Colombia: Nove giovani assassinati in un commissariato colombiano


Ennesimo massacro del narco-stato colombiano. 

Questo martedì il consigliere della città capitolina Diego Cancino ha denunciato, giudicando i fatti come “criminalità poliziesca”, che nove giovani che erano detenuti in un commissariato del municipio colombiano di Soacha, al sud di Bogotá, sono morti in un incendio che si è scatenato in una cella.

Il sinistro è avvenuto il 4 settembre nel commissariato di San Mateo, e questo massacro non è stato pubblicato “in modo sufficientemente contundente e le indagini non sono state realizzate”, ha pubblicato Cancino in Twitter insieme ad un video di quanto avvenuto.

Secondo quanto ha affermato, nel locale c’erano circa 20 giovani, che stavano venendo torturati e ai loro familiari non veniva permesso l’ingresso per visitarli.

Secondo il consigliere di Alleanza Verde, che cita dei testimoni e dei familiari delle vittime, ad uno dei torturati è caduta una sigaretta accesa che ha dato fuoco ad una coperta e la fiamma, che era minuscola,, si è propagata rapidamente a causa di un ordigno lanciato nella cella da un poliziotto.

“I poliziotti sono usciti e hanno lasciato i ragazzi rinchiusi, non lasciavano entrare nessuno, gli estintori non li hanno lasciati usare, i ragazzi sono stati bruciati vivi”, ha dichiarato.

“Una rogo umano”

“Questo è completamente e assolutamente indecente, intollerabile. La polizia è complice e forse è responsabile di un assassinio di massa, di un rogo umano”, ha condannato Cancino in una seconda pubblicazione, chiedendo giustizia al Procuratoria e alla Procura, così come una riforma della polizia.

Reuters informa che la polizia ha ammesso l’incendio e la morte di almeno otto persone detenute, ma gli agenti che si trovavano nel luogo non hanno proceduto a spegnere le fiamme, non hanno prestato i primi soccorsi né hanno trasferito i feriti negli ospedali.

La polizia della Colombia affronta dure critiche e accuse di abusi per le sue azioni violente ed illegali per contenere le manifestazioni di sindacati e studenti, che da novembre dell’anno passato si sono intensificate dopo la morte di un adolescente ferito da un gas lacrimogeno sparato da un agente antisommossa.

11/11/2020

Actualidad RT / La Haine

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Denuncian el asesinato de nueve jóvenes en una comisaría colombiana” pubblicato il 11/11/2020 in La Haine, su [https://www.lahaine.org/mm_ss_mundo.php/denuncian-el-asesinato-de-nueve] ultimo accesso 13-11-2020.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)