Colombia: Gli Stati Uniti deplorano la decisione di mettere in libertà Jesús Santrich


Giovedì, il governo degli Stati Uniti ha considerato “deplorevole” la decisione della Corte Suprema della Colombia di mettere in libertà Jesús Santrich, che il governo guidato da Donald Trump desiderava portare nel proprio paese in estradizione, come già era stato fatto con il comandante Simón Trinidad.

“Rispettiamo la decisione del tribunale (…) ma ci sembra deplorevole”, ha detto in una conferenza stampa la portavoce del Dipartimento di Stato, Morgan Ortagus, evidenziando che gli Stati Uniti hanno rispettato i requisiti di estradizione stabiliti con la Colombia, e che gli addebiti contro Santrich, “comportando un complotto per inviare 10 tonnellate di cocaina nel territorio statunitense dopo la firma dell’accordo di pace, sono molto gravi”.

L’ex capo guerrigliero era stato arrestato il 9 aprile dell’anno scorso, in seguito ad una richiesta di estradizione degli Stati Uniti. La giustizia di questo paese, sulla base di un lavoro di agenti infiltrati della DEA, segnalò Santricjh di aver coordinato un invio di cocaina nel loro territorio, cosa che fin dal primo momento Santrich aveva smentito, affermando che si era trattato di una imboscata non solo verso di lui ma agli svalutati accordi di pace.

30 maggio 2019

Resumen Latinamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Colombia: Estados Unidos lamenta decisión de dejar libre a Jesús Santrich” pubblicato il 30/05/2019 in Resumen Latinamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2019/05/30/colombia-estados-unidos-lamenta-decision-de-dejar-libre-a-jesus-santrich/] ultimo accesso 31-05-2019.

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)