Archivio per la categoria America Indigena

Aggressioni antizapatiste

Cristóbal León Campos

Un nuovo attacco paramilitare è stato perpetrato, il passato 22 agosto, contro le basi d’appoggio dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN), membri dell’Organizzazione Regionale dei Coltivatori di Caffè di Ocosingo (Orcao), hanno sparato, Prosegui la lettura »

, , , , , ,

Nessun commento

Honduras: Rovescio nel processo Berta Cáceres, la Corte ordina il cambio di giudice

Il Consiglio Civico delle Organizzazioni Popolari e Indigene dell’Honduras (Copinh), mette in allerta la comunità nazionale e internazionale sul fatto che la Corte Suprema di Giustizia (CSJ) conspira affinché Roberto David Castillo, segnalato come autore intellettuale nel crimine di Berta Cáceres, esca libero. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Colombia: Appello alla Comunità Internazionale per agire urgentemente di fronte ad un nuovo massacro contro il Popolo Indigeno Awá nel Nariño

19 agosto 2020. L’Organizzazione Nazionale Indigena della Colombia (ONIC) denuncia alla comunità nazionale e internazionale i fatti avvenuti il 17 agosto 2020 nel territorio del Popolo Awá. Le autorità indigene della Riserva Pialapi Pueblo Viejo (Ricaurte, Dipartimento del Nariño) insieme al Coordinatore della Terra e Giustizia dell’Associazione Consiglio Maggiore Awá di Ricaurte – CAMAWARI, hanno confermato attraverso il Comunicato 004 di aver trovato i corpi di tre comuneri Awá assassinati, che ancora devono essere identificati. Prosegui la lettura »

Nessun commento

Il Machi Celestino smette lo sciopero della fame. Ma continua la protesta degli altri Prigionieri Mapuche

Quello che si è raggiunto questo martedì pomeriggio sarebbe “un accordo solo con il Machi, con l’INDH (Istituto Nazionale dei Diritti Umani) come garante”. E si starebbe rivedendo la situazione degli altri prigionieri in Sciopero della Fame. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Il grido dei prigionieri in sciopero della fame

Humberto Serri

Aldous Huxley diceva che “forse la più grande lezione della storia è che nessuno ha appreso le lezioni della storia”, e oggi, a 105 giorni dall’inizio dello sciopero della fame nell’Araucanía, non c’è dubbio che la storia si ripete, essendoci il paradosso di un eco assordante in mezzo a 9 gridi che, inesorabilmente, si spengono. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Cile: A Plaza de la Dignidad forte repressione della protesta a sostegno del Machi Celestino Córdova

Cile: A Plaza de la Dignidad forte repressione della protesta a sostegno del Machi Celestino CórdovaCentinaia di manifestanti si sono riuniti a Plaza de la Dignidad a per sostenere il Machi Celestino Córdova, le proteste solidarizzavano anche con tutti i prigionieri politici mapuche che si trovano in sciopero della fame. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Violenta repressione degli indigeni in Perù

Carlos Noriega

Tre membri dell’etnia kukama sono morti durante una protesta. Gli indigeni chiedono medicine e assistenza medica per affrontare il coronavirus. Ci sono 17 feriti, quattro di loro sono gravi. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

Guerra contro il popolo mapuche

Raúl Zibechi

Negli ultimi giorni l’offensiva militarista dello stato del Cile contro il popolo nazione mapuche si è intensificata con attacchi razzisti e fascisti a comuneri e comunere che mantengono una resistenza pacifica in appoggio degli scioperi della fame, provocata dalla grave situazione del machi Celestino Córdova che si avvicina ai 100 giorni di digiuno. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Organizzazioni cilene chiedono al governo una soluzione urgente per lo sciopero dei prigionieri politici mapuche

Mapuexpress.org

La Federazione degli Studenti dell’Università del Cile, l’Associazione degli uffici su temi indigeni di differenti municipalità, il Collegio degli Antropolog@s, e altre organizzazioni cittadine cilene si sono pronunciati affinché il Ministero della Giustizia, il Potere Giudiziario e il governo applichino le differenti raccomandazioni internazionali per dare una soluzione allo sciopero della fame dei prigionieri politici mapuche. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: Dura repressione su chi solidarizzava con i prigionieri in sciopero della fame

[resumen.cl] Una serie di scontri tra Carabinieri delle Forze Speciali e comuneri mapuche sono avvenuti a mezzogiorno di mercoledì nelle vicinanze del Museo Mapuche di Cañete. Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

A sostegno di Hugo Blanco, un uomo che…

…contiene molti uomini

di Maria Teresa Messidoro

Lucha Indígena è un periodico peruviano, fondato nel 2006 dal “combattente sociale” Hugo Blanco 1), l’unica pubblicazione stampata nel Perù che racconta gli attacchi delle multinazionali alla natura e alle popolazioni indigene, Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento

Nazione Mapuche: La Resistenza Mapuche Lavkenche si assume la paternità delle azioni armate e di sabotaggio di questi ultimi giorni

In questa dichiarazione, denunciano l’azione repressiva dello stato. Prosegui la lettura »

, , , ,

Nessun commento

San Sebastián Bachajón manifesta solidarietà al popolo Ikoots dell’Oaxaca dopo il massacro di indigeni

Redazione Desinformémonos

Città del Messico / L’ejido di San Sebastián Bachajón, aderente alla Sesta Dichiarazione della Selva Lacandona, nel Chiapas, ha manifestato la propria solidarietà con il popolo Ikoots dell’Oaxaca dopo il massacro del passato 21 giugno a San Mateo del Mar, dove 15 indigeni sono stati assassinati Prosegui la lettura »

, , ,

Nessun commento

Colombia: Denunciano la morte di un giovane durante la repressione poliziesca

Mateo Aldana è stato assassinato a Soacha con un proiettile al collo mentre partecipava alle proteste per gli sgomberi. Prosegui la lettura »

,

Nessun commento

Massacro nell’Istmo contro la comunità ikoots

Redazione Desinformémonos

Almeno 15 persone sono state assassinate nella comunità ikoots de San Mateo del Mar, nell’Istmo de Tehuantepec. L’aggressione è iniziata con un primo attacco nel pomeriggio di domenica 21 ed è continuata fino all’alba di lunedì quando si è consumato il massacro. Prosegui la lettura »

, ,

Nessun commento