraina, dichiarata il passato 24 febbraio. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento