Argentina: Corteo di massa chiede “Giustizia per Rodolfo Orellana e Marcos Soria”, militanti assassinati dalla polizia


Migliaia di persone, organizzazioni sociali, politiche, popolari e partiti di sinistra hanno risposto massicciamente alla convocazione della CETEP, per ripudiare e chiedere giustizia di fronte alla Casa di Buenos Aires e Córdoba. È stata chiesta anche la libertà di compagnx che ancora sono detenutix. Hanno assistito dirigenti sindacali, politici e organizzazioni dei Diritti Umani, rappresentati da Nora Cortiñas, che hanno ripudiato la repressione statale che per mano dei suoi poliziotti si è portata via due nuove vite.

La Confederazione dei Lavoratori dell’Economia Popolare (CTEP) e la CTA Autonoma si sono mobilitate nel centro portegno per esprimere il proprio ripudio e chiedere giustizia per gli assassinii dei militanti Rodolfo Orellana e Marcos Soria. Il corteo è iniziato verso le 11.00 dall’Avenida de Mayo e dalla 9 de Julio, e si è diretto verso le case delle provincie di Córdoba e di Buenos Aires, situate nell’Avenida Callao della Città di Buenos Aires.

Orellana e Soria, membri della CTEP, sono morti in due episodi che le organizzazioni sociali denunciano come violenza poliziesca. “La morte dei nostri compagni e compagne nei quartieri popolari sono la conseguenza di questo modello di saccheggio, fame e violenza che porta avanti il Governo”, ha affermato il segretario generale della CTEP, Esteban “Gringo” Castro, pronunciando un discorso.

L’omicidio di Orellana, un lavoratore tessile, è avvenuto all’alba di giovedì durante un violento sgombero di polizia dopo un’occupazione di terreni nella zona di La Matanza.

Nel caso di Soria, che è stato ucciso sabato nel quartiere Ciudad Obispo Angelleli II, nel sud della città di Córdoba, la CTEP ha denunciato che è stato vittima di un proiettile alla schiena dopo aver subito in uno spiazzo una brutale bastonatura da parte di due uomini in divisa. La versione della polizia segnala che Soria avrebbe commesso un furto, dopo il quale sono avvenuti gli spari mortali che hanno messo fine alla sua vita, mentre questi tentava di fuggire insieme ad un suo presunto complice, che è stato arrestato.

La manifestazione è stata aperta da una colonna con uno striscione che chiedeva “Giustizia per  Rodolfo Orellana e Marcos Soria”, che ha anche convocato dirigenti di organizzazioni dei diritti umani.

Durante la mobilitazione, è stata anche chiesta la liberazione di Miriam Calizaya, Hugo Vedia, Wilson Delgado e Alanes Coria, quattro militanti che sono detenuti nel 3° commissariato di Ciudad Evita, accusati di “usurpazione”.

26 novembre 2018

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Argentina. Marcha multitudinaria exige Justicia por militantes asesinados por la policía: Rodolfo Orellana y Marcos Soria” pubblicato il 26/11/2018 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2018/11/26/argentina-marcha-multitudinaria-exige-justicia-por-militantes-asesinados-por-la-policia-rodolfo-orellana-y-marcos-soria/?fbclid=IwAR1WLTmC7kkdMCT7Beq-L1w9QlMxsFRoYCfpL3E1V_XztfhNhwZ4O50i0Dg] ultimo accesso 27-11-2018.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)