Cile / Paese Mapuche. Héctor Llaitul: “La destra ci violenta quotidianamente”


Rodrigo Fuentes

Dirigenti e membri del popolo mapuche hanno parlato questo lunedì di fronte alla commissione della Camera dei Deputati che indaga l’esistenza di prove false nella cosiddetta “Operazione Uragano”.

Il portavoce del Coordinamento Arauco Malleco, Héctor Llaitul, ha difeso il modo di agire del Popolo Mapuche e ha affermato che le comunità stanno esercitando “resistenza e autodifesa” contro la violenza, “l’odio indiscriminato”, che per decenni hanno messo in pratica le autorità del governo di turno e le polizie.

Il portavoce del CAM ha affermato: “La destra, il razzismo, l’odio indiscriminato verso la nostra gente ci violentano quotidianamente. Questo modo di trattarci da delinquenti, da terroristi, ci violenta permanentemente”.

Insieme a lui sono giunti al Congresso la machi Francisca Linconao, Jaime Huenchullán e Rodrigo Huenchullán, oltre ad altri comuneri coinvolti nella discussa operazione di intelligence dei Carabinieri.

Consultato sui motivi e perché siano stati scelti per essere colpiti dalla montatura poliziesca, Rodrigo Huenchullán ha dichiarato che il governo, insieme alla procura e alle polizie, hanno perso la speranza di trovare i responsabili di ogni situazione che colpisce i grandi consorzi forestali. Ha precisato che così giustificano le milionarie risorse che sono destinate alla militarizzazione dei territori.

“Nella disperazione dei Carabinieri di fronte alle milionarie risorse destinate alla militarizzazione e alle dotazioni di polizia, associazioni private e impresari forestali hanno chiesto al governo, ‘noi abbiamo messo qui tanto denaro, ma dove sono i risultati?’ Allora avevano bisogno di prendere una grande quantità di persone simboliche, rappresentative di ogni comunità, e presentarle come terroristi e delinquenti, e così giustificare tutto quello che stanno facendo al riparo della legge e conforme al diritto”, ha affermato.

Al riguardo, la deputata di origine Mapuche-Huilliche, Emilia Nuyado, ha messo in evidenza le parole della machi Francisca Linconao, che durante la commissione ha affermato che i tre comuneri condannati per l’incendio, con il risultato della morte della coppia Luchsinger–Mackay, sono innocenti.

“Oggi gli sguardi iniziali non sono stati dei più cordiali, diversi sguardi contrari che si esprimono in questa istituzione, dove ci sono anche parlamentari che ancora praticano il razzismo all’interno della camera e che non sono stati d’accordo sull’invito a Héctor Llaitul, nonostante ciò, successivamente, c’è un dialogo diverso, che permette di addentrarsi approfonditamente nei temi che hanno a che vedere con la rivendicazione territoriale e il diritto del popolo mapuche”, ha dichiarato.

I parlamentari della commissione d’indagine per il caso Uragano si sono messi d’accordo di tornare a ricevere i comuneri e gli avvocati difensori invitati, considerando la quantità di domande e spiegazioni che sono rimaste in sospeso.

15 maggio 2018

Resumen Latinoamericano / Radio UChile

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Rodrigo FuentesChile / Mapuche. Héctor Llaitul: Nos violenta cotidianamente la derecha” pubblicato il 15-05-2018 in Resumen Latinoamericano su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2018/05/15/chile-mapuche-hector-llaitul-nos-violenta-cotidianamente-la-derecha/] ultimo accesso 15-05-2018.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)