Il COPINH denuncia un campagna mediatica contro il processo di Berta Cáceres


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Il Consiglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (COPINH) ha denunciato che a 40 mesi dall’assassinio della dirigente indigena Berta Cáceres non solo “gli autori intellettuali del crimine non sono stati indagati né processati”, ma che ora c’è anche una campagna mediatica che cerca di vittimizzare e delegittimare il processo contro il detenuto David Castillo, membro della giunta direttiva e gerente generale dell’impresa DESA, contro la quale lottava la Cáceres in difesa del fiume Gualcarque e del territorio lenca.

“La difesa di David Castillo e della DESA, con l’acquiescenza del media corporativi della comunicazione, hanno installato a livello nazionale una campagna che cerca di vittimizzare David Casillo e di delegittimare il processo contro di lui, contestando le prove che lo legano all’assassinio e cercando di giustificare la sua innocenza con una narrazione assolutamente perversa e rivittimizzante tanto per la famiglia di Berta Cáceres come per il COPINH”, ha dichiarato il COPINH.

Il Consiglio ha, inoltre, condannato che a sette mesi dall’emissione della sentenza di condanna contro otto persone imputate per essere state autori materiali dell’assassinio della Cáceres “ancora non viene emessa una sentenza scritta, che deve contenere l’individuazione della pena”. “In questo caso la mancanza di una sentenza mette in pericolo la sentenza emessa contro gli autori materiali del crimine e rappresenta un ostacolo per l’indagine e il processo degli autori intellettuali”, hanno aggiunto i membri del COPINH.

Per questo, hanno chiesto che tutti i coinvolti nell’assassinio di Berta Cáceres e nelle aggressioni contro il Consiglio siano indagati, “incluso tanto David Castillo come la famiglia Atala, la Banca Olandese di Sviluppo (FMO), i funzionari statali, i membri delle forze armate, le imprese finanziatrici e gli altri”, così come sia cancellata immediatamente la concessione del fiume Gualcarque, poiché rappresenta un rischio per le comunità lenca dell’Honduras.

3 luglio 2019

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosCOPINH denuncia campaña mediática contra juicio de Berta Cáceres” pubblicato il 03/07/2019 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/copinh-denuncia-campana-mediatica-contra-juicio-de-berta-caceres/] ultimo accesso 09-07-2019.

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)