Venezuela: L’opposizione continua a scegliere la violenza


Assassinano un adolescente dopo un attacco degli oppositori a Barquisimeto.

Gli abitanti hanno denunciato che i pistoleri avevano dei veicoli e l’appoggio logistico da parte del centro residenziale “Hacienda Yucatán”, una urbanizzazione di classe media situata di fronte alla Città Socialista.

Nella notte di martedì degli sconosciuti hanno sparato contro l’urbanizzazione della Grande Missione Casa Venezuela.

Marbelys Jiménez, madre dell’adolescente che è morto dopo le violente azioni registrate nella notte di martedì in una urbanizzazione della città di Barquisimeto, occidente del Venezuela, ha affermato che suo figlio non stava partecipando alle manifestazioni quando è stato ferito.

Bryan Principal, di 14 anni, ha perso la vita questo mercoledì alla ore 11.00 dopo essere stato colpito da due proiettili nella notte di martedì.

“Ieri sera ho mandato mio figlio all’entrata della Alí Primera (urbanizzazione) a comprarmi alcune cose (…) e all’improvviso si sono sentiti alcuni spari. Mio figlio è stato colpito da un proiettile vagante che gli ha trapassato la schiena all’altezza dello stomaco, danneggiandogli tutti gli intestini e una vena arteriale, le conseguenze sono state gravi ed è morto alle undici del mattino”.

Foto: Alba TV

12 aprile 2017

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Venezuela: La oposición sigue eligiendo la violencia /Asesinan a adolescente tras ataque de opositores en Barquisimeto” pubblicato il 12-04-2017 in Resumen Latinoamericanosu [http://www.resumenlatinoamericano.org/2017/04/12/venezuela-la-oposicion-sigue-eligiendo-la-violencia-asesinan-a-adolescente-tras-ataque-de-opositores-en-barquisimeto-gobernador-del-estado-lara-confirma-dos-fallecidos-y-12-heridos-de-bala-durante/] ultimo accesso 14-04-2017.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)