Argentina: Brutalità della polizia nella scuola Carlos Pellegrini contro docenti e studenti


Al portone della scuola la Polizia della città ha cercato di portar via illegalmente un minore di 15 anni. La comunità educativa lo ha impedito.

La polizia di Horacio Rodríguez Larreta ha cercato di arrestare un adolescente della Scuola Carlos Pellegrini, con l’argomento che il giovane di 15 anni possedeva una sigaretta di marijuana.

La Polizia della Città di Buenos Aires ha provocato uno scenario di violenza al portone del Carlos Pellegrini, nel quartiere portegno di Recoleta, contro gli alunni.

Secondo la versione poliziesca, gli agenti hanno cercato di arrestare il ragazzo per il presunto possesso di marijuana, il violento fatto è avvenuto dopo le 17.00.

Secondo quanto è stato denunciato da parte del Centro degli Studenti, i poliziotti “non avevano nessuno ordine giudiziario” e hanno proceduto in “modo illegale”.

All’istante centinaia di alunni e docenti sono usciti dal portone per impedire che lo arrestassero. La Polizia della città ha cominciato a colpire le docenti e gli studenti che erano intorno al ragazzo. Gli agenti hanno anche tirato fuori le armi per intimorire la comunità educativa della scuola che protestava.

Gli agenti hanno colpito chi cercava di impedire che si portassero via lo studente.

Questa è la medesima Polizia che organizza le reti della tratta e ogni tipo di affari illegali. È la Polizia responsabile del grilletto facile, che intimorisce la gioventù e la reprime quando manifesta.

10 novembre 2018

Resumen Latinoamericano

Video: WhatsApp-Video-2018-11-09-at-9.02.39-PM.mp4

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Argentina. Violencia estatal. Brutalidad policial en el colegio Carlos Pellegrini: golpearon a docentes y estudiantes” pubblicato il 10/11/2018 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2018/11/10/argentina-violencia-estatal-brutalidad-policial-en-el-colegio-carlos-pellegrini-golpearon-a-docentes-y-estudiantes/] ultimo accesso 10-11-2018.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)