Honduras: Sicario contrattato da David Castillo per assassinare Berta Cáceres appare morto


COPINH

Il Consiglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (COPINH) comunica che, secondo informazioni comunitarie, il signor Olvin Gustavo García Mejía, ieri 4 luglio, è stato trovato morto nella comunità di San Bartolo, nella zona nord di Intibucá, dopo essere stato visto per l’ultima volta sabato 29 giugno.

Con la morte di Olvin García Mejía si seppellisce un testimone chiave e si nasconde la verità sui piani dell’impresa DESA per assassinare Berta Cáceres. García Mejía fu denunciato in varie occasioni come sicario contrattato dall’impresa per assassinare Berta Cáceres e i dirigenti comunitari. In alcune conversazioni con Sergio Rodríguez, David Castillo lo identifica come “la nostra migliore sicurezza nella zona della diga”.

Nel dicembre del 2015 Olvin García doveva assassinare Berta Cáceres e dei dirigenti della comunità per un ordine dell’impresa DESA. Nonostante ciò, il piano fu frustrato a seguito della sua cattura, il 27 dicembre 2015, per il delitto di porto illegale di armi. Quando, inoltre, era pendente un ordine di cattura per l’assassinio di Bernardo Pérez.

In solo 4 giorni uscì libero grazie a David Castillo, Daniel Atala Midence, Sergio Rodríguez e Jorge Ávila, dirigenti e impiegati dell’impresa DESA, che “lavorarono” testimoni, influenzarono il Pubblico Ministero di La Esperanza e pagarono, per lo meno, la cauzione e la rappresentanza legale di una persona dalla quale avevano cercato di svincolarsi.

García Mejía fu liberato in solo 4 giorni per 2 delitti gravi con il favore del sistema di giustizia honduregno e il denaro dell’impresa DESA, nonostante che alla data odierna i nostri compagni prigionieri politici compiano un anno e mezzo di prigione ingiusta.

Olvin García Mejía fu coinvolto in diversi crimini violenti contro la comunità di Río Blanco, inclusi degli omicidi. Nonostante le molteplici denunce, mai fu sanzionato dalle autorità.

Ci domandiamo se questa morte faccia parte di un piano per cancellare le prove e le connessioni di David Castillo Mejía con la violenza nella comunità di Río Blanco e l’assassinio di Berta Cáceres, insieme alla sua campagna mediatica di falsità e menzogne.

Ribadiamo il nostro appello a che le autorità indaghino i fatti della sua morte e i fatti per cui questa persona fu contrattata per assassinare Berta e liberata nel dicembre del 2015.

Sollecitiamo che si indaghino gli atti di:

Hodalma Lizeth Benítez Erazo, rappresentante legale di Olvin pagata dalla DESA.

Heidy Gabriela Ordoñez Perdomo ed Ela Argentina Argueta Silva, pubblici ministeri del caso.

Lissien Lisseth Knight Reyes e Victorina Flores Orellana giudici del caso.

La pratiche giudiziarie sono le seguenti :

Caso di Omicidio di Bernardo Pérez – Pratica 1001-2015-00008

Caso di Porto Illegale di Armi – Pratica 1001-2015-00107-B

BASTA IMPUNITÀ! VOGLIAMO LA VERITÀ!

Scritto nella città di La Esperanza il 5 del mese di luglio.

Con la forza ancestrale di Berta, Lempira, Iselaca, Mota ed Etempica si alzano le nostre voci piene di vita, giustizia, dignità, libertà e pace!

COPINH

05-07-2019

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
COPINHHonduras. Sicario contratado por David Castillo para asesinar a Berta Cáceres aparece muerto” pubblicato il 05/07/2019 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2019/07/05/honduras-sicario-contratado-por-david-castillo-para-asesinar-a-berta-caceres-aparece-muerto/] ultimo accesso 06-07-2019.

, , , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)