Venezuela: Alla frontiera colombo-venezuelana sequestrati a Los Rastrojos 650 chili di esplosivo


Il protettore dello stato del Táchira, Freddy Bernal, ha dichiarato ai mezzi di comunicazione nazionali che grazie ad un riuscito lavoro della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB) in difesa della sovranità nazionale, sono riusciti ad assestare “il più duro colpo alla struttura criminale dei Rastrojos in materia logistica, sequestrando in un nascondiglio 650 chili di esplosivi, tra polvere ed esplosivi dell’industria militare colombiana, nelle mani dei paramilitari colombiani”.

Bernal ha segnalato che hanno rinvenuto “micce, cavi e strumenti per preparare fino a duemila bombe artigianali, pronte per prepare un’ondata terroristica contro la Forza Armata Nazionale Bolivariana e contro il popolo del Táchira”.

L’Operazione Scudo Bolivariano 2020 ha arrestato in flagranza 37 paramilitari dei Rastrojos con armamenti, uniformi ed attrezzature dell’esercito colombiano e un totale di 12 membri di questa organizzazione criminale abbattuti, ha spiegato Freddy Bernal.

Il protettore del Táchira ha precisato che durante l’ultimo mese e come conseguenza del lavoro di vigilanza e controllo della FANB e dei diversi corpi di sicurezza, sono state sequestrate più di mezza tonnellata di differenti droghe.

6 marzo 2020

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Venezuela. Incautados 650 kilos de explosivos a Los Rastrojos en frontera colombo-venezolana” pubblicato il 06/03/2020 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2020/03/06/incautados-650-kilos-de-explosivos-a-los-rastrojos-en-frontera-colombo-venezolana/] ultimo accesso 09-03-2020.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)