Le autorità non vogliono ammettere che i migranti della Carovana si nascondono per paura di essere arrestati: ONU-DH


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / “Le autorità non vogliono ammettere che in tempi presumibilmente normali i migranti invisibili si stiano nascondendo per non essere arrestati”, ha dichiarato il rappresentante in Messico dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani (ONU-DH), Jan Jarab, di fronte all’arrivo della Carovana Migrante a Veracruz e a Città del Messico senza la necessaria assistenza umanitaria.

Jarab ha ricordato che molti dei migranti possono convertirsi in vittime del crimine organizzato durante il loro trasferimento attraverso il paese a seguito della mancanza di misure concesse dal governo, al quale ha chiesto che “per lo meno al terzo giorno faccia un trasferimento umanitario delle persone che giungono a Città del Messico”. “Non vogliamo che si perdano nel cammino diventando vittime del crimine organizzato”, ha detto Jarab in una intervista al quotidiano La Jornada.

Ha spiegato che le autorità non hanno dato protezione alla Carovana durante il suo tragitto in Messico, “dove è abituale che questi migranti siano esposti ad altissimi rischi di sequestro, estorsioni, tratta”. “Nonostante questo le autorità li stanno lasciando soli”, ha aggiunto.

D’altra parte, ha considerato che l’offerta del governatore del Veracruz, Miguel Ángel Yunes Linares, di un trasferimento umanitario e civile dei migranti, è “contrario” alla realtà della Carovana che “non ha più fiducia nelle autorità, né nelle persone che le consigliano, e allora si divide, non è più capace di camminare e fa un ‘autostop’ in una zona del sud del Veracruz con molta presenza di crimine organizzato, da molto tempo una zona di fosse clandestine, di scomparse di migranti e di messicani”. “Questo non si può giustificare, è lasciarli completamente senza protezione”, ha dichiarato Jarab.

Da ultimo, riguardo alle denunce sui migranti scomparsi, il cui numero già ascende a cento, secondo alcune organizzazioni dei diritti umani, ha dichiarato che per il momento non c’è un registro ufficiale, ma che “non bisogna reagire dicendo che quasi mai ci sono denunce formali nel caso di migranti con status irregolare”, dato che si sa che il 100 per cento delle denunce formali di scomparsa di migranti in Messico rimangono nell’impunità senza “indagini né sentenze”.

Da informazioni di La Jornada

5 novembre 2018

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosAutoridades no quieren admitir que migrantes de la Caravana se esconden por miedo a ser detenidos: ONU-DH” pubblicato il 05/11/2018 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/autoridades-no-quieren-admitir-migrantes-la-caravana-se-esconden-miedo-detenidos-onu-dh/] ultimo accesso 09-11-2018.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)