Articoli con tag Socialismo del siglo XXI

Il massacro di Senkata: tra l’impunità e l’abbandono delle vittime

Nicolás G. Recoaro

A quasi quattro mesi dalla repressione che fece dieci morti e decine di feriti, dall’El Alto, denunciano ostacoli nell’indagine. Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Chi vincerà le elezioni in Bolivia?

Alfredo Serrano Mancilla

Il colpo di stato in Bolivia ha modificato la scacchiera politica ed elettorale; nonostante ciò, il MAS si mantiene sul podio delle intenzioni di voto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Io non credevo alla necessità di creare nuove leadership”

Fabián Kovacic

Intervista all’ex presidente della Bolivia Evo Morales.

L’ex presidente della Bolivia dubita che il nuovo governo riconosca un eventuale trionfo del MAS nelle elezioni di maggio. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

“Disarmare la guerra e il capitalismo estrattivista”. Interviste boliviane (2/2)

Alessandro Peregalli

[Mar è mediattivista del giornale multimediale indipendente chiamato Chaski Clandestina, con cui ha documentato importanti lotte avvenute in Bolivia negli ultimi anni, da quelle portate avanti dal sindacato CSUTCB (Confederazione Sindacale Unica di Lavoratori Contadini della Bolivia, NdR) nell’altopiano paceño ai tempi della Guerra del Gas (2003) a quelle, più recenti, in difesa dei territori contro le grandi opere estrattive promosse dal governo di Evo Morales. Fa anche parte di un collettivo femminista chiamato Desarmar la Guerra. Qui l’intervista con l’autore.] Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Venezuela: Alla frontiera colombo-venezuelana sequestrati a Los Rastrojos 650 chili di esplosivo

Il protettore dello stato del Táchira, Freddy Bernal, ha dichiarato ai mezzi di comunicazione nazionali che grazie ad un riuscito lavoro della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB) in difesa della sovranità nazionale, sono riusciti ad assestare “il più duro colpo alla struttura criminale dei Rastrojos in materia logistica, sequestrando in un nascondiglio 650 chili di esplosivi, Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Venezuela: Acute critiche ha risvegliato nelle organizzazioni chaviste la detenzione di due giovani lavoratori della PDVSA che sono accusati di essere delle spie degli USA

In risposta alle accuse ai compagni Alfredo Chirinos e Aryenis Torrealba, lavoratori della PDVSA. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Governo di fatto della Bolivia: negoziare con i morti

Juan Trujillo Limones

La Paz, Bolivia. La sollevazione indigena degli aymara di El Alto si sta scontrando con i negoziati tra il governo di fatto della presidente Jeanine Áñez e alcune organizzazioni sociali come la Centrale Operaia Boliviana, la Centrale Unica dei Lavoratori, la Confederazione delle Donne Contadine Originarie Bartolina Sisa e il partito politico Movimento al Socialismo (MAS) che, ora, fanno parte dell’ufficiale “Patto di Unità”. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bagliori di antagonismo in America Latina

Massimo Modonesi

Bisogna festeggiare la rinnovata emergenza antagonista che fa fronte alla svolta a destra in Ecuador e in Cile e sembra riempire il vuoto lasciato dal progressismo. In questo senso, l’irruzione delle proteste di massa sembra corrispondere alla logica di un momento specifico della struttura e delle relazioni di potere: Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Bolivia in stato di “shock”: ad una settimana dal massacro di Senkata

Luzmila Ríos

Il massacro di Senkata, dove l’esercito ha assassinato nove manifestanti contrari al governo di fatto di Jeanine Áñez, è stato un punto di svolta. La cifra di morti nel conflitto supera la trentina mentre avanza il negoziato tra la cupola del MAS e il nuovo Governo. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Bolivia: La Notte dei cristalli rotti

María Galindo

In mezzo al terrore, alle orde e alle peggiori notizie, l’artista boliviana María Galindo, fondatrice di Mujeres Creando, ha scritto per lavaca.org questo articolo che spiega il colpo di stato in Bolivia, le sue conseguenze e anche ciò che implica per il continente. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Questa congiuntura ci ha lasciato una grande lezione contro il trionfalismo: Silvia Rivera Cusicanqui dalla Bolivia

Silvia Rivera Cusicanqui

La partecipazione di Silvia Rivera Cusicanqui, nel Parlamento delle donne, realizzato a La Paz, Bolivia, il 12 novembre 2019. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Bolivia: Accordo con la dittatura per andare alle prossime elezioni. C’erano condizioni reali per ottenere qualcosa di meglio?

Pubblichiamo questo articolo, non perché ne condividiamo le conclusioni (l’unica via d’uscita rimasta sono le elezioni fatte alle condizioni dei golpisti), ma perché mette in evidenza le debolezze intrinseche del sistema di governo di Evo Morales e García Linera, e di tutto il MAS, ma senza andare a ricercarne le cause che sono tutte interne alle politiche messe in atto. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Bolivia: Marcia della dignità mentre si consuma il golpe

Marta Molina

La marcia giunge, passate le 3:00 del pomeriggio, a Plaza San Francisco. La whipala ricopre di colore la strada. Come un fiume scendono le abitanti e gli abitanti di El Alto occupando tutta l’Avenida Mariscal Santa Cruz chiedendo rispetto della propria gente e dei simboli che li rappresentano in questo scenario di violenza e razzismo che sta coprendo il paese da dopo la celebrazione delle elezioni del 20 ottobre -macchiate di irregolarità. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Evo ha perso Evo

Raúl Zibechi

Dopo quasi quattordici anni, il governo di Evo Morales è crollato in poco meno di un mese, a causa di massicce denunce di frode e della perpetuazione al potere. Una volta dirigente contadino, questa volta Morales non è riuscito a fare appello, di fronte all’ascesa di una destra razzista e opportunista, al sostegno delle organizzazioni popolari boliviane debilitate Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Bolivia: La vasta sommossa che porta al disastro

Raquel Gutiérrez Aguilar

Sono passate più di due settimane da quando il 20 ottobre si sono realizzate le elezioni in Bolivia e i fatti succedono con una enorme rapidità. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento