Venezuela: Acute critiche ha risvegliato nelle organizzazioni chaviste la detenzione di due giovani lavoratori della PDVSA che sono accusati di essere delle spie degli USA


In risposta alle accuse ai compagni Alfredo Chirinos e Aryenis Torrealba, lavoratori della PDVSA.

03 marzo 2020

Giorno Nazionale dei Diritti Umani e del Potere Popolare

A Tutto il Popolo del Venezuela

Al Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela Nicolás Maduro Moros

All’Assemblea Nazionale Costituente

Ai Popoli del Mondo

Il movimento popolare Venezuelano che dall’epoca della clandestinità fino alla presente data ha lealmente accompagnato la lotta rivoluzionaria in Venezuela riconosce dentro le proprie fila due valorosi quadri come lo sono ALFREDO CHIRINOS e ARYENIS TORREALBA, e saluta con il beneplacito la creazione di una commissione Presidenziale che indaghi i casi di corruzione della nazione nel momento in cui la corruzione e il blocco economico vogliono mettere in ginocchio il nostro popolo, nonostante ciò, questa splendida commissione chiamata “Ali Rodriguez Araque” (paradossalmente Nome di chi fu compagno d’armi di Alfredo Chirinos, Cdte. «TRECO», padre del lavoratore Alfredo Chirinos) maneggia delle informazioni con cattive intenzioni, provocando ieri delle deplorevoli dichiarazioni (anonime), che cercano di confondere il nostro presidente e il pubblico sui veri corrotti della nazione.

Ambedue i lavoratori di origini e costumi umili, forgiati fin dalla culla nell’ideologia antimperialista, con un’attiva partecipazione nella dirigenza studentesca del liceo, con una militanza nel gruppo universitario Guardaparques, con un lavoro culturale nel teatro di strada, volontari nelle campagne elettorali a favore della causa rivoluzionaria, ciclisti come mezzo di trasporto per andare nel proprio ufficio alla PDVSA, rappresenti nazionali come Atleti di arrampicata nel loro breve tempo libero e senza una casa propria, figlio del combattente “Treco” e nipote del leggendario Comandante “Magoya”. Aryenis Torrealba, figlia di professori in pensione, sua madre fa parte della struttura del PSUV, Lara, a capo della UBCH Voz de Lara. Di fronte a questa traiettoria rivoluzionaria di ineccepibile militanza rivoluzionaria, con una morale perfettamente comprovata, è semplicemente IMPOSSIBILE che tradiscano la patria con chi riconoscono come il loro principale nemico naturale: L’Impero Statunitense.

Dopo la loro arbitraria detenzione nel proprio posto di lavoro da parte della DGCIM (Direzione Generale di Controspionaggio Militare), lo scorso venerdì 28 marzo, sono stati portati probabilmente in una delle sue sedi, non c’è certezza di dove si trovino, giacché alla famiglia non è stato comunicato nulla al riguardo, per cui si teme per la integrità fisica e psicologica di questi compagni, giacché li tengono totalmente isolati. Successivamente alla perquisizione effettuata in modo irregolare nella loro casa a Caracas, non hanno trovato alcuna prova incriminatoria, per la semplice ragione che NON esistono prove né delitti di questi due lavoratori. Pertanto il comunicato ufficiale emesso dalla Commissione Presidenziale Ali Rodríguez Ataque viola in modo flagrante il dovuto processo, la presunzione di innocenza, i diritti costituzionali plasmati nella Costituzione Repubblicana Bolivariana del Venezuela, e i diritti umani consacrati nelle nostre norme vigenti nazionali e internazionali da cui dipendiamo.

Esortiamo il Presidente della Repubblica a prestare attenzione in modo speciale e personale a questo caso, che oltre ad incolpare due innocenti, sta lasciando liberi i veri traditori dell’eredità del comandante Chávez, incuneatisi dentro le istituzioni per continuare a commettere i propri misfatti, siamo disposti a continuare a collaborare con tutte le indagini che siano necessarie, ma è necessario che abbiano un senso coerente puntando su coloro che si sono arricchiti dentro l’industria statale petrolifera, e non verso dei lavoratori innocenti e umili.

LEALI SEMPRE, TRADITORI MAI!

Mercedes Azuaje V-2.522.279

Alfredo Chirinos V-6.127.771

Jhensy Torrealba V-12.702.503

Caribay Chirinos V-12.229.367

Iracara Chirinos V-13.230.787

Belkis Barrios De Torrealba V-4.380.167

Comuna El Maizal

Comuna Negro Miguel

Comuna Comandante Adrian Moncada

Colectivo Gerardo Perez

Corredor Territorial Fabricio Ojeda

Grupo Nacional De Escalada

Asociación Civil Mandinga Comedia

Movimiento Mujeres Por La Vida

I giovani arrestati ALFREDO CHIRINOS e ARYENIS TORREALBA

3 marzo 2020

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Venezuela. Agudas críticas ha despertado en organizaciones populares chavistas la detención de dos jóvenes trabajadores de PDVSA a los que se acusa de espías para EE.UU.” pubblicato il 03/03/2020 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2020/03/03/venezuela-agudas-criticas-ha-despertado-en-organizaciones-populares-chavistas-la-detencion-de-dos-jovenes-trabajadores-de-pdvsa-a-los-que-se-acusa-de-espias-para-ee-uu/] ultimo accesso 05-03-2020.

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)