Articoli con tag Virus

Cile: Nemmeno gli elicotteri sulla popolazione sono riusciti a placare la protesta popolare a Valparaíso

Bilancio della giornata di lotta nazionale (Editoriale della rivista El Porteño).

In questo momento piove su Valparaíso e nonostante ciò in tutte le collina del porto, si respira il risultato vittorioso della prima giornata di protesta nazionale sotto l’occupazione militare del paese in Stato d’Emergenza. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Brasile: Vogliamo respirare, la condizione nera ai tempi di Bolsonaro e della pandemia

Da quando ha assunto l’incarico, Jair Bolsonaro ha cercato di mettere in pratica un progetto neofascista basato su un discorso di morte, l’adozione di misure autoritarie destinate a togliere le limitate libertà democratiche esistenti, e la chiusura dittatoriale del regime politico. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Genocidio silenzioso in Bolivia

Raúl Zibechi

Il dirigente operaio e guerriero dell’acqua Oscar Olivera ha il coronavirus. Si è recato in ospedale per uno scompenso ma lo hanno inviato in un altro centro perché lì era straboccante. Dopo sei ore gli hanno dato il risultato: positivo. Non hanno potuto ricoverarlo perché non c’erano letti disponibili. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Il capitalismo non è la soluzione, è il problema

David Harvey

Quasi tutte le politiche concepite per lenire la disuguaglianza urbana finiscono con l’essere crocifisse da una contraddizione soggiacente. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Non è il virus, è il capitalismo

Carlos Mariano Poó

La realtà scatenata dal coronavirus ci mostra che è la stessa crisi del tardo capitalismo quella che prolunga e stimola gli effetti devastatori della pandemia. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Massicce manifestazioni in Colombia contro le politiche di Iván Duque

Questo lunedì centinaia di colombiani si sono mobilitati contro le politiche promosse dal presidente Iván Duque, riguardo a temi come il virus del Covid-19, sgomberi e mancanza di garanzie di sicurezza per i dirigenti sociali. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

La lotta torna nelle strade: abbattere Bolsonaro

Domenica (7 giugno) migliaia di persone sono scese nelle strade in dieci stati e nel Distretto Federale (Brasilia). Nonostante i limiti imposti dalla pandemia, si è dimostrato che le strade non sono il monopolio dei bolsonaristi. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Il Messico sfida la morte: Vergine di Guadalupe, tempra nazionale, o necessaria illusione?

Stefano Bigliardi

Intervista* con Fabrizio Lorusso, dal Messico, pubblicata su L’Atea. Rivista di cultura atea, agnostica e razionalista, Numero unico maggio 2020. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

“Per Ortega, la pandemia è l’occasione per ricomporre il suo regime”: Mónica Baltodano

Raúl Zibechi

Fu comandante guerrigliera della rivoluzione popolare sandinista e nel decennio del 1980 ministra nel governo. Dopo deputata e membro della direzione nazionale del FSLN. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Il Brasile registra 240 indigeni morti per il Covid-19

Secondo il rapporto dell’Articolazione dei Popoli Indigeni del Brasile, i contagi si sono estesi a 93 differenti popoli originari. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Argentina: il miracolo della vita nelle periferie urbane

Raúl Zibechi

“Quello che abbiamo appreso per anni nella scoletta di educazione popolare transumante ci ha nutriti per affrontare questa situazione”, afferma Mari, del quartiere 12 de Julio nella periferica di Córdoba. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

L’Amazonia peruviana alle porte di una catastrofe

Luis Hallazi

Panshin Nete [1] è uno dei quattro mondi shipibo, quello che simbolizza il colore delle malattie, il colore delle disgrazie e della morte. Raccontano che il Panshin Nete è rappresentato dall’arcobaleno e che quando appare repentinamente in mezzo alle colline, il popolo Shipibo teme una tragedia. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Minneapolis, la battaglia degli afro-americani è tornata nelle strade

Rossella Selmini

La parola che senti pronunciare più spesso a Minneapolis, per strada, nei lunghi corridoi o negli skywalk che collegano gli edifici del campus e quelli del centro, è: sorry. Che in realtà significa “fatti più in là”, perché qui il contatto fisico è normalmente ridotto al minimo. Anche prima del Coronavirus, il social distancing era la regola. È una delle facce, sembra strano, ma è così, del Minnesota nice: una frase che definisce la cultura del posto enfatizzando la gentilezza estrema dei suoi abitanti, che si scusano mille volte, ti ringraziano altrettante, e non alzano mai la voce, basta che ti tieni a distanza. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Messico: Nelle strade di Guadalajara chiedono giustizia per Giovanni

Redazione Desinformémonos

A meno di 24 ore dalla rivelazione di un video dove si mostra la violenza poliziesca contro Giovanni López registrata il passato 4 maggio, che un giorno dopo è morto in un ospedale a causa dei colpi e uno sparo sulla gamba, a Ixtlahuacán de los Membrillos, Jalisco, centinaia di manifestanti sono scesi nelle strade Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Coronavirus in Bolivia: Il Beni soffre ore di terrore

Guido Vassallo

Il dipartimento ha dichiarato il collasso sanitario.

I casi si sono moltiplicati a tal punto che alcuni cadaveri giacciono nelle abitazioni private. Parallelamente, si è dovuto realizzare un cimitero improvvisato ed esclusivo per le vittime del covid-19. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento