Denunciano l’appoggio della Commissione dei Diritti Umani a Sonora per fermare i migranti


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / La Commissione di gestione e dialogo dell’Esodo Centroamericano, che accompagna i migranti nel loro cammino attraverso il paese, ha denunciato che nella notte del 15 novembre sono stati fermati due autobus, nei quali si stavano trasferendo circa 60 membri della Carovana Migrante, dal personale dell’Istituto Nazionale di Migrazione (INM) e dalla polizia federale sulla strada Hermosillo-Nogales, a Sonora, operazione a cui ha partecipato José Alfredo López Mota, della Commissione Nazionale dei Diritti Umani (CNDH).

Secondo l’Esodo, i migranti del primo autobus sono stati obbligati a salire “nelle gabbie dell’accalappiacani della migrazione” e quelli che si trasferivano sul secondo autobus “hanno fatto resistenza a scendere, cosicché il personale dell’INM è salito e ha dato istruzioni al conducente di seguire le gabbie dei cani”.

“Sono stati scortati dalla polizia federale e portati a Hermosillo dove gli hanno detto che venivano fermati per cominciare le pratiche di deportazione”, ha spiegato l’Esodo. Ha aggiunto che quando stavano già nelle strutture della migrazione, López Mota ha chiesto ai migranti di scendere dall’autobus, ma che “la gente non ha voluto farlo e hanno cominciato ad usare la forza per farli scendere”.

“Consideriamo sommamente grave che si solleciti l’appoggio della CNDH per monitorare il dovuto rispetto dei diritti umani delle persone migranti e lo stesso personale della CNDH abbia collaborato con il personale dell’INM a far scendere le persone dall’autobus”, ha rilevato l’Esodo.

I membri della Commissione dell’Esodo hanno segnalato che all’alba di venerdì scorso i migranti sono stati trasferiti nuovamente senza essere stati informati della loro destinazione, fatto che si aggiunge alle aggressioni contro di loro lungo il percorso. Quando transitavano lungo la strada “gli autobus, precedentemente gli era stato negato di fermarsi al casello del chilometro 15 affinché la gente ricevesse acqua ed alimenti, dato che coloro che viaggiavano erano senza cibo, per lo meno da un giorno intero, e gli agenti della polizia federale hanno bloccato le persone che erano lì per aiutare, con l’argomento che gli avrebbero dato quanto serviva a Pesqueira, situazione che non è avvenuta”.

Di fronte a questi fatti, l’Esodo ha chiesto di liberare i migranti e di non sottoporli alla deportazione, poiché hanno il diritto di sollecitare asilo come rifugiati fuggendo da una situazione di violenza, persecuzione e povertà nei propri paesi di origine.

Foto: Cuartoscuro

16 novembre 2018

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosDenuncian apoyo de la CNDH para detener a migrantes en Sonora” pubblicato il 16/11/2018 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/denuncian-apoyo-la-cndh-detener-migrantes-sonora/] ultimo accesso 19-11-2018.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)