Deplorevole: Il governo boliviano ha estradato il lottatore italiano Cesare Battisti


I fascisti Bolsonaro e Matteo Salvini festeggiano.

Il difensore del Popolo, David Tezanos e l’ex ministro Hugo Moldiz sono alcune delle persone che hanno messo in discussione la decisione del Governo. Il ministro Romero ha spiegato che è stato consegnato perché la sua situazione migratoria era illegale.

La consegna del lottatore italiano Cesare Battisti alle autorità del suo paese non è stata digerita da tutti.

Tra le voci che hanno messo in discussione la misura c’è l’ex ministro Hugo Moldiz, il cittadino basco amico del Movimento Al Socialismo Katu Arkonada, il giornalista Pablo Stefano e il difensore del Popolo, David Tezanos Pinto, tra gli altri.

Dopo che si è saputo che Battisti aveva chiesto asilo politico in Bolivia di fronte alla Commissione Nazionale dei Rifugiati (Conare) e non aveva ottenuto una risposta ufficiale, Moldiz e Tezanos hanno messo in discussione la consegna del cittadino italiano. “La Conare viola i diritti di Cesare Battisti consegnandolo al Brasile o all’Italia, e il costo politico per il governo boliviano sarà alto”, ha scritto su Twitter l’ex ministro.

“Secondo la Convenzione sullo Statuto dei Rifugiati, la giurisprudenza della Corte Interamericana dei Diritti Umani e la Legge sulla Protezione delle Persone Rifugiate… (pertanto si) vulnerano i principi di ‘non restituzione’ e di ‘non espulsione’, ha affermato da parte sua Tezanos, citato dall’ANF.

Nel medesimo contesto, il giornalista Pablo Stefanoni ha detto che il cittadino italiano ha il diritto ad un processo di estradizione e in questo caso ha messo in dubbio il modo di agire del Governo boliviano.

“In tutti i casi il diritto ad un processo di estradizione è un diritto fondamentale. Non serve simpatizzare con Battisti, e io non simpatizzo, ma si tratta di qualcuno che ha già avuto asilo in Francia e in Brasile, una consegna in 24 ore impedisce qualsiasi valutazione del caso. Il presidente Evo ha negoziato il tema Battisti durante il suo viaggio per la nomina come presidente del “fratello” Bolsonaro? (presidente del Brasile). La consegna in 24 ore. Sembra un metodo da Plan Cóndor, non di una decisione di un governo popolare. Ancor di più se è vero che aveva chiesto asilo”, dice Stefanoni su quanto ha pubblicato.

Nel frattempo Katu Arkonada ha scritto: “Se Battisti è entrato dal Brasile non lo si può espellere in Italia, questa è una estradizione coperta e assolutamente illegale per un rifugiato politico condannato (in contumacia) in Italia all’ergastolo, e al quale Lula aveva concesso asilo e residenza”.

Anche il giornalista Jaime Iturri si è pronunciato sul caso. “Lula si è rifiutato di consegnare Cesare Battisti agli italiani. Il governo boliviano lo farà senza nessuna sentenza di estradizione? Battisti fu compagno di Antonio Negri (filosofo e pensatore postmarxista italiano)”, ha detto, citato dall’UrgenteBo.

Anche la politologa e pensatrice della televisione, Susana Bejarano, ha messo in discussione la misura: “La rete dell’estrema destra mondiale oggi riceve un regalo. Dove sta la nostra sovranità? E la solidarietà? E l’ideologia?”, ha domandato.

Nel pomeriggio, il gruppo dei giovani del MAS, chiamato Colonna Sud, ha sollecitato le autorità boliviane a liberare immediatamente Battisti. “Non si può consegnarlo nelle mani del fascismo e deve essere immediatamente liberato in Bolivia”.

EL DEBER ha consultato il ministro di Governo, Carlos Romero, sulla consegna dell’italiano e questi ha dichiarato che è stata una “soluzione obbligatoria” dato che la sua situazione migratoria era irregolare.

“In applicazione della Legge 370 sulla Migrazione, è stata emessa la risoluzione con cui, per la sua condizione illegale, si dispone la sua uscita obbligatoria dalla Bolivia”, ha dichiarato Romero.

13 gennaio 2019

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Lamentable: El gobierno boliviano extraditó al luchador italiano Cesare Battisti /Los fascistas Bolsonaro y Matteo Salvini festejan” pubblicato il 13/01/2019 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2019/01/13/lamentable-el-gobierno-boliviano-decidio-extraditar-al-luchador-italiano-cesare-battisti-los-fascistas-bolsonaro-y-matteo-salvini-festejan/] ultimo accesso 14-01-2019.

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)