La Colombia chiude l’anno con un nuovo massacro: 6 morti nel Cauca


In un nuovo episodio di violenza in Colombia, che chiude il 2020 con 90 massacri, venerdì sei persone sono state assassinate a Buenaventura, dipartimento del Cauca.

Il sindaco incaricato di Buenaventura, Mauricio Aguirre Obando, ha dichiarato che i fatti, che hanno lasciato anche una persona ferita, sono avvenuti in diversi luoghi della città, secondo quando si presume come risultato di una disputa tra le bande criminali conosciute come “Local” ed “Empresa”.

Aguirre ha invitato la comunità a rispettare le misure di sicurezza decretate nel porto, per garantire la sicurezza della zona, dato che, sembrerebbe, un uomo si è spostato su una motocicletta con dei fucili e tutta la notte ha percorso differenti quartieri del porto intimidendo la comunità.

A sua volta, venerdì il ministro colombiano della Difesa, Holmes Trujillo, al termine di un consiglio straordinario di sicurezza, ha annunciato una ricompensa, fino a 100 milioni di dollari, per informazioni che permettano un chiarimento degli omicidi a Buenaventura.

“Questa ricompensa sarà consegnata per informazioni che permettano di ottenere lo smantellamento della banda delinquenziale “La Local” e per la cattura dei banditi […], che sono ricercati per i delitti di omicidio, associazione a delinquere, estorsione e traffico di stupefacenti, tra gli altri”, ha avvisato Trujillo.

L’Istituto di Studi per lo Sviluppo e la Pace (Indepaz), ha dichiarato che, nel 2020, in Colombia sono avvenuti 91 massacri con 383 vittime. Inoltre, 310 dirigenti sociali e 64 ex combattenti sono stati assassinati.

Al riguardo, esperti di temi politici consultati da HispanTV coincidono nel rendere responsabile il Governo di Iván Duque per l’allarmante cifra di massacri. L’analista Víctor Gaviria ha spiegato che, dopo la firma di detti accordi di pace, non è stata presa in considerazione una serie di territori -con problemi di conflitti ambientali, sfruttamento minerario, traffico di stupefacenti- dove i guerriglieri delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) esercitavano il potere come stato e garantivano la giustizia e la sicurezza della gente.

In questi territori, prosegue Gaviria, il Governo di Duque non ha applicato gli accordi, come i piani di sviluppo né la sostituzione delle coltivazioni; allora, quello che è successo è che altri gruppi armati hanno occupato queste zone, quindi se non c’è una pressione internazionale, nel 2021 si aggraverà la situazione e, certamente, il numero di morti.

2 gennaio 2021

HispanTV

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Colombia cierra año con nueva masacre; 6 muertos en Cauca” pubblicato il 02/01/2021 in HispanTV, su [https://www.hispantv.com/noticias/colombia/484874/masacre-cauca-muertos-violencia] ultimo accesso 04-01-2021.

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)