Colombia: Liberato Julián Gil, dirigente del Congreso de los Pueblos


Il dirigente colombiano fu catturato e incarcerato nel giugno del 2018 insieme a Juseff Morales Betancourt e ad Harry Alejandro Gil, ambedue del movimento sociale.

Questo martedì la prima giudice penale del Circuito Specializzato del Cundinamarca, Colombia, ha assolto Julián Gil, ex segretario tecnico del Congreso de los Pueblos (CDP), dopo 900 giorni di carcere che gli erano stati imputati.

Secondo le organizzazioni sociali e dei Diritti Umani del paese, Julián era stato vittima di una montatura giudiziaria e il suo processo aveva presentato delle irregolarità.

Fin dall’inizio del suo processo il Congreso de los Pueblos denunciò che la Procura stava utilizzando dei falsi testimoni per collegarlo al gruppo guerrigliero Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) senza presentare prove materiali.

Attraverso un comunicato nelle reti sociali, il CDP ha aggiunto che incolpare Julián corrispondeva ad una strategia di criminalizzazione e castigo contro il movimento popolare “con l’obiettivo di delegittimare, stigmatizzare e isolare le sue giuste lotte e richieste di protezione dei diritti delle comunità”.

Secondo i media colombiani, il suo caso si è convertito in un chiaro esempio della criminalizzazione e messa sotto processo dei dirigenti sociali da parte del Governo, come strategia di repressione e disarticolazione del movimento sociale.

24 novembre 2020

TeleSUR

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Liberan a Julián Gil, líder del Congreso de los Pueblos” pubblicato il 24/11/2020 in TeleSUR, su [https://www.telesurtv.net/news/liberan-julian-gil-lider-congreso-pueblos-20201124-0050.html] ultimo accesso 26-11-2020.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)