Messico: La guerra contro i popoli “andrà peggio”: CIPOG-EZ


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / La guerra contro i popoli indigeni in Messico “andrà sempre peggio, perché ora a questo governo giustificano tutto e si approfitta per dare continuità allo sterminio”, ha affermato il Consiglio Indigeno e Popolare del Guerrero – Emiliano Zapata (CIPOG-EZ).

In un comunicato, il CIPOG-EZ ha denunciato la recente aggressione armata contro la comunità nahua di Tula, effettuata dal gruppo narcoparamilitare “Los Ardillos”, e ha reso responsabili i tre livelli di governo “per continuare una politica permissiva che offre impunità ai gruppi paramilitari”.

“Nei cattivi governi si lanciano la palla l’un l’altro e nessuno fa nulla, e non giunge la giustizia e continuano ad attaccarci impunemente”, ha accusato il Consiglio, che ha dichiarato che questa strategia governativa opera allo stesso modo con i gruppi paramilitari che attaccano le comunità zapatiste in Chiapas.

“Anche in Chiapas come nel Guerrero continua il silenzio dei governi locali, statali e federali”, ha dichiarato.

Per questo, ha affermato che continuerà con la resistenza e l’organizzazione per chiedere giustizia, democrazia e pace per i popoli nel Guerrero e le comunità autonome nel Chiapas.

Di seguito il comunicato completo:

Alcozacan, Cuore della resistenza. 24 gennaio 2021.

All’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

Al Congresso Nazionale Indigeno CNI

Al Consiglio Indigeno di Governo CIG

Ai popoli del Guerrero, del Messico e del mondo

Alla Sesta Nazionale e Internazionale

Alle Reti di Appoggio al CNI-CIG

Ai Mezzi di Comunicazione Liberi, Onesti ed Autonomi.

Noi, noi donne, uomini, nonni, nonne, bambini e bambine del Consiglio Indigeno e Popolare del Guerrero – Emiliano Zapata (CIPOG-EZ), che siamo i popoli Na savi, Me pháá, Ñamnkue, Nahua, Afromessicano e Meticcio, dello stato del Guerrero, stiamo di nuovo alzando la nostra voce, con rabbia e dolore. Perché nel pomeriggio di questo 24 gennaio 2021 è stata di nuovo attaccata la comunità Nahua di Tula, Guerrero.

Il gruppo narcoparamilitare “Los Ardillos” ha nuovamente sparato contro la popolazione civile. Fortunatamente non ci sono vittime di questa nuova sparatoria, ma nonostante ciò questa è la continuità del terrore che questo gruppo criminale impone alle nostre comunità  Nahua.

Questo attacco si aggiunge a quelli realizzati dal 23 giugno, il 20 luglio, il 26 novembre e il 27 dicembre del 2019. Dopo, il 1 gennaio, il 10 febbraio, il 12 febbraio, e l’11 e 12 luglio nel 2020. Ora, 24 gennaio 2021 questo nuovo attacco.

Rendiamo responsabili i tre livelli di governo poiché continuano con una politica permissiva che offre impunità ai gruppi criminali per attaccarci. Allo stesso modo in cui lo fanno con i nostri fratelli zapatisti del Chiapas dove sappiamo che anche dal passato 18 gennaio i paramilitari stanno sparando.

Anche nel Chiapas come nel Guerrero continua il silenzio dei governi locali, statali e federali. Nel Guerrero dicono, no, il fatto è che il PRI è al governo statale ed è complicato e non so quali altri pretesti. E pure nel Chiapas c’è Morena, e succede la stessa cosa. Nei cattivi governi si lanciano la palla l’un l’altro e nessuno fa nulla, e non giunge la giustizia e continuano ad attaccarci impunemente.

Non ci rimane altro che continuare la nostra resistenza e la nostra organizzazione, chiedendo giustizia, democrazia e pace per i nostri popoli nel Guerrero e per i nostri fratelli e sorelle zapatisti. Chiedere agli uomini e alle donne di buon cuore in Messico e nel mondo di non lasciarci soli, poiché questa guerra contro i popoli andrà sempre peggio, perché ora a questo governo giustificano tutto e si approfitta per dare continuità allo sterminio.

CON ATTENZIONE:

Dal cuore della resistenza del territorio comunitario della Montaña Baja del Guerrero, per il Consiglio Indigeno e Popolare del Guerrero – Emiliano Zapata (CIPOG-EZ): Commissari municipali, Commissari Comunali ed Ejidali, Coordinatori Municipali, Consigli di Vigilanza, Delegati Municipali, Coordinatori Regionali, Consiglieri Regionali, Consiglieri di Giustizia e assemblee di: Xicotlán, Tula Guerrero, Terrero 1, Ahuehueytic, Papaxtla, Acahueuetlan, Rincón de Chautla, Zacapexco, Buena Vista, Xolotepec, Zulchuchio, Alcozacan, Ahuixtla, El Paraíso Tepila, Tepozonalco, Cantera Rosa, Mexcaltepec 1, Tecongo, Ayahualtempa, Amatitlan, Tierra Blanca, Monte Emperador, Cuamaniotepec y Nuevo Amanecer.

Stop agli omicidi contro il CIPOG-EZ!

Stop alla Guerra paramilitare contro le comunità Zapatiste dell’EZLN!

Stop alla Guerra narco-paramilitare contro le comunità indigene del CNI-CIG!

Giustizia per tutti i nostri prigionieri, assassinati e scomparsi del CNI-CIG!

Mai più un Messico senza noi!

28 gennaio 2021

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosGuerra contra los pueblos «se va a poner peor»: CIPOG-EZ” pubblicato il 28/01/2021 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/guerra-contra-los-pueblos-se-va-a-poner-peor-cipog-ez/] ultimo accesso 30-01-2021.

, , , , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)